UltraBeauty
Gioielli che portano sfortuna

Quali gioielli dovresti evitare secondo il tuo segno zodiacale

Secondo gli astrologi, i gioielli hanno un effetto energetico sulle persone. Alcuni gioielli sono in grado di risaltare i punti di forza del proprietario, altri invece di danneggiarlo. Scopriamo i gioielli che portano sfortuna secondo l’astrologia.

Ariete

L’Ariete dovrebbe evitare pietre di colore verde tipo smeraldi, giada e diamanti verdi. I gioielli con queste pietre attireranno più nemici e renderanno Ariete sconsideratamente impulsivo e irascibile senza motivo.

Toro

L’oro risalta i punti di forza del Toro e dà loro forza, perseveranza e determinazione. Tuttavia, le persone di questo segno zodiacale dovrebbero evitare rubini, granati e coralli. Perché le pietre rosse li priveranno della loro fortuna.

Gemelli

I Gemelli non dovrebbero indossare l’argento perché li priverà del loro coraggio e determinazione. Inoltre, la protezione energetica del Toro è indebolita da pietre bianche e trasparenti come onice, perle, zirconi e giada bianca.

Cancro

I Cancro dovrebbero sbarazzarsi dei gioielli dell’occhio di tigre e dell‘ambra. Queste pietre renderanno questo segno zodiacale già emotivo di suo ulteriormente lamentoso ed eccessivamente vulnerabile. Ma i gioielli in argento diventeranno un talismano per il Cancro, portando fortuna.

Leone

Il Leone è il più forte dei segni di fuoco dello zodiaco. Dovrebbe evitare tutti i simboli dell’acqua, comprese le pietre blu, blu e verdi come turchese, lapislazzuli e giada. E, naturalmente, Leone dovrebbe indossare l’oro, che aggiungerà fascino e forza.

Vergine

Per la Vergine, qualsiasi pietra trasparente è l’ideale, indipendentemente dalla tonalità. Ma è meglio non comprare quelli che non trasmettono luce, quindi rifiuta anelli, pendenti, collane e orecchini con giada, diaspro o perle.

Bilancia

La Bilancia è un altro segno che beneficerà dell’oro. La Bilancia dovrebbe evitare i calcoli bianchi e di latte perché influiranno negativamente sul suo benessere.



Scorpione

Lo Scorpione è il segno d’acqua più forte. Le sue virtù si svilupperanno sotto l’influenza di pietre blu e verdi. Invece l’ambra, il citrino e la spessartina possono distruggere il potenziale energetico dello Scorpione.

Saggittario

I Sagittari dovrebbero preferire l’oro all’argento perché dona loro forza e permette di raggiungere gli obiettivi. Da evitare invece le pietre d’oro e rosse come rubini, coralli e diaspro rosso. Perché proprio i gioielli con queste pietre che portano sfortuna ai Sagittari.

Capricorno

Le regole per scegliere i gioielli per il Capricorno sembrano molto semplici: più sono costosi, meglio è. Le pietre, che sono considerate simboli di potere e prosperità, sono adatte a questo segno zodiacale. Tuttavia, il resto delle pietre preziose non danneggiano in modo sensibile, semplicemente non porteranno benefici, tutto qui.

Acquario

Gli Acquari sono sempre sotto i riflettori e quindi hanno intorno molte persone invidiose. Le persone di questo segno zodiacale hanno bisogno di una protezione energetica affidabile, che può essere creata da lapislazzuli, zaffiri e smeraldi. L’Acquario dovrebbe evitare ambra, corniola, onice e melograno.

Pesci

I Pesci sono molto sensibili e quindi anche senza sapere non indosseranno mai gioielli che influiscono negativamente sulla loro energia per molto tempo. Sentiranno che c’è qualcosa che non va o semplicemente vorranno toglierseli. Eppure dobbiamo dire che gioielli che portano sfortuna ai Pesci sono l’oro, l’onice, l’agata verde e i diamanti.

Leggi anche “10 capi che non passeranno mai di moda

Come capire meglio il tuo cane

Alcuni fatti che ti aiuteranno capire meglio il tuo amato cane

Se stai leggendo questo articolo è probabile che ami molto il tuo animale domestico e quindi vuoi sapere come capire meglio il tuo cane. La psicologa sociale e addestratrice di cani Zazie Todd ha scritto un libro sui cani, The Science of Making Your Dog Happy. Contiene suggerimenti che ti aiutano a capire meglio il tuo amico a quattro zampe. Abbiamo scelto alcuni fatti interessanti dal libro su questi splendidi animali.

Vista dei cani

Innanzitutto va detto che i cani hanno la vista molto differente dalla nostra. In pratica, quello che noi vediamo ad una distanza di 23 metri, i cani lo notano solo a 6 metri. Inoltre percepiscono il mondo nei colori giallo e blu. Quindi tutti quei giocattoli colorati per animali piacciono soprattutto a noi che ai nostri cani.

Udito

Forse avevi già intuito che i cani hanno l’udito molto piu sviluppato del nostro. Gli esseri umani sentono suoni a frequenze comprese tra 20 e 20.000 hertz, mentre i cani sentono suoni tra 67 e 45.000 hertz. A proposito, i cani possono percepire altri suoni acuti o il ronzio di apparecchiature elettroniche a noi inaccessibili e infastidirsi a causa loro.

Olfatto

Il senso più importante del cane è l’olfatto, e qui non si tratta solo del naso. Nei cani, il cosiddetto organo vomeronasale (VNO) nella regione del palato superiore è incredibilmente attivo. Questo organo è in grado di intrappolare le molecole, rilasciarle e intrappolarle nuovamente per aumentare le possibilità di riconoscimento dell’odore.

I cani hanno un incredibile senso dell’olfatto. La dottoressa e cinologa Alexandra Horowitz afferma che i cani possono persino sentire l’odore dell’ora del giorno, perché le molecole aromatiche sono influenzate dagli sbalzi di temperatura. Grazie al loro olfatto sensibile, i cani aiutano a trovare le erbe medicinali, droga, persone o altro. Esiste anche uno sport amatoriale in cui i cani devono trovare la fonte dell’odore.



Novità

A differenza dei gatti, i cani amano tutto ciò che è nuovo. Di conseguenza, nel tempo, gli animali perdono interesse per i giocattoli familiari, abituandosi a loro. Uno studio ha testato questo effetto offrendo ripetutamente lo stesso giocattolo ai cani dei canili. Quando è stato mostrato agli animali per la decima volta, la maggior parte di loro non era più interessata. Tuttavia, un cambiamento nel colore o nell’odore del giocattolo (o, soprattutto, entrambi contemporaneamente) ha risvegliato di nuovo la curiosità. Quindi, anche una piccola differenza è sufficiente per far sembrare una cosa diversa da quella conosciuta. Così puoi rendere i vecchi giocattoli più interessanti per il tuo cane, giocandoci tu stesso o alterandoli periodicamente.

Diversità

Diversificare l’esperienza significa cambiare l’ambiente in modo che il cane si senta meglio. Questo fa bene alla sua salute mentale perché la incoraggia a interagire con il suo ambiente e a comportarsi in modi caratteristici della sua specie.

Se non diamo ai cani tali opportunità, spesso le trovano loro stessi, ad esempio masticando oggetti per la casa. Questo tipo di comportamento è normale per i cani, ma è meglio fargli sfogare in un modo accettabile per i proprietari. La soluzione potrebbe essere quella di assicurarsi che il cane abbia sempre qualcosa da masticare e rosicchiare. Fortunatamente, ci sono molti giocattoli speciali.

Mangiare

Come capire meglio il tuo cane? Sapendo anche cosa gli fa bene e cosa no. I cani sono onnivori e possono digerire una grande varietà di cibi. La capacità di digerire l’amido (come riso e patate) è una delle differenze tra cani e lupi moderni. Ma ci sono prodotti umani che non sono sicuri per i cani. Ecco l’elenco:

  • alcol;
  • avocado;
  • cioccolato (il cioccolato fondente è il più tossico);
  • agrumi;
  • cocco (ma è improbabile che una piccola quantità faccia male);
  • caffè (e altre fonti di caffeina);
  • uva e uva passa;
  • latte e altri prodotti lattiero-caseari;
  • noci (tra cui macadamia, mandorle, noci pecan, noci);
  • cipolla e aglio;
  • carne, uova e ossa crude o poco cotte;
  • sale in eccesso;
  • xilitolo (dolcificante artificiale utilizzato nel burro di arachidi, caramelle, ecc.);
  • pasta lievitata.

Sonno

Per capire meglio il tuo cane è importante sapere come lui dorme. Innanzitutto, il sonno è essenziale per la salute ed è uno dei bisogni più importanti per i cani. Probabilmente hai notato che dormono molto. Ad esempio, cani giovani adulti dormono da 11 a 14 ore al giorno. E proprio come gli esseri umani, i cani dormono in fasi, alcuni con un rapido movimento degli occhi e altri no. Ma i modelli di sonno negli esseri umani e nei cani sono diversi. Ecco un fatto ovvio: i cani spesso fanno un pisolino durante il giorno. La maggior parte delle persone riposa di notte e rimane sveglia tutto il giorno, mentre i cani vanno a dormire e si svegliano molte volte durante il giorno.

In generale, secondo alcuni rapporti, i cani dormono dal 60 all’80% della notte e dal 30 al 37% della giornata.

Cane sul letto: si o no?

Come capire meglio il tuo cane
Come capire meglio il tuo cane. Il cane sul letto: si o no?

Alcuni addestratori di cani credono che ai cani non dovrebbe essere permesso di sdraiarsi sul letto dei proprietari, perché altrimenti si vizieranno e si comporteranno male. Ma in realtà non ci sono prove che lo confermano. L’indulgenza non ha nulla a che fare con i problemi comportamentali. Naturalmente, puoi decidere se far dormire il tuo cane sul letto oppure no, dipende tutto da te.

