UltraBeauty
10 sintomi di squilibrio ormonale

Sintomi di squilibrio degli ormoni che ogni donna deve sapere

10 segni di squilibrio ormonale
Equilibrio ormonale è fondamentale per il corretto funzionamento del corpo.

Molti processi del nostro organismo sono regolati dagli ormoni. Per questo motivo quando l’equilibrio ormonale si balla comincia a risentire la salute , l’umore, il benessere generale e anche aspetto fisico della donna. Ma come si fa a capire che il problema riguarda gli ormoni? UltraBeauty racconta quali sono 10 sintomi di squilibrio ormonale. Questi sintomi sono i più comuni.

1. Comparsa di acne

Improvvisa comparsa dei brufoli spesso è dovuta all’alterazione dell’equilibrio ormonale. Ad esempio, un livello troppo basso di ormoni androgeni porta alla comparsa di acne su tutto il corpo. Una cosa simile si può osservare durante la pubertà quando liberarsi dai brufoli è molto difficile. Da tener presente che brufoli e punti neri possono comparire anche per altri motivi, pertanto devi vedere se ci sono anche altri sintomi dello squilibrio ormonale.

brufoli e punti neri allimprovviso
Uno dei sintomi di squilibrio ormonale è improvvisa comparsa di brufoli, punti neri e acne sul viso e corpo

2. Insonnia

Insonnia è uno dei sintomi di squilibrio ormonale molto importante perché può essere legata al basso livello di progesterone. Progesterone è un rilassante naturale che calma, rilassa e regola il sonno. Quindi le alterazioni di questo ormone molto spesso fanno venire l’insonnia.

10 sintomi dello squilibrio ormonale
Insonnia è un sintomo di squilibrio di alcuni ormoni nel tuo organismo

Progesterone ed estrogeno hanno un brusco calo dopo il parto. Per questo motivo alcune donne sperimentano delle difficoltà nel prendere sonno in questo periodo. Dunque, se dormire poco dopo il parto è “normale”, in altri periodo della vita, a cose normali, questo non dovrebbe succedere.

3. Stanchezza cronica

Stancarsi di tanto in tanto è normale ma se la stanchezza è costante, se sei stanca già di mattino prima ancora di iniziare la giornata, o addirittura durante le giornate di riposo, questo potrebbe essere un’altro segno dello squilibrio ormonale.

Stanchezza cronica è uno dei sintomi di squilibrio ormonale
Un altro sintomo di squilibrio ormonale da non sottovalutare è la stanchezza cronica che non passa nemmeno dopo il riposo

I medici collegano la stanchezza cronica con lo squilibrio degli ormoni della tiroide. Quindi se sei sempre stanca, fiacca e senza forze sarebbe meglio fare un controllo della tiroide.

4. Brusca alterazione del peso

Se l’equilibrio ormonale è venuto a mancare, il peso può subire un brusco aumento indipendentemente dalla dieta. Un eccesso o carenza di alcuni ormoni può costringere il corpo a accumulare l’adipe e perdere la massa muscolare.

improvviso aumento di peso
Improvviso aumento di peso che non dipende da quello che mangi potrebbe significare uno squilibrio degli ormoni.

Ad esempio, i livelli altri di estrogeno, cortisolo ed insulina insieme al basso livello di testosterone possono portare all’accumulo di grasso nella zona addominale. Invece basso livello di ormoni della tiroide rallentano il metabolismo portando all’aumento di peso.

5. Perdita di capelli

Non parliamo della caduta fisiologica dei capelli ma di una anomala e copiosa perdita di capelli, dovuta allo squilibrio degli ormoni della tiroide, insulina oppure testosterone. Ad esempio, ormone testosterone è responsabile della peluria più massiccia negli uomini.

10 sintomi di squilibrio ormonale
Perdita anomala di capelli è un di 10 sintomi di squilibrio ormonale

Nelle donne un’eccesso di testosterone spesso può portare alla calvizia. Un ormone derivato dal testosterone (Diidrotestosterone), in determinate condizioni attacca i follicoli dei capelli cercando di distruggerli, cosa che porta alla caduta di capelli nelle donne.