In uno studio dell’antropologa Dr. Christy Hoffman del Kanizia College nello Stato di New York, alle donne è stato chiesto se dormivano nello stesso letto con il proprio cane, un gatto o un essere umano e in che modo ciò influiva sul loro riposo notturno. Potresti essere sorpreso, ma i cani si sono rivelati i migliori partner per dormire insieme. Secondo i partecipanti, erano più a loro agio e più al sicuro che con una persona o un gatto. Inoltre, andando a dormire insieme al cane ti fa svegliare presto e quindi il ritmo del sonno è più regolare con lui che senza di lui.

Paura

Ci sono cani paurosi, proprio come le persone. Se il tuo cane è timido e pauroso, aiutalo a sentirsi al sicuro. Obbligandolo a superare la sua paura, molto probabilmente solo peggiorerai la situazione. Non puoi usare metodi di allenamento basati sulla punizione, perché questo aumenta lo stress. Puoi calmare il tuo animale domestico se pensi che possa essere d’aiuto, ma sappi che non tutti i cani lo vogliono, ma devi anche sviluppare una strategia a lungo termine. Potrebbe valere la pena lavorare sul comportamento e consultare il veterinario se è necessario assumere farmaci specifici.

Leggi anche:

Dillo con i fiori

Il linguaggio dei fiori, significato e simbologia

La storia del simbolismo delle piante è apparsa molto tempo fa in Oriente. Era lì che le donne non potevano comunicare liberamente e così hanno avuto l’idea di creare mazzi di fiori, dove ogni pianta e il suo colore denotavano un certo evento o avvertivano di qualcosa. Quindi perché non usare questa antica sapienza per comunicare qualcosa di importante. Dillo con i fiori per essere originale!

In questo articolo, ti diremo come scegliere i fiori in base al significato delle piante e dei colori.

Simbolismo dei fiori

dillo con i fiori1
Dillo con i fiori! Significato segreto delle piante.

Fare un bouquet è un’arte e in paesi diversi i fiori possono avere significati differenti.

Ad esempio, in Germania , un giglio è considerato un fiore dei suicidi, perché presumibilmente cresce sulle tombe di persone morte in modo violento. Quindi non è consuetudine donarlo. In Francia invece, al contrario, tutti saranno felici di ricevere in regalo un giglio, perché questo fiore è considerato una manifestazione di profondo rispetto.

Un altro esempio simile sono le viole del pensiero, che in Inghilterra sono riconosciute come segno di fedeltà, amore, devozione, ma i francesi le considerano i fiori della morte e di solito vengono piantate nei cimiteri e nei vari memoriali.

Jasmine in India è tradotto come chiaro di luna degli innamorati. Dando a una ragazza un tale bouquet, un uomo sottolinea la sua femminilità e sensualità.

Le orchidee vengono spesso regalate ai propri cari; in Cina , questo fiore è considerato un simbolo dell’infanzia.



Non è consigliabile regalare fiori secchi, sono riconosciuti come un segno della fine di una relazione.

I mughetti non vanno regalati alle ragazze amate, perché in molti paesi un regalo del genere significa una separazione ravvicinata.

Fiordaliso può significare il desiderio di un’offerta di amicizia.

Regalando le gardenie alla donna si vuole trasmettere il messaggio di vederla come una creatura bellissima, divina.

I giacinti significano fascino, sicurezza e calma, ma se è giallo, significa sfiducia e gelosia.

L’ortensia nel bouquet allude ai ricordi della persona che ha regalato fiori. I gladioli significano pace e sicurezza.

Le iridi parlano del valore dell’amicizia tra le persone.

Calla può parlare di ammirazione per la donna. Le camelie sottolineano la perfezione e la segreta ammirazione della donna che ha ricevuto i fiori.

Crocus suggerirà momenti indimenticabili e caldi della vita.

Le margherite sono considerate un fiore talismano, perché secondo la leggenda, una corona di tali fiori può proteggere un bambino dagli spiriti maligni.

Un bouquet di lavanda simboleggia gli sforzi per proteggersi dai fallimenti e i desideri per la realizzazione di un sogno.

Un loto esotico viene dato solo alle persone care, sottolineando i sentimenti amichevoli o familiari.

La magnolia viene aggiunta a un bouquet quando vogliono accennare alla devozione.

Le rose spesso esprimono le emozioni più forti come amore, gioia, sincerità e profondo rispetto.

La camomilla è il fiore più semplice e delicato, simbolo di famiglia e di benessere tra gli sposi. Non molto tempo fa, questo fiore è diventato un simbolo del giorno della famiglia, dell’amore e della fedeltà.

Quando vogliono interrompere i rapporti con qualcuno, regalano dei ciclamini.

Zinnias parlerà della costanza delle relazioni e dei ricordi frequenti di una persona.

Significato anche in base ai colori

I garofani oltre a tutto dovrebbero essere scelti considerando il colore:

  • il bianco per un augurio di successo nel raggiungimento di qualsiasi obiettivo, buona fortuna in tutte le cose;
  • giallo significa il risentimento;
  • il rosso promette vittoria e leadership;
  • il rosa è considerato un simbolo di amore materno.

I tulipani colorati simboleggiano quanto segue:

  • giallo– un bel sorriso;
  • rosso – spiegazione dell’amore;
  • multicolore – orgoglio e desiderio di una vita meravigliosa.

Dando crisantemi rossi, parlano di amore, bianche – di veridicità, gialle – di relazioni fragili.

Anche il colore è importante

Quando si sceglie una composizione di fiori già pronta o la si crea, è importante prestare attenzione anche alla combinazione di colori che dei fiori. 

Dillo con i fiori, dillo con colori:

  • bianco – giovinezza, tenerezza, purezza, innocenza;
  • rosso – forte amore appassionato, libertà;
  • rosa – considerato universale, adatto a varie occasioni, può essere regalato a ragazze di qualsiasi età;
  • arancione – orgoglio, potere, forza;
  • giallo – focolare familiare, benessere, prosperità;
  • verde – grazia e tranquillità;
  • blu – un simbolo di felicità familiare;
  • azzurro – speranza e fede;
  • lilla – tenerezza, ma non è consigliabile darlo per le vacanze e le feste di matrimonio;
  • viola e viola – grandezza, lusso;
  • viola – esprime umiltà;
  • sfumature colorate – adatte anche a qualsiasi celebrazione;
  • il nero è il colore del lutto.

È anche importante ricordare la corretta selezione di piante di diverse sfumature. Le combinazioni di verde-rosso, arancio-blu, giallo-viola sono considerate le più originali. La cosa principale è evitare transizioni brusche, il bouquet dovrebbe apparire naturale.

L’uso dei toni cromatici vicini è molto utilizzato, perché dà spazio all’immaginazione e non ci sono praticamente restrizioni per la composizione dei fiori. Una composizione monocromatica (in un colore) sembra sorprendente, ma l’uso di una tavolozza policromatica (multicolore) renderà il bouquet unico. Dillo con i fiori!

Tre cose che aiutano la creatività

Tre trucchi per trovare l’ispirazione e lavorare con piacere

Capita che sembriamo pronti ad agire, perché c’è un’idea, un piano e il desiderio, ma poi le cose non si muovono. Manchiamo le scadenze, annulliamo gli obiettivi dell’anno, perché il lavoro non è finito. Passa un altro anno, ma non cambia nulla. Scopriamo tre cose che aiutano la creatività e la realizzazione degli obiettivi prefissati.

L’ispirazione, dove trovarla?

Ecco le tre cose principali che ti aiutano trovare la creatività. Questi trucchi sono usati dagli scrittori, attori, pittori e altri per sbloccare il processo creativo. Niente di impossibile, tutto è molto semplice ma funzionale. Provare per credere.

1. Ispirazione ama la routine

Spesso il lavoro creativo è percepito come qualsiasi cosa, ma non come una routine. Ma in realtà l’ispirazione ama la routine, un processo calmo, chiaro e ben costruito.

Funziona piu o meno così: alzati tutti i giorni la mattina presto sempre alla stessa ora e inizia a lavorare. Dopo un po’ ti abitui ad alzarsi e lavorare sempre alla stessa ora diventerà un’abitudine. Dopo di che in automatico l’ispirazione arriverà mentre stai lavorando.

La famigerata ricerca dell’ispirazione funziona raramente. In realtà spesso accade il contrario: ti siedi al lavoro e ti viene l’ispirazione. Il processo può essere fantastico o abbastanza calmo.

Al lavoro, in realtà non abbiamo sempre bisogno di ispirazione. Quando stiamo solo definendo e correggendo le cose, non abbiamo bisogno di ispirazione. Ci sediamo in silenzio e facciamo il nostro lavoro. E quando hai bisogno di un’idea o di un’immagine, come confezionare e presentare questa idea, l’ispirazione ti tornerà utile. Ma in un modo o nell’altro, la routine dà un effetto sorprendente.

Quindi un buon consiglio di iniziare impostando una routine. Più questa routine è calma e familiare, maggiore è la probabilità che esattamente in questo momento, come programmato, arrivi l’ispirazione desiderata.

2. Musa ispiratrice ama camminare

Tre cose che aiutano la creatività
Tre cose che aiutano la creatività. Musa ispiratrice ama camminare.

C’è una ricerca scientifica che dimostra che camminare stimola il processo creativo. Se sei uno scrittore, vai a fare una passeggiata, e porta sempre con te un taccuino e una penna. Ti renderai conto che la modalità della camminata porta idee nuove e fresche che non sarebbero mai arrivate dietro ad una scrivania.

Cioè, fai solo una passeggiata e il lavoro continua in background.

3. Musa ispiratrice ama compagnia

Quando si lavora su un compito, è importante trovare qualcuno con cui discuterlo, mostrarlo e vedere la reazione. Può essere qualsiasi persona a cui mostri il risultato del lavoro e chiedi: “È chiaro cosa volevo dire qui?” Lui risponde e tu capisci: “Sì, ma qui ha considerato un significato diverso, il che significa che devi ancora lavorare”.

Idealmente, questo dovrebbe essere un professionista che annoterà i punti importanti e darà un feedback costruttivo e utile.

Quando è coinvolta un’altra persona, il processo creativo passa a un livello completamente diverso e diventa qualcosa di più di un semplice lavoro.

Inoltre quando mostri e chiedi un parere alle persone il lavoro creativo è più entusiasmante e fluido. Altre persone stimolano, portano idee e ti fanno credere nel tuo lavoro. Se invece sei solo, potresti disperdere l’energia in cose che non funzionano e il lavoro rimarrà ad un punto fermo.



Leggi anche:

Fossetta sul mento cosa significa

Sapevi che la fossetta sul mento può raccontare molto sulla persona?

La fossetta sul mento è una caratteristica fisica insolita, un particolare che attira attenzione, ma cosa significa? Cosa ci può raccontare la fossetta sul mento sulla personalità del suo possessore?

Caratteristiche principali

La caratteristica principale dei proprietari della fossetta sul mento è la brama di fama, infatti queste persone amano essere al centro dell’attenzione. Non sorprende quindi trovare questa caratteristica fisica sui visi delle star di Hollywood. Infatti puoi vedere una fossetta sul mento di Sandra BullockJessica SimpsonJohn TravoltaRussell Crowe e alcuni altri famosi attori e attrici. 

Oltre alla brama di fama, queste persone hanno anche altre caratteristiche:

  • Grande senso dell’umorismo;
  • La capacità di flirtare;
  • Potente energia sessuale;
  • Forti manifestazioni di emozioni, per cui non possono nascondere le lacrime se sono tristi e ridono contagiosamente se sono divertite;
  • Amore per il dominio e la superiorità;
  • Spirito e bellezza esteriore.

Tuttavia, queste persone hanno anche alcuni tratti caratteriali negativi. Questi includono negligenza, fretta e mancanza di pazienza, che li ostacolano notevolmente nella vita.

Fossetta sul mento delle donne

Fossetta sul mento cosa significa
Fossetta sul mento della donna cosa significa. Tratti del carattere

La natura ha dotato le donne con fossette di un potere speciale che le distingue dagli altri rappresentanti del gentil sesso. Hanno qualità di leadership e non hanno paura di assumersi la responsabilità. Superano facilmente le difficoltà, raggiungendo spesso il successo nelle loro carriere professionali. Queste donne attirano gli uomini per la loro forza interiore e mistero che le circonda.

Tuttavia, non tutti gli uomini possono rimanere a lungo con queste giovani donne, poiché la loro natura impulsiva può impedire loro di raggiungere un compromesso con un partner durante i litigi. Dopotutto, le donne con le fossette sul mento sono spesso piuttosto egoiste e sono spesso considerate quelle che non sanno ascoltare le opinioni degli altri. È molto difficile per gli uomini costruire con loro una vita familiare pacifica a causa della loro sete di dominio in una coppia. Tuttavia, se una donna ama veramente il suo partner, allora può imparare ad affrontare le sue debolezze e quindi creare una famiglia forte e unita.



Fossetta sul mento degli uomini

Fossetta sul mento cosa significa
Fossetta sul mento del uomo cosa significa

La fossetta sul mento di un uomo significa che è una persona forte, coraggiosa, carismatica, ambiziosa e coraggiosa. Una donna accanto a lui si sentirà sempre al sicuro. Un uomo simile in qualsiasi momento è pronto ad assumersi la responsabilità e prendere decisioni, anche molto difficili.

In situazioni stressanti, agisce con freddezza, ma con attenzione, senza correre rischi inutili. Allo stesso tempo, gli uomini con una fossetta sul mento hanno un carattere piuttosto vivace, quindi è difficile per loro rimanere fedeli a una sola donna. Sono molto affascinanti tanto che il gentil sesso semplicemente li adora.

Ma se vedono tra tutte le donne quella che farà battere il cuore, potranno sistemarsi, tuttavia, questa prescelta non avrà la vita facile, perché tutte le altre donne brameranno ancora l’attenzione del uomo con la fossetta.



Cantare fa bene alla salute

Gli scienziati hanno spiegato perché cantare fa bene alla salute fisica e mentale

Portal Medical Xpress ha parlato dell’impatto positivo del canto sul corpo umano, quindi scienziati hanno fatto le scoperte interessanti che spiegano perché cantare fa bene alla salute.

Oltretutto c’é un numero crescente di ricerche a sostegno dei benefici del canto per la salute. Ma la cosa bella è che non è necessario essere in grado di cantare in modo professionale – anche solo cantare dietro al brano del tuo interprete preferito può avere un effetto positivo.

Benefici per la mente

Prima di tutto, cantare fa bene alla salute mentale. Durante l’esecuzione di una canzone conosciuta che piace, nel corpo viene prodotta dopamina, che migliora l’umore. Un altro ormone del benessere associato al canto è l’ossitocina. Inoltre, le canzoni possono aiutare ad alleviare lo stress, ecco perché le persone in tutto il mondo hanno cantato in autoisolamento per sbarazzarsi dell’ansia.

Secondo uno studio condotto nel giugno 2019, le persone che hanno perso i propri cari sono state in grado di affrontare meglio la perdita attraverso il canto. E uno studio del 2016 ha dimostrato che cantare in un coro migliora il senso di appartenenza della persona alla società.



Benefici per il corpo

Il canto ha l’effetto più forte sul funzionamento dei polmoni e del cervello. Lo speciale tipo di respirazione utilizzato quando si canta aiuta a combattere l’asma o la bronco pneumopatia cronica ostruttiva.

Secondo l’analisi di numerosi studi scientifici, il canto aiuta anche nei casi di demenza, perché grazie ad esso, una persona può ricordare alcune cose.

Dopo un ictus, cantare frasi o parole da parte dei pazienti accelera il recupero. I neuroscienziati ritengono che questo effetto sia dovuto al fatto che il canto stimola l’attività in diverse aree del cervello.

Leggi anche:

Stranezze al colloquio di lavoro

Perché fanno domande strane o offrono una tazza di caffè ai colloqui? Trucchi complicati dei datori di lavoro

Molto spesso, le persone non superano i colloqui di lavoro a causa dei trucchi che usano i responsabili del personale. Parliamo di stranezze al colloquio di lavoro che possono capitare.

Perché certe volte i trucchi dei addetti alle risorse umane che incontrano i candidati per la posizione sono davvero strani. Scoprili per essere preparato al prossimo colloquio.

Test di resistenza allo stress

Il responsabile delle risorse umane inizia il colloquio con calma, poi improvvisamente cambia il tono della conversazione, diventa aggressivo e persino urla? Lo fa perché vuole metterti alla prova per la resistenza allo stress. Mantieni il sangue freddo e rispondi con calma, come se non stesse succedendo nulla di speciale.



Venire ignorati

Un’altra tecnica malefica è quella di ignorare il candidato. Il responsabile che ti stava parlando all’improvviso dimentica di te e inizia a parlare al telefono o controllare la posta, riferendosi a questioni importanti. Forse ti sembrerà strano il nostro consiglio, ma questo comportamento non dovrebbe essere tollerato. Devi chiedere con gentilezza di spostare il colloqui a un altro giorno. In questo modo dimostrerai che apprezzi il tuo tempo e quello degli altri.

Domande strane

Ai colloquio può capitare di sentire domande strane che non c’entrano nulla con il lavoro. Ad esempio, ad un colloquio di lavoro un boss daltonico ha chiesto ai candidati di descrivergli il colore rosso. Un altro invece ha chiesto cosa farebbe il candidato se avesse un arco con solo una freccia, mentre venisse attaccato da due orchi. La cosa più importante in questi casi è non perdersi e non tacere e dare almeno una risposta.

Incontro con futuri colleghi

Ti chiamano e dicono che sei passato allo step successivo e devi incontrare i futuri colleghi? In un momento del genere, può sembrare che tu abbia già ricevuto un posto, perché altrimenti presentare il candidato ad altri dipendenti? Ma non ti devi rilassare. L’incontro con i colleghi viene fatto per ascoltare la loro opinione. Quindi significa che il colloquio continua.

Test segreti

I controlli segreti potrebbero essere diversi. Ad esempio, un datore di lavoro era solito ad invitare tutti i candidati in cucina per un caffè. Ma sceglieva solo coloro che hanno lavato la tazza dopo di sé, credendo che solo una persona del genere non avrebbe spostato il suo carico di lavoro sugli altri.

Come riconoscere tali trucchi dei datori di lavoro ai colloqui? Purtroppo non si può prevedere le stranezze al colloquio di lavoro in anticipo. Perché ogni datore di lavoro ha il suo carattere ed è impossibile prevedere tutto. Cerca di essere naturale e comportati come meglio credi, perché d’altronde hai bisogno di una squadra e di un capo i cui valori siano compatibili con i tuoi.

Leggi anche:

Ageismo ordinario che donne subiscono

Perché a qualsiasi età siamo non donne andiamo bene per la società

A 20 anni non verrai assunta perché “quella mocciosa non sa fare niente”. Quando avrai 25 anni ti rifiuteranno di assumere, perché “andrai presto in maternità”. A 30 anni ti chiameranno tardona. Invece a 40 anni, il tuo curriculum verrà scartato senza guardare e il ginecologo riferirà che il calo della libido è normale e “non c’è niente da curare qui”. A 50 anni non ti iscriveranno a una scuola di ballo, perché “non sarai in grado di sopportare lo stress”. A 60 anni il dottore non ti manderà a fare una risonanza, spiegando che “tutti gli anziani hanno mal di schiena, non c’è niente da fare”. Viviamo in un mondo in cui qualsiasi età di una donna non è buona, per vari motivi. Oggi parleremo dunque di ageismo ordinario che le donne subiscono ad ogni età.