6. Problemi con digestione

Probabilmente ti è capitato almeno una volta nella vita avere mal di pancia dopo un episodio di stress, ad esempio prima o dopo gli esami. Questo effetto è dovuto all’improvviso rilascio degli ormoni durante lo stress.

sintomi di squilibrio ormonale
Crampi e mal di pancia ricorrenti possono essere un sintomo di squilibrio ormonale.

Lo studio dell’università di Texas ha evidenziato l’estrogeno influenza la microflora del intestino. Un altro studio ha determinato che gli ormoni delle ovaie possono provocare crampi e dolori della pancia.

7. Fame incontrollabile

Il nostro corpo sintetizza un gruppo di ormoni responsabili del appetito e del senso della fame. Lo squilibrio di questi ormoni porta alla fame incontrollata.

fame incontrollabile - segno di squilibrio ormonale
Uno dei segnali di squilibrio ormonale è la fame incontrollabile.

Gli scienziati hanno visto che per avere la fame sotto controllo due ormoni devono essere bilanciati – leptina e grelina. Leptina diminuisce il senso della fame dopo che abbiamo mangiato qualcosa. Grelina, al contrario, aiuta a farci capire quando è l’ora di mangiare qualcosina.

Leggi anche “Perché diete non funzionano”.

8. Dimenticanza

Se ultimamente dimentichi continuamente delle cose e sei distratta questo potrebbe significare che tuo organismo sta avendo uno squilibrio ormonale. I responsabili sono il basso estrogeno e cortisolo.

mancanza di concentrazione
Mancanza di concentrazione, distrattezza e dimenticanza possono essere dei campanellini di allarme

Studi scientifici hanno dimostrato che abbassamento del livello di estrogeni può provocare la dimenticanza e l’annebbiamento dei pensieri, incapacità di concentrarsi. Il livello basso di cortisolo invece influenza la memoria a breve termine.

9. Cambiamenti al seno

I cambiamenti del seno è uno dei segni più seri dell’alterazione ormonale del organismo. Una significativa diminuzione del livello di estrogeno agisce sull’idratazione ed elasticità della pelle. Di conseguenza il seno perde la sua forma e il volume, la taglia del seno cambia.

Inoltre all’interno del seno possono comparire delle formazioni solide che provocano il senso di dolore più o meno tangibile. Cambiamenti al seno si riscontrano spesso nelle donne e a regola, non si tratta di cancro al seno. Questi cambiamenti al seno sono dovuti nella maggior parte dei casi allo squilibrio ormonale o prima della menopausa.

10. Frequenti mal di testa

Gli endocrinologi dicono che frequenti mal di testa, se non si tratta di stress e stanchezza, possono significare il livello basso di estrogeno. Estrogeno viene prodotto dalle ovaie e controlla processi metabolici nel cervello e nella spina dorsale. Per questo motivo la carenza o l’eccesso di estrogeno possono provocare emicranie e cattivo umore.

mal-di-testa-ricorrente-sintomi-di-squilibrio-ormonale
Se ultimamente hai spesso emicranie potrebbe significare che i tuoi ormoni non sono più in equilibrio

Hai scoperto quali sono i 10 sintomi di squilibrio ormonale. Se hai solo uno di questi sintomi può darsi che sia dovuto ad altre cause ma se hai più sintomi è molto probabile che il tuo equilibrio degli ormoni si è alterato. In questo caso dovresti fare degli esami e accertamenti per essere sicura che si tratta degli ormoni.

Roller per Mal di Testa - Miscela di Oli Essenziali
Roller per Mal di Testa – Miscela di Oli Essenziali
9,90 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Se hai fatto gli esami e hai scoperto che il tuo equilibrio ormonale è la causa di problemi di salute e benessere, chiedi al medico di darti dei consigli su come ripristinare l’equilibrio in modo naturale. A volte basta fare alcuni cambiamenti nella dieta e nello stile di vita, come ad esempio iniziare a praticare lo sport ed eliminare alcuni alimenti dalla dieta perché vanno a stimolare o inibire sintesi di alcuni ormoni.