Cos’è l’ageismo

Il termine “ageismo” deriva dalla parola inglese age – “age” e significa discriminazione nei confronti di una persona a seconda dell’età. Questo concetto è stato introdotto dallo psichiatra e scrittore americano Robert Butler nel 1969. L’ageismo, di regola, è associato all’invecchiamento e una delle sue cause si chiama gerontofobia, una paura e un odio irragionevoli nei confronti degli anziani.

Può sembrare che nel mondo moderno l’ageismo nel suo senso classico sia in declino. Sfilano in passerella le modelle over 50 come Nicola Griffin, che ha 56 anni e brilla in bikini sulla copertina di Sports Illustrated, e Yasmina Rossi, classe 1955, diventa il volto di Marks & Spencer e lavora con YSL, Hermès e Jil Sander. Ricomincia “Sex and the City” con le stesse attrici che ci hanno recitato nel 1988. La rivista mensile di bellezza Allure presenta Helen Mirren in copertina e afferma che non utilizzerà più il termine “anti-invecchiamento” perché “il linguaggio è importante”.

Sembra stimolante, vero? Ma tutti questi dettagli non cambiano l’andamento generale, perché continuiamo a vivere in un mondo dominato dall’età. Qualunque sia la tua età, sarà sempre un male per la società.

20 anni: monella inesperta

Una giovane donna piena di forza, idee e ambizioni: ecco come ti vedi a 20 anni. Ma gli “adulti” ti percepiscono in modo diverso: si trovano di fronte a una ragazza che pensa molto a se stessa, che non capisce niente nella vita, e non importa di cosa si tratti: lavoro, relazioni o attività sociali.

Non amano i giovani dipendenti, perché non hanno avuto il tempo di mettersi alla prova, hanno bisogno di formazione e consigli dai colleghi più anziani. Qualsiasi laureata si trova in un circolo vizioso: per trovare lavoro ci vuole esperienza, ma come ottenerla se ci si candida per la prima volta? C’è un termine “coefficiente di riduzione per i giovani”: gli specialisti alle prime armi devono accontentarsi di meno soldi o lavorare dove l’esperienza non è affatto richiesta.

L’opinione di un giovane dipendente sarà trattata con scetticismo, se ascoltata. È difficile trovare lavori seri. Sarai sottovalutato anche nei casi in cui c’è abbastanza esperienza e conoscenza.

Dovrai dimostrare non solo la tua opinione, ma anche lottare per il diritto di averla. 

Gli uomini ti apprezzano per il tuo giovane corpo tonico e dietro la schiena dicono: “Ti piacerebbe scopare con lei?”.

Passeranno 10 anni. Cambierai diversi lavori e partner. Forse ti sposerai, forse no. Ma l’ageismo non scomparirà, assumerà solo altre forme.

30 anni: madre e padrona

È giunto il momento per le frasi “L’orologio sta ticchettando” e “Dio ha dato il coniglio, darà il prato”. La sociologa e giornalista Anna Shadrina osserva che una donna non è ancora considerata una non madre. Secondo un’indagine il 71% degli uomini crede che il destino di una donna sia quello di essere una madre e una buona casalinga. E le trentenni sono tenuti, prima di tutto, a portare a termine questo programma senza fallo.

Secondo gli studi del 2020, adesso le donne fanno il primo bambino intorno ai trent’anni. Ma spesso le donne che diventano madri a questa età sono chiamate vecchie. Questo è una definizione non ufficiale, ma spesso le donne incinte lo sentono da ginecologi-ostetrici.

Una donna di 30 anni i cui obiettivi non sono legati alla famiglia e alla maternità diventerà un obiettivo costante di attacchi da parte degli altri. Qualsiasi delle sue conquiste sarà svalutata se non è legata ai valori della famiglia, e lei stessa sarà chiamata una zitella, egoista e una gattara. Ma non pensate che le mamme rimarranno in disparte, perché le attendono altri problemi.

Partorire significa uscire dal “mercato della bellezza”. I cambiamenti che si verificano nel nostro corpo dopo la gravidanza e l’allattamento sono considerati un difetto. Una diversa forma del seno, smagliature, eccesso di peso – per tutto questo, le madri saranno condannate: “Si è lasciata andare!” Un esempio e uno standard sono le star, che, pochi giorni dopo la nascita del bambino, hanno confermato con le foto in bikini di avere lo stesso aspetto di prima della gravidanza. La giovinezza è l’eterno ideale, così a 30 anni, ci troviamo di fronte alla vergogna semplicemente perché dimostriamo la nostra vera età.

Lo stereotipo “Se una donna, allora sicuramente una madre” porta alla discriminazione nel mercato del lavoro. Secondo l’Associazione Prospettive di Genere, le donne sotto i trentacinque anni sono il gruppo più vulnerabile della popolazione attiva. Se non ci sono figli, la richiedente verrà rifiutata, temendo il suo congedo parentale. Le madri non verranno assunte perché sono più interessate alla famiglia che alla carriera e trascorreranno molto tempo in congedo per malattia con i figli. 

C’è una situazione paradossale: a 20 anni non sei necessario, perché non hai esperienza, a 30 si crede che non ti interessi più, tutti i tuoi pensieri sono occupati dalla famiglia, e non dall’attività professionale.



40 anni: pre-pensionato

Secondo una ricerca Antal, ogni secondo dipendente oltre 40 teme per la propria carriera. I sondaggi mostrano che le persone con più di 45 anni impiegano più tempo a cercare un lavoro.

Anche se una donna ha raggiunto il successo, non le dà fiducia nel futuro. Non è raro osservare che il personale più esperto viene sostituito dai colleghi più giovani. Costano anche meno.

Di conseguenza un top manager giovane rifiuterà di assumere una dipendente più grande di lui, si troverà a disaggio dover impartire gli ordini ai subordinati più grandi di loro.

Trovare un posto dopo i quaranta non è facile sia per gli uomini che per le donne, ma è più difficile per noi donne. La Commissione per le Pari Opportunità di Lavoro (EEOC) ha condotto uno studio: gli esperti hanno inviato 40.000 curricula fittizi e poi hanno analizzato i risultati. Si è scoperto che il numero di risposte diminuisce con l’età e per le donne questo fattore era più pronunciato.

Esiste anche uno studio locale durante il quale sono state inviate 350 paia di curricula fittizi con candidati di età diverse, ma con la stessa istruzione, competenze ed esperienza lavorativa. I candidati di 48 anni hanno ricevuto la metà degli inviti al colloquio rispetto ai 28enni.

Ci sono molti stereotipi sulle persone con più di 40 anni. Si ritiene che tali dipendenti siano meno ambiziosi, incapaci di imparare cose nuove e abbiano una salute cagionevole. Per le donne, tutto è complicato da ulteriori cliché di genere secondo cui i rappresentanti della “bella metà” sono più interessati alla famiglia che al lavoro.

L’aspetto conta?

La situazione si aggrava anche dai requisiti per l’aspetto femminile: siamo tenuti a sembrare più giovani della nostra età biologica, soprattutto quando si tratta di professioni pubbliche.

E se a 30 anni coloro che hanno partorito “hanno abbandonato” il mercato della bellezza, dopo altri dieci anni quasi tutte le donne che dimostrano la loro vera età cessano di essere delle giocatrici. Ecco un esempio di come gli uomini scrivono sui social network del sesso con i quarantenni: “Chi ci andrà a letto con queste, con le zie che hanno cominciato a invecchiare e hanno già perso la freschezza e l’attrattiva? È chiaro, del resto, che a questa età la donna è già da lasciar peredere”. 

L’artista Alexandra Grant, fidanzata di Keanu Reeves, è stata spesso criticata non per il suo lavoro, ma per il suo aspetto fisico e per il fatto che non tinge i suoi capelli grigi. Jane Fonda, Dolly Parton, Cher, Jennifer Lopez sono state elogiate quando le attrici sono apparse in abiti che mostravano un’eccellente forma fisica: “Sono bellissime, anche se non hanno 20 anni!” Lo spazio delle informazioni è saturo del messaggio: se dimostri la tua vera età, non vai bene.

A 30 anni si vive con la sensazione di una corsa continua: fare carriera, partorire, impegnarsi per rimanere bella. A 40 anni arriva un’intesa: nonostante corressimo veloci, non riuscivamo nemmeno a rimanere nello stesso posto.

Leggi anche “10 dettagli del look che ti fanno sembrare piu vecchia

Dopo i 50 anni: una nonna senza vita personale e senza lavoro

Secondo il sondaggio della FOM, il 30% degli intervistati ritiene che la vecchiaia inizi tra i 50 e i 59 anni, un altro 27% pensa che questo accade dopo i 60 anni. L’aspettativa di vita media delle donne in Italia è di quasi 84 anni – si scopre che “gli anni della vecchiaia” rappresentano circa 25-35 anni. Lo stesso studio ha mostrato che la maggior parte degli intervistati considera questi anni i peggiori di tutti, non vedendo in essi alcun vantaggio. 

Dopo i 60-65 anni, inizia la “terza età“, un periodo di vita attiva che precede la vecchiaia con tutti i suoi attributi, che, come si crede, inizia a 75 anni. La “terza età” è nata quando la generazione del baby boom del dopoguerra ha iniziato ad andare in pensione.

La percezione di una persona di età compresa tra 50 e 55 anni come non necessaria e spesso malata è uno stereotipo, ma tale stereotipo si è saldamente radicato nelle teste dei dirigenti dell’azienda e dei rappresentanti delle risorse umane. Lo studio mostra che il 51% degli uomini con più di 55 anni e delle donne con più di 50 anni subiscono discriminazioni quando cerca di ottenere un nuovo lavoro. 

Con gli anni le donne stanno riducendo la loro presenza nel mercato del lavoro più attivamente degli uomini: dopo 54 anni, su 100 lavoratori, ne rimangono solo 50. Questo, in parte, è legato ai doveri di una nonna: le donne sono costretti a prendersi cura dei nipoti per dare ai figli la possibilità di guadagnare denaro. In altre parole, dopo i 50 anni otteniamo il ruolo di parente-tata per ragioni oggettive – l’economia non consente alla maggior parte delle famiglie di utilizzare i servizi delle tate.

Leggi anche “7 consigli per avere la pelle perfetta ad ogni età“.

Ageismo ordinario nella nostra società

Nel 2014, gli scienziati dell’University College London hanno condotto un sondaggio tra gli inglesi di età superiore ai 52 anni. Il 26,6% degli intervistati di età compresa tra 52 e 59 anni ha riferito di aver subito discriminazioni in base all’età e nel gruppo di età compresa tra 70 e 79 anni questa cifra è aumentata al 37,2%. Secondo gli intervistati, l’ageismo si è manifestato in un servizio peggiore nei ristoranti e nei negozi, un trattamento meno rispettoso, una comunicazione condiscendente e difficoltà nell’ottenere servizi medici.

Ageismo ordinario e cure mediche

Nel 2020, l’esperta delle Nazioni Unite sui diritti delle persone anziane, Rosa Kornfield-Matte, ha chiesto la fine della discriminazione basata sull’età negli ospedali: se la clinica non dispone di medici o attrezzature mediche sufficienti, vengono prima aiutati coloro che potenzialmente possono vivere più a lungo. Secondo Kornfield-Matte, la pandemia ha esacerbato questo squilibrio, ma esisteva anche prima del coronavirus: le malattie degli anziani sono di default associate al processo di invecchiamento, per questo non effettuano una corretta diagnostica e non prescrivono adeguati trattamenti.

La discriminazione nell’assistenza sanitaria è l’illustrazione più chiara di ciò che la società considera le donne sopra i 50 anni senza valore. Il loro unico scopo è quello di essere una nonna e ogni tentativo di uscire da questa struttura è accolto con aggressività e condanna. E, forse, il maggior numero di hater è circondato da “vecchie signore” che hanno deciso di avere diritto alla privacy.

Ageismo e sesso

Nel 1995, la 50enne portoghese Maria Morais, dopo un’operazione fallita, perse l’opportunità di fare sesso. Ha intentato una causa e ha ricevuto un risarcimento di 80.000 euro, ma l’istanza successiva ha ribaltato questa decisione. Perché secondo il giudice l’intervento chirurgico è avvenuto in “un’età in cui il sesso non è importante come in gioventù”. Solo nel 2017 Maria è riuscita a impugnare tale decisione alla CEDU, i cui giudici hanno ritenuto l’annullamento del risarcimento relativo a stereotipi superati secondo cui la sessualità femminile conta solo nell’ambito della gravidanza. Una donna sopra i 50 anni che continua a fare sesso lascia perplessi le persone. 

Quando la HBO annunciò che avrebbe girato un sequel di Sex and the City con le stesse attrici, seguirono centinaia di commenti. Molti commenti erano sul fatto che alla loro età non era più possibile discutere il tema del sesso. I tabloid si interrogano da mesi sul perché il presidente francese Emmanuel Macron sia ancora sposato con Brigitte, che ha 24 anni più di lui. Dicono che o è gay, oppure ha un amante. Le persone non sono pronte ad accettare l’idea che puoi fare sesso con una donna sopra i 60 anni quando puoi scegliere qualcuno più giovane.

All’età di 20 anni, ridono delle nostre ambizioni: “Finirai comunque a cucinare spaghetti per tuo marito e ad avere figli”. Siamo giudicati se rimaniamo fedeli ai nostri piani non familiari a 30 anni e derisi dal fatto che siamo chiamati “madri” quando abbiamo figli. 

Stereotipi falsi della società

Le donne che si oppongono a questi stereotipi della società dovranno affrontare una lotta costante per il diritto a rimanere se stesse e avere gli interessi diversi dalla famiglia, figli e nipoti.

Ma il gioco vale la pena. Non importa quanto siano forti gli stereotipi, siamo in grado di resistergli. Perché essere competenti in gioventù, scegliere ruoli diversi da madre e casalinga in età adulta, lottare per nuove conoscenze e risultati, aver ricevuto un certificato di pensione.

Questo articolo su ageismo ordinario che donne subiscono è una storia su come le donne resistono alla pressione, scritta nella speranza che un giorno scompaia. E anche un ricordo a tutti che i miti sull’età sono forti. Quindi non stupitevi se per voi è difficile andare verso il vostro obiettivo. Siate forti e andate sul vostro sentiero orgogliose di essere donne con le idee chiare.

Leggi anche:

Miss Mondo: polacca, americana e africana

Le ragazze più belle del mondo

Il concorso per il 70° anniversario di Miss Mondo è giunto al termine. Parliamo dei suoi risultati e mostriamo la vincitrice e due vice miss che prima del trionfo hanno attraversato diverse prove di vita (e anche malattie). Scopriamo chi sono le tre Miss Mondo: polacca, americana e africana.

Di recente si è svolto a Porto Rico la finale del concorso Miss World 2021. L’evento avrebbe dovuto svolgersi alla fine dello scorso anno, ma poi stato rinviato a causa del fatto che diverse decine di persone coinvolte nella preparazione del concorso, comprese le partecipanti, si sono ammalate di coronavirus contemporaneamente.

La delegazione russa ha rifiutato di partecipare alla competizione a causa degli ultimi eventi. A causa della situazione nel mondo, anche molti paesi hanno deciso di non prendere parte alla finale del concorso Miss Mondo.

Le tre Miss

Miss Mondo: polacca, americana e africana1
Miss Mondo: vincitrice del concorso Miss Mondo 2021, Karolina Belyavska

Di conseguenza, la vincitrice del concorso Miss Mondo è stata la 22enne Karolina Belyavska, una contendente polacca. La ragazza va volontariato e studia l’ingegneria.

“Quando ho sentito il mio nome, sono rimasta scioccata, non riesco ancora a crederci. Sono onorata di indossare la corona di Miss Mondo e non vedo l’ora di mettermi al lavoro. Ricorderò questo fantastico capitolo a Porto Rico per il resto della mia vita “, ha detto Belyavska con le lacrime agli occhi.

Miss Mondo: polacca, americana e africana2
Sri Saini – seconda classificata nel concorso Miss Mondo 2021.

La prima vice è stata l’americana Sri Saini. Tempo fa la ragazza ha avuto un grave incidente d’auto, a causa del quale ha avuto una grave ustione di tutti i tessuti facciali. Dopo essersi ripresa dall’incidente ha avuto il successo e adesso Sri motiva gli altri con la sua storia.

Miss Mondo: polacca, americana e africana
La terza classificata di Miss Mondo 2021 è stata Olivia Yase.

La seconda vice Miss è stata Olivia Yase dalla Costa d’Avorio. A proposito, recentemente Olivia è diventata “Miss World” in un’altra competizione: è stata riconosciuta come la migliore modella dell’ultimo anno.



Leggi anche:

Fisico ideale della donna secondo gli uomini

Gli uomini hanno descritto il fisico femminile più sexy

Gli scienziati hanno scoperto quali donne hanno più successo tra gli uomini. Dunque, adesso è noto quale sia fisico ideale della donna secondo gli uomini.

Un gruppo degli scienziati europei e nord-americani si sono uniti nella ricerca per scoprire la donna ideale. Hanno condotto un ampio studio lo scopo del quale era scoprire le caratteristiche fisiche femminili che attirano di più gli uomini. Ed ecco cosa hanno scoperto.



Fisico ideale femminile

I studiosi hanno scoperto che fisico femminile più popolare tra gli uomini è quello “a clessidra“. In pratica, è quando le spalle hanno la stessa larghezza dei fianchi, mentre il punto vita è piu sottile dei fianchi di un terzo.

Secondo il questionario che hanno compilato i partecipanti allo studio, le donne con il fisico a clessidra sono le più desiderabili. Queste donne “fortunate” possono avere qualsiasi colore e lunghezza dei capelli, indossare gli abiti di qualsiasi stile e colore e staranno sempre bene secondo loro. Anche l’assenza del trucco viene perdonata se il fisico è quello “giusto”.

Insomma, se la donna ha quel tipo di fisico, gli uomini sono disposti a perdonarle proprio tutto. Vedono il fisico e il resto per loro non ha alcuna importanza.

La squadra del fisico a clessidra

Fisico ideale della donna secondo gli uomini
Fisico ideale della donna secondo gli uomini è quello “a clessidra”.

Nella squadra del fisico ideale della donna, secondo gli uomini, in tempi diversi sono entrate le donne come Elizabeth Taylor, Marilyn Monroe, Megan Fox, Salma Hayek, Demi Rose, Dita Von Tees, Kim Kardashian, Beyoncé, Jennifer Lopez e altre.

Leggi anche:

Guadagni in arrivo

Segni zodiacali che possono contare su profitti all’inizio della primavera. Previsioni astrologiche

La primavera è alle porte. Tra non molto il sole inizierà a riscaldarci in modo dolce e piacevole. Aspettiamo sempre la primavera con la speranza di una vita migliore. Ma cosa ci dicono le stelle? Gli astrologi affermano che per alcuni rappresentanti del cerchio zodiacale, l’inizio della primavera sarà associato a seri cambiamenti finanziari. Dunque, in primavera guadagni in arrivo per alcuni fortunati segni zodiacali.

Oggi parleremo di quelli che saranno tra i fortunati.

Ariete

Con l’avvento della primavera, l’Ariete può contare su un buon profitto. I problemi finanziari si scioglieranno come neve al sole e il denaro comincerà a provenire da molte fonti diverse. Seri cambiamenti in meglio si verificheranno per molti Ariete sul posto di lavoro.

Ariete potrà ottenere non solo un aumento di stipendio, ma anche una nuova posizione. Sei dell’Ariete? Puoi anche guadagnare bene sfruttando il tuo tempo libero. Non rinunciare ai guadagni in arrivo che ti capitano tra le mani.

Non dimenticare il reddito passivo, come gli interessi su depositi bancari o titoli. Questa voce di bilancio può portarti un reddito molto significativo.