Non avere fretta ad assumere gli ormoni artificiali se non c’è davvero bisogno, perché quando gli ormoni vengono introdotti dall’esterno, l’organismo diminuisce la naturale produzione fino a smettere del tutto di produrli. Pertanto è importante provare a riequilibrare gli ormoni eliminando le cause dello squilibrio come prima cosa e solo dopo, se proprio è necessario, ricorrere agli ormoni artificiali, che dovrai con molta probabilità assumere per il resto della vita.

Leggi anche “Dimagrire camminando – Programma di 4 settimane”.

Foto: Cottonbro, Anthony Shkraba, Anna Tarazevich, Andres Ayrton, Andrea Piacquadio, Anna Shvets, Anete Lusina, Sora Shimaki di Pixels

Nemici della salute della donna

Quali fattori possono minacciare salute femminile?

Da cosa viene influenzato estrogeno

Estrogeno non ama cattive abitudini e sport estremi

La salute della donna e il suo aspetto fisico dipendano da tanti fattori e anche dal ormone estrogeno. Sia la sua carenza che l’abbondanza non vanno bene. In una donna in salute gli ormoni sono in equilibrio ma alcuni fattori possono influenzare negativamente questo delicato equilibrio. Scopriamo quali sono i nemici della salute della donna.

Quali sono i fattori che portano allo squilibrio ormonale? Nemici della salute della donna, quali sono? Scopriamoli insieme.

Nemici della salute della donna
Quali sono i nemici della salute della donna? Leggi per scoprirlo.

Diete

Estrogeno viene sintetizzato dal grasso sottocutaneo dove inoltre si trova un fermento che tiene a bada il livello degli ormoni maschili quali, ovviamente sono antagonisti degli ormoni femminili. Se il grasso sottocutaneo viene a mancare, il livello di estrogeno scende. Per questo stare perennemente a dieta ipocalorica porta s’ a dimagrire ma a caro prezzo. Perché il livello di adipe scende in modo innaturale, solo perché il corpo non viene nutrito a sufficienza. La dieta non bilanciata influisce negativamente sul metabolismo rallentandolo e come conseguenza l’equilibrio ormonale viene a mancare.

Leggi anche “Perché le diete non funzionano”.

Deficit del colesterolo

Molte donne pensano che per dimagrire e mantenere la figura è necessario evitare i cibi grassi. Ma devi sapere che l’organismo sintetizza molti ormoni tra i quali anche l’estrogeno dal colesterolo. 20% di colesterolo necessario deve provenire dall’alimentazione. Anche se i prodotti che contengono il colesterolo sono grassi, eliminarli completamente dalla dieta è sbagliato. Quali sono questi alimenti? Carne di tutti i tipi, burro, uova, formaggi freschi.

Fumo

Uno dei nemici della salute della donna è il fumo. Fumo inibisce l’attività della proteina responsabile della sintesi del estrogeno. Quando l’ormone viene utilizzato in modo incompleto, la sua quantità totale nell’organismo aumenta.

Nemici della salute della donna
Fumo altera l’equilibrio ormonale della donna.

Inoltre, mentre si fuma va avanti il processo ossidativo durante il quale le cellule degli organi riproduttivi assimilano l’estrogeno in modo non adeguato.

Carenza di fibre

Una quantità di fibre adeguata, non inferiore ai 400 grammi di frutta e verdura al giorno, contribuisce alla regolare e completa pulizia del intestino. Altrimenti la microflora del intestino si altera e inizia a prodursi un fermento che va a togliere alle molecole di estrogeno acido glucuronico. Rimanendo senza l’acido, le molecole di estrogeno vengono riassorbite dalle pareti del intestino e rimesse in circolo aumentando il livello di ormone nell’organismo.