Leggi anche “Vantaggi ad essere Soci della banca“.

Gemelli

Anche i Gemelli avranno i cambiamenti finanziari in questa primavera. Per alcuni, questo è il momento perfetto per cambiare il lavoro. Questo non solo aumenterà significativamente le tue entrate, ma potrai godere anche del tempo libero, dedicandosi al passatempo preferito.

I cambiamenti positivi non riguarderanno solo coloro che cambieranno l’occupazione. Anche per loro le stelle hanno previsto guadagni in arrivo, come un possibile aumento di stipendio, oppure qualche entrata extra. Non dimenticare altre prospettive di guadagno.

L’inizio della primavera sarà il momento giusto per acquisire nuove conoscenze che aiuteranno i Gemelli a guadagnare molto di più in futuro.



Cancro

Con l’avvento della primavera, l’operosità dei Cancro sarà debitamente premiata. Molti di loro saranno in grado di risparmiare una quantità di denaro abbastanza importante per realizzare il loro vecchio sogno. Un obiettivo specifico implica mezzi specifici e sarà possibile accumularli.

La fonte di guadagni sarà innanzitutto il lavoro. Qui puoi guadagnare un buon bonus, oltre a ottenere una discreta quantità grazie alle ore di lavoro straordinarie. Il budget dei Cancro sarà reintegrato dalla restituzione di un debito o dalla scoperta inaspettata di una vecchia scorta.

Bilancia

La Bilancia migliorerà la propria situazione finanziaria insieme al cambio di stagione. L’arrivo della primavera promette loro i guadagni in arrivo da diverse fonti.

Alcuni rappresentanti del segno possono arricchirsi grazie agli immobili, perché possono essere affittati o venduti con profitto. Un’ulteriore fonte di reddito può essere un lavoro part-time o anche un hobby.

Se lo si desidera, la Bilancia potrebbe trovare un uso proficuo per le sue conoscenze e abilità e ne ha accumulate molte.

Acquario

Un nuovo lavoro, e forse un’attività in proprio, attende l’Acquario la prossima primavera. Per loro, l’opzione finanziariamente più sana sarebbe la propria attività. L’apertura dell’attività in proprio promette un primo profitto abbastanza veloce, oltre alla possibilità di un rapido sviluppo.

Non ci rimetteranno nemmeno coloro che preferiscono ancora lavorare per conto terzi. Per loro, la fonte di reddito sarà lo stipendio e una piacevole aggiunta sarà rappresentata da un bonus per il lavoro svolto in modo impeccabile.

Leggi anche:

Joe le Taxi storia della canzone

La storia della famosissima canzone Joe le Taxi cantata da Vanessa Paradis

Joe le Taxi storia della canzone
Joe le Taxi – storia della canzone.

Ti ricordi di sicuro la canzone Joe le Taxi cantata da Vanessa Paradis e se adesso non l’hai presente, ascoltandola sicuramente la ricorderai. Appena uscita la canzone, divenne subito un successo internazionale. Ma chi è il personaggio dietro il Tassista Joe in questo famoso successo musicale in lingua francese? Ecco la storia della canzone Joe le Taxi.

Joe le Taxi Vanessa Paradis


Vanessa Paradis

Alla fine degli anni ’80 la canzone Joe le Taxi fu eseguita da giovanissima Vanessa Paradis, cantante francese.

Le semplici parole della hit parlano del tassista parigino Joe, che conosce perfettamente tutti i ritrovi della capitale francese e ama la musica latinoamericana. Ma chi era questo tassista misterioso, glorificato per decenni dalla quattordicenne Vanessa?

Chi è Joe le Taxi?

C’è da dire che Joe non era nemmeno un uomo nel vero senso della parola. Joe era un nome preso da Maria Jose Leo Dos Santos, venuta a Parigi dal Portogallo. Ecco com’era.

Joe le Taxi storia della canzone
Joe le Taxi storia della canzone

Maria fin dalla giovane età si distingueva per un orientamento sessuale non tradizionale, amava indossare abiti da uomo e generalmente si definiva un uomo. Pertanto, dopo diverse disavventure nel suo nativo Portogallo conservatore, si è trasferita in una Parigi più libera.

A Parigi, Maria facendosi chiamare Joe, con indosso un abito da uomo, cappello e gilet, ha trovato il lavoro come tassista a tempo pieno in uno dei migliori bar della capitale francese – Le Privé sui famosi Champs Elysees.

Una storia per caso

Una volta, il famoso poeta francese Etienne Roda-Gille prese taxi di Joe. Chiacchierando il loquace tassista gli ha raccontato la storia della sua vita. Ed Etienne era entusiasta e ha chiesto a Joe il permesso di scrivere una canzone usando la sua storia. Così nacque il famosissimo hit Joe le Taxi che Vanessa Paradis ha interpretato con successo nell’aprile del 1987.

La canzone melodica è entrata immediatamente in cima alle classifiche mondiali. E, anche il protagonista della canzone, Joe ha avuto un certo successo.

Maria Jose Leo Dos Santos , in arte Joe il tassista, dopo una malattia, è alcuni anni fa, poco prima di compiere 65 anni, ma continua a vivere nella canzone Joe le Taxi.

Leggi anche:

Previsioni astrologiche per il 2022

Le previsioni degli astrologi per il nuovo anno 2022

Previsioni astrologiche per il 2022
Previsioni astrologiche per il 2022

Manca pochissimo all’inizio del nuovo anno e tutti vogliano sapere cosa ci porterà il 2022. Abbiamo già visto cosa dice la numerologia riguardo all’anno 2022 in questo articolo. Oggi vediamo cosa dice l’astrologia. Ecco le previsioni astrologiche per il 2022.

Elemento dell’anno – Acqua

Previsioni astrologiche per il 2022 - tigre - acqua
Il 2022 è l’anno della Tigre, l’elemento predominante è l’acqua.

Il prossimo è l’anno della Tigre secondo il calendario cinese, il cui elemento è l’acqua. Quindi questo elemento durante il prossimo anno avrà un certo impatto sulle nostre vite. 

L’acqua influenzerà soprattutto la vita di quelli di coloro l’anno della nascita dei quali finisce con i numeri 6 e 7. Per loro, questo sarà l’anno in cui si potrà prendere una pausa, riposare e accumulare le forze. La vita non richiederà loro di lavorare sodo e prendere decisioni importanti, ma al contrario, creerà le condizioni per il relax. Allo stesso tempo avranno tutto il tempo per una rivalutazione dei valori della vita. 

L’acqua è l’elemento più forte nella metafisica orientale, quindi molti eventi ad essa associati saranno di importanza cruciale sia per i singoli paesi e regioni, sia per il mondo nel suo insieme. L’elemento acqua in presenza di aspetti conflittuali di stelle e pianeti può portare a inondazioni. Quindi sono probabili sia inondazioni di piccoli fiumi locali che disastri associati agli oceani del mondo. 

L’acqua è anche un simbolo di emozioni e paure, quindi si può presumere che la vita di ogni singola persona – così come l’esistenza della società nel suo insieme – nel 2022 lascerà molto a desiderare. Soprattutto se si considera che l’anno della Tigre è sempre frondismo, avventurosità e lotta a diversi livelli. Possiamo dire che per il prossimo anno la pace sarà solo un sogno. D’altra parte l’anno della Tigre non può essere altrimenti.

Leggi anche “Abito per Capodanno secondo lo zodiaco” e “Previsione numerologica per il 2022“.

Lotta del vecchio con il nuovo

Quali aspetti celesti influenzeranno la vita terrena? Innanzitutto occorre dire dell’aspetto teso di Saturno e Urano si farà sentire a gennaio, e poi da agosto a novembre. Questa tensione è caratterizzata dalla lotta tra il vecchio e il nuovo, che stiamo osservando nella vita pubblica da diversi anni. Questo aspetto si è già manifestato con il desiderio delle autorità di prendere il controllo della popolazione e limitare alcune libertà, che continuerà anche nel 2022.



Previsioni astrologiche per il 2022 – Nodi lunari

Il Nodo Lunare Sud avrà dal 19 gennaio 2022 al 18 luglio 2023 si troverà nel segno dello Scorpione, dove acquisirà un potere speciale. Questo nodo come un bisturi taglierà tutto ciò che non è necessario e obsoleto. Inoltre, dividerà il tutto in bianco e nero, dove il primo simboleggia azioni, cose e oggetti importanti e il secondo tutto ciò di cui non avremo più bisogno. Pertanto, sarà possibile liberare lo spazio per nuovi eventi e realizzazioni. 

Il nodo lunare settentrionale nel prossimo anno si troverà nel segno del Toro , che è responsabile del comfort, del cibo delizioso, dei piaceri sensuali, dei valori familiari. Nel anno nuovo, tutti questi concetti possono essere distorti e portati al punto estremo, che porterà alla ristrutturazione dei concetti del bene e del male. A livello personale, potremo non sentirsi al sicuro, sopraffatti dall’ansia e dalla preoccupazione. 

Finanze

Le previsioni astrologiche per il 2022 dicono che il prossimo anno promette di essere più calmo e stabile rispetto al 2021. Ma nel settore finanziario, solo quattro segni dello zodiaco saranno i più fortunati.

Ariete

L’oroscopo finanziario prevede cambiamenti positivi di carriera nel 2022 per i nati sotto il segno zodiacale dell’Ariete. Potranno contare sul lavoro dei sogni: il tempo della trasformazione arriverà nella loro vita. A marzo nuove prospettive si apriranno davanti ai rappresentanti del segno, segnando il momento dell’avanzamento della carriera.

Gemelli

Questo segno dello zodiaco sarà altrettanto fortunato. Molti Gemelli potranno cambiare lavoro nel prossimo anno, contando su un buon stipendio. Ai Gemelli si presenteranno delle ottime opportunità lavorative, grazie alla buona impressione che faranno sui datori di lavoro in questo dai primissimi minuti della loro conoscenza.

Scorpione

Alcuni Scorpioni rischiano di diventare veramente ricchi. Un nuovo lavoro contribuirà a questo e sarà basato sull’hobby preferito.

Acquario

I nati sotto il segno dell’Acquario saranno fortunati. Se l’anno in uscita per molti rappresentanti del segno si è rivelato una sorta di periodo di prova, nel nuovo anno la Tigre d’acqua scura – il simbolo dell’anno – intende premiarli per la loro perseveranza, nonché dedizione e un approccio responsabile al business.

Le previsioni astrologiche per il 2022 sono state prese dalle interviste con astrologi Paolo Globa e Valentina Vittrok.

La previsione numerologica per il 2022

Cosa ci attende nel prossimo anno? Ce lo spiega una previsione numerologica.

La previsione numerologica per il 2022
La previsione numerologica per il 2022.

La previsione numerologica per il 2022. Secondo i numerologi, il compito principale del prossimo anno è trovare un equilibrio tra lavoro e famiglia, perché il tempo sarà favorevole allo sviluppo in entrambi i lati della vita. L’anno è composto da tre due e la cifra due ha l’energia femminile, caratterizzata dall’emotività e vulnerabilità. Il nuovo anno ci insegnerà a mostrare i nostri sentimenti ed emozioni e a pronunciare ciò che è dentro di noi.

Il due è sempre una scelta, i dubbi e le fantasie. Le persone durante il 2022 dovranno imparare a fare scelte informate e ascoltare i loro veri desideri, perché il nuovo anno porterà molte situazioni duali e non sempre sarà chiaro a cosa credere e quale sia la scelta giusta.

Leggi anche “Abito per Capodanno secondo lo zodiaco

Matrice del anno

La previsione numerologica per il 2022
La previsione numerologica per il – Matrice dell’anno.

Secondo gli esperti, se si calcola la matrice dell’anno, ci saranno ben cinque due. La loro moltitudine implica un enorme potenziale energetico. Ci sarà energia sufficiente per tutto, se la usi, e non la tieni imprigionata in te stesso: lavora duro, fai sport e sii attivo.

Sommando tutte le cifre dell’anno si può scoprire il numero che corrisponde all’energia dominante. Nel 2022 il numero dell’energia dominante è un 6, che è governato dal pianeta Venere. Venere è la patrona delle donne.

Quindi il 2022 sarà caratterizzato dall’energia della bellezza, dell’armonia, dell’amore, del comfort e della creatività. Le donne vorranno prendersi cura della loro bellezza e salute. E saranno attratte dal comfort e dal abbellimento della casa. Pertanto, le sfere della bellezza e della creatività fioriranno.

Inoltre, il sei, secondo la numerologia, è responsabile della famiglia, dell’amore e dei figli, il che rende il 2022 propizio per i matrimoni e la nascita dei bambini. Inoltre, questo numero è anche responsabile del lavoro e della carriera. La fortuna sarà dalla parte degli amanti del lavoro e dei veri professionisti.

Il nuovo anno ci mostrerà la vera situazione nelle relazioni, quindi le relazioni obsolete si disintegreranno. In termini di storie d’amore, l’anno sarà interessante.

Alcuni dei segni zodiacali dovranno affrontare grossi cambiamenti durante il 2022, come ad esempio Cancro, che dovrà combattere i propri demoni e Acquario, Gemelli e Bilancia saranno in grado di realizzare le loro idee audaci.

Leggi anche “Come creare una casa accogliente” e “L’importanza di avere un hobby



Divorzi delle star del 2021

Coppie celebri che si sono lasciati nel 2021

L’anno 2021 sta volgendo al termine e per molte coppie si è rivelato difficile. Quindi, alcune coppie di stelle non hanno superato il test e si sono lasciate. Questo articolo contiene divorzi delle star del 2021 più rumorosi e inaspettate.

L’anno 2021 è stato ricco di matrimoni, ma anche di divorzi delle celebrità. Qui ricorderemo solamente i divorzi delle star.

Kim Kardashian e Kanye West

Divorzi delle star del 2021
Kim Kardashian e Kanye West si muovano verso il divorzio, lei non ne può più di lui.

Questo è quello che non ci aspettavamo da nessuno! Kim e Kanye hanno attraversato insieme tubi di fuoco, acqua e rame. Tuttavia, tutto tende a finire: quindi la pazienza della Kardashian si è rivelata non di gomma. Non potendo più sopportare le aperture di un marito squilibrato, prese i figli e se ne andò. Secondo alcune indiscrezioni, West spera ancora di riavere sua moglie. 

Kim e Kanye si erano conosciuti nel 2013, quando lei era ancora legalmente sposata a Humphries. Si erano poi sposati nel maggio 2014 a Firenze, in una cerimonia fastosa e blindata al Forte Belvedere. Da tempo circolano voci di crisi nell’unione perché lei ha avuto abbastanza dello stato mentale del marito, afflitto della sindrome bipolare.

Si dice che Kim avrebbe spedito il marito per una separazione di prova nel ranch da 14 milioni di dollari che il rapper ha comprato due anni fa nel Wyoming, assoldando nel frattempo l’avvocato divorzista, “regina dei divorzi” di Hollywood, Laura Wasser.

Kim avrebbe ammesso che Kanye le sta sempre a cuore, ma lei dovrebbe pensare al bene dei quattro figli della coppia, che sono ancora piccoli.

Ben Affleck e Ana de Armas

Divorzi delle star del 2021 - Ben Affleck e Ana de Armas
Divorzi delle star del 2021 – Ben Affleck e Ana de Armas

L’inizio del 2021 è stato ricco di addii in generale. A gennaio, si è scoperto che Ben Affleck era di nuovo solo perché a quanto pare Ana de Armas si è annoiata tra le braccia dell’attore e se n’è andata. 

I due attori si sono lasciati a poco meno di un anno dall’inizio della loro frequentazione, di comune accordo. La loro relazione era complicata. Ana non vuole vivere a Los Angeles e Ben ovviamente deve farlo perché ci vivono i suoi figli. La fine della loro relazione è stata comunque pacifica.

Ben Affleck, 48 anni, un matrimonio importante alle spalle, con Jennifer Garner, e tre figli, Violet, Seraphina e Samuel, esce da un momento complicato, non solo per via della separazione ma soprattutto per i problemi di alcolismo in cui periodicamente ricasca. Ana, 32 anni, conosciuta sul set di Deep Water, forse non era pronta per confrontarsi con tanto passato. Los Angeles, inoltre, non sarebbe di suo gradimento, l’attrice cubana a quanto sembra preferisce New York.


Pubblicità

Jennifer Lopez e Alex Rodriguez

Divorzi delle star del 2021 - Jennifer Lopez e Alex Rodriguez
Jennifer Lopez e Alex Rodriguez si sono lasciati.

Tra i divorzi delle star del 2021 rientra anche quello di Jennifer Lopez e Alex Rodriguez. Nella vita di J.Lo tutto è andato sottosopra, perché al posto del tanto atteso matrimonio con Alex Rodriguez, è seguita la loro pacifica separazione. 

La coppia ha dato l’annuncio attraverso una dichiarazione esclusiva al programma mattutino statunitense Today Show. “Ci siamo resi conto che siamo migliori come amici e non vediamo l’ora di rimanere così”, hanno detto. “Continueremo a lavorare insieme e sostenerci a vicenda nelle nostre attività e progetti condivisi. Ci auguriamo il meglio per noi e per i nostri rispettivi figli. Per rispetto, l’unico altro commento che abbiamo da dire è grazie a tutti coloro che hanno inviato parole gentili e di sostegno”.

Jennifer, 51 anni, e Alex, 45 anni, si erano fidanzati ufficialmente alle Bahamas nel marzo 2019 dopo due anni di frequentazione. Dopo 4 anni insieme, la coppia aveva dovuto rimandare le nozze a causa della pandemia e alla fine ha preferito dirsi addio prima di compiere il grande passo. Circolano le voci che la causa della loro separazione sia il tradimento di Alex, che Jennifer Lopez non è riuscita a perdonare.

Ma non tutti i mali vengono per nuocere e sembrerebbe che J.Lo si sia già consolata tra le braccia del suo ex, Ben Affleck, che come abbiamo appreso è diventato libero di recente. Chi avrebbe detto che la rottura di Affleck, e poi di Lopez, sarebbe stata l’inizio della loro vecchia e nuova storia d’amore. Che, tra l’altro, promette di diventare uno dei matrimoni di più alto profilo del 2022!

Leggi anche “Figli delle stelle

Elon Musk e Grimes

Elon Mask e Grimes
Divorzi e separazioni delle star nel 2021 – Elon Musk e Grimes.

Non appena Elon Musk e la cantante Grimes sono diventati i genitori di un figlio con un nome impronunciabile X Æ A-12, “Ex Ash Hey Twelve”, si sono presto resi conto che la loro relazione stava andando alla deriva. I neo genitori hanno ammesso che la loro relazione cosmica è giunta al termine quando il banale lavoro terreno si è messo tra loro. Sì, orari diversi e carico di lavoro costante hanno distrutto questa unione.

Elon e Grimes si sono frequentati per tre anni e si vogliono bene ancora, ma il lavoro li tiene lontani. La presenza di Musk è richiesta in Texas, dove ci sono le sedi di Tesla e Space X, il lavoro di Grime invece ruota intorno a Los Angeles.

Abito per Capodanno secondo lo Zodiaco

Abito giusto per Capodanno per tutti i segni zodiacali

Abito per capodanno secondo lo zodiaco
Abito per Capodanno secondo lo Zodiaco

Vediamo cosa ci attende nel Nuovo Anno 2022, cosa aspettarsi e come dare il benvenuto all’anno nuovo nella notte di Capodanno. Daremo dei consigli su quale abito per Capodanno indossare secondo lo Zodiaco.