Regola Tin - Integratore Alimentare Vitamine con Fibre e Prebiotici
Regola Tin – Integratore Alimentare Vitamine con Fibre e Prebiotici
40,40 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Troppi dolci

Un consumo quotidiano dello zucchero, sopratutto in grandi quantità, mette a dura prova il lavoro di pancreas perché per elaborare lo zucchero l’organismo secerne insulina. Esagerare con il dolce è facile perché lo zucchero non si trova solo nei dolci e nelle bibite ma anche negli insaccati, nelle salse, nello yogurt con la frutta e in tanti altri prodotti che non immagini nemmeno. In questo modo l’organismo è costretto di produrre grande quantità di insulina ogni giorno. Il rischio di alterare l’equilibrio ormonale è alto. Ma allo squilibrio ormonale si aggiunge anche il rischio di diabete di II tipo e con le patologie endocrine l’estrogeno cala bruscamente, cosa altrettanto negativa.

Nemici della salute della donna
Zucchero è uno degli nemici della salute femminile perché altera il livello degli ormoni nel corpo.

Alimentazione squilibrata

Oggigiorno vanno di moda delle diete squilibrati, quali fanno l’accento solo su un tipo di alimenti, ad esempio grassi. Queste diete vi spingono a mangiare, ad esempio, solo i cibi grassi ed evitare i cibi proteici. Ma bisogno ricordare che nella dieta equilibrata ci devono essere sia grassi (animali e vegetali), che proteine (animali e vegetali) e carboidrati (verdura, frutta). Solo se l’alimentazione è bilanciata l’organismo produce dei fermenti che fanno parte del processo di sintesi del estrogeno.

Leggi anche “Cosa mangiare per dimagrire”.

Fitoestrogeni

Ultimamente ho letto su internet diversi articoli dove c’era la propaganda degli cosiddetti fitoestrogeni “per migliorare la salute femminile”. Alimenti che stimolano la produzione di estrogeno sono: cavolo, caffè, birra, olio di semi di girasole, olio di semi di lino, carote, legumi e prezzemolo. Dunque c’è da stare attenti a giocare con gli ormoni, se non siete stati dallo specialista e lui non ve lo ha consigliato esplicitamente. Perché quando si inizia a introdurre nell’organismo gli ormoni da fuori, l’organismo si smette di produrli cercare di riequilibrare il livello ormonale.

birra-stimola-estrogeno
La birra è uno degli alimenti che agisce sull’equilibrio ormonale femminile

Pollo tutti giorni

Per far crescere i polli più in fretta, i produttori utilizzano l’estrogeno. Quindi il pollo che troverai nei supermercati è ricco di estrogeno. Se ti piace tanto la carne di pollo puoi provare ad acquistare un polla in qualche allevamento piccolo o dai privati, se è possibile. Ma se non sai dove procurare la carne di pollo senza gli ormoni, cerca di evitare di mangiarlo tutti i giorni.

Disturbi del fegato

Deterioramento della funzionalità epatica porta alla diminuzione della produzione di estrogeno. Il fegato può essere danneggiato dai grassi trans che sono contenuti nei prodotti lavorati come cioccolatini, dolci, biscotti industriali, formaggi fusi, esagerato consumo di alcolici.

Mancanza di esercizio

Mancanza di esercizio fisico porta all’abbassamento del metabolismo degli estrogeni, alzando il loro livello nell’organismo in modo significativo.

Esercizio fisico tiene a bada gli ormoni
Praticare regolarmente lo sport aiuta a mantenere equilibrio ormonale su un livello ottimale.

Troppo sport

L’attività fisica regolare aiuta al normale metabolismo, tiene il peso sotto controllo e mantiene l’equilibrio ormonale dell’organismo. Ma tutto questo solo ad una condizione, lo sport deve essere piacevole, deve mettere le ali. Se dopo la palestra si è stanchi e senza forze e si sogna solo di andare a dormire – vuol dire che lo sport era troppo intenso. Bisogno ricordare che durante lo sforzo eccessivo viene prodotto l’ormone antagonista dell’estrogeno – testosteron.

Leggi anche “Dimagrire camminando – programma di 4 settimane”.

bottiglia acqua personalizzata
La rosa è il fiore più amato in assoluto, la usano per dichiarare l’amore, per rallegrare le giornate, per meditare sulla sua forma perfetta. La rosa è il simbolo della perfezione. Acquista la tua bottiglia perfetta qui

Foto: Maria Orlova, Igor Ovsyannykov, Elevate, Lena Shekhovtsova di Pixels