L’anno 2022 influenzerà i nostri destini, perché nelle persone si risveglierà l’ottimismo e determinazione, facendole muovere più velocemente verso i loro sogni. Il Nuovo Anno sarà in notevole contrasto con l’anno che sta per finire. I cambiamenti rivoluzionari del nuovo anno distruggeranno molte vecchi fondamenta per fare spazio al nuovo.

L’anno 2022 diventerà innovativo e attivo, perché al potere saliranno le persone decisive che cambieranno tutte le usanze stabilite e scriveranno nuove regole. 2022 darà le opportunità non a coloro che sanno solamente amare, ma a coloro che sono pronti a raggiungere le altezze desiderate nella vita.

Indipendentemente dalla situazione mondiale, la famiglia rimarrà al sicuro. Comfort domestico, tranquillità, comprensione e amore sono ciò che accompagnerà tutto il 2022.

Ariete

Abito per capodanno per Ariete

Ariete è il segno zodiacale più emotivo, appassionato e attivo di tutto lo Zodiaco. Le stelle dicono che la scelta migliore per la notte di Capodanno per questo segno è un vestito del colore arancione o rosso.

Toro

Abito per Capodanno secondo lo Zodiaco

Un segno equilibrato e ragionevole, quindi, l’abbigliamento dovrebbe essere scelto in tonalità calme di verde, marrone o beige.

Gemelli

Abito per Capodanno per Gemelli

I rappresentanti di questo segno si distinguono per la loro apertura, benevolenza e immaginazione. Quindi abito per Capodanno secondo lo Zodiaco per questo segno dovrebbe essere giallo che enfatizzerà perfettamente le caratteristiche del personaggio dei Gemelli.

Cancro

Abito per capodanno secondo l'astrologia - Cancro

Le persone del segno di Cancro sono romantici e sensuali e quindi staranno bene in abiti argento, latte o bianchi.

Leone

Abito per Capodanno per Leone

Leoni sono temperamentali e prepotenti e brilleranno nel nuovo anno 2022 se sceglieranno un vestito in oro o arancione.

Vergine

Segno zodiacale Vergine - vestito giusto

L’eleganza, la severità e la caparbietà sono i segni distintivi del Segno di Vergine, quindi è meglio se affronteranno l’anno nuovo con un abito in stile aristocratico. Colori da preferire sono: marrone, verde, blu o giallo pastello.



Bilancia

Segno della Bilancia - vestito per Ultimo dell'anno

La Bilancia essendo ariosa, morbida e misteriosa sarà perfetta in abiti rosa pallido o blu pallido. Le stelle consigliano di scegliere un abito realizzato con materiali leggeri.

Scorpione

Scorpione - Vestito giusto per 2022

Il carattere ambiguo degli Scorpioni e la brama di un colore rosso aggressivo dovrebbero essere lasciati per dopo. A Capodanno, scegli abiti marroni o arancioni.

Sagittario

Ultimo dell'anno per Sagittario

Il Sagittario audace, ambizioso e imprevedibile otterrà il favore delle stelle se indosserà un abito grigio, blu o viola.

Capricorno

Abito per Capodanno per Capricorno

Proprio come il Toro, gli astrologi consigliano ai Capricorno di optare per abiti in una tonalità marrone scuro, verde, oliva, latte o bianco.

Acquario

Vestito per Acquario

Gli Acquari avventurosi, leggeri e creativi sentiranno il potere delle nuove energie del anno 2022 se creano la loro immagine basata su abiti azzurro o blu. In alternativa si potrà scegliere le sfumature di beige o champagne.

Pesci

Capodanno per Pesci - abito giusto

I Pesci romantici e misteriosi appariranno in tutto il loro splendore in abiti dai colori pastello: verde, rosa o beige. Gli abiti in tonalità scure sono severamente vietati.

Leggi anche “Come creare l’atmosfera natalizia in casa

Famiglia Gucci è indignata per il film

“House of Gucci” ha fatto indignare la famiglia Gucci

Famiglia Gucci è indignata per il film

Aldo Gucci è stato a capo della maison dal 1953 al 1986 I suoi eredi si sono detti estremamente scontenti dell’immagine di un loro parente. La famiglia Gucci è indignata per il film, perché secondo loro il regista Ridley Scott avrebbe dovuto consultarsi con loro su come doveva essere presentato il capo della famiglia Gucci.

Noi non siamo così!

Famiglia Gucci si è indignata per il film

Secondo i parenti di Gucci, sono stati ritratti come delinquenti, ignoranti e indifferenti al mondo che li circonda. “Tali immagini sono molto sconvolgenti per noi. In realtà, era tutto completamente diverso “, hanno commentato.

Inoltre, la famiglia Gucci si è indignata indignati per il fatto che nel film Patricia Reggiani assomigli a una vittima che fa fatica a vivere tra gli uomini. In realtà, era una donna violenta che alla fine fu condannata per incitamento all’omicidio del suo ex marito.

House of Gucci - Patrizia reggiani
Lady Gaga nei panni di Patrizia Reggiani nel film “House of Gucci”

“Gucci non è mai stato sessista o sciovinista. Siamo inclusivi sin dalla fondazione dell’azienda. Gucci è una famiglia che ricorda i suoi antenati e non merita di essere disturbata”, hanno affermato i parenti di Aldo. Secondo loro, i produttori del film per il momento non hanno ancora nulla di cui preoccuparsi. Tuttavia, gli eredi si riservano il diritto di prendere provvedimenti per proteggere l’onore della famiglia.

Le parole di Tom Ford su film “House of Gucci”

Anche lo stilista Tom Ford ha criticato il film “House of Gucci“. L’ex direttore creativo della maison Gucci, ha conosciuto personalmente molti dei suoi protagonisti. “Ho appena assistito a una proiezione di film di 2,5 ore. Una storia sgargiante, ambiziosa, splendidamente filmata e in costume di avidità e omicidio è sbalorditiva per il numero di stelle nel cast”, ha detto Ford. – Girato dal Maestro Ridley Scott e interpretato da Lady Gaga, Adam Driver, Al Pacino, Jeremy Irons, Jared Leto e Salma Hayek, questo film… beh, non sono ancora sicuro di cosa sia successo. Ma in qualche modo mi sono sentito come se fossi sopravvissuto all’uragano quando sono uscito dal teatro. Era una farsa o un avvincente racconto di avidità? Spesso ridevo a crepapelle, ma avrei dovuto?”

House of Gucci- Jared Leto
Jared Leto nei panni di Paolo Gucci nel film di Ridley Scott “House of Gucci”

Soprattutto, Ford ha ammesso che era infastidito dalla recitazione di Jared Leto nel ruolo di Paolo Gucci, che conosceva personalmente. Secondo Tom, sebbene Paolo fosse eccentrico, non era affatto pazzo o ritardato mentale, come lo rappresentava l’attore.

Leggi anche “Ultimo ruolo delle star”

Dove si trova Cloud

Cloud di archiviazione è veramente una “nuvola”?

Dove finiscono i nostri file?

Dove si trova Cloud

Molto probabilmente utilizzi di già il servizio Cloud, ma sai esattamente di cosa si tratta e dove si trova Cloud? Vediamo come funziona cloud storage e di cosa esattamente si tratta.

Che cos’è l’archiviazione cloud e dove si trova?

Ancora 15 – 20 anni fa computer con una memoria di 200 – 300 GB veniva considerato un lusso che potevano permettersi pochissimi. Negli anni 2000 ampliare la memoria fino a 200 GB sembrava una cosa fantascientifica. Quasi tutto internet era tariffato a MB. Ma i tempi sono cambiati. Sono arrivati i cellulari come iPhone che avevano la memoria fino a 512 GB. Dall’uscita dei primi iPhone sono passati anni e la tecnologia ha fatto passi da gigante.

Oggi per scambiarsi dei file o salvare una grande quantità di dati, non è più necessario utilizzare unità flash, dischi rigidi e cavi. Quindi tutti queste memorie esterne stanno gradualmente diventando un ricordo del passato. Siamo portati sempre di più ad utilizzare un cloud storage.

Dal punto di vista di qualsiasi utente, il cloud storage è un normale servizio Internet. Vai su Internet, apri il sito del servizio e puoi gestire i tuoi file: caricare, eliminare o scaricare. Ma in realtà, tutti i materiali e i documenti sono archiviati su un server, un potente computer remoto costantemente connesso a Internet. Il cloud storage è quindi un archivio online su un server remoto con il quale è possibile interagire. Possiamo archiviare, inviare e ricevere dati come file digitali.

Ovviamente da questo lato del monitor non è visibile l’intera struttura della rete. Quindi cos’è la Nuvola o Cloud e dove si trova? Cerchiamo di capire con quali principi lavorano le “nuvole” e che cosa succede con i dati degli utenti che vengono conservate nella memoria dei Cloud.

Detox Bio Intensivo - Disintossicante Naturale
Detox Bio Intensivo – Disintossicante Naturale
9,13 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Principi di lavoro dei Cloud

Forse rimarrai sorpreso, ma sapere esattamente come funzionano i servizi di archiviazione Cloud è un’impresa ardua. Ogni compagnia, come Apple, Google o Amazon ha i suoi algoritmi di compressione dei dati, della conservazione e dell’accesso.

Queste informazioni sono considerati confidenziali. Considerando il fatto che l’attività dei hacker ultimamente sta crescendo sempre di più, raccontare i principi esatti di funzionamento non vuole nessuno. Questo perché un’intervista che svela delle particolarità tecniche potrebbe compromettere la sicurezza di petabyte di informazioni.

Nonostante questo esiste uno schema che spiega un funzionamento classico dell’archiviazione di Cloud.

Per avere il servizio di archiviazione è necessario registrarsi presso uno dei fornitori di questo tipo di servizi. Appena la registrazione è terminata, avete l’accesso gratuito ai 5-10 GB di memoria. Dopodiché o si carica manualmente i file nella “nuvola” oppure si installa un Client apposito che automaticamente caricherà i dati dalla directory scelta da voi.

Attualmente esistono una marea di archiviazioni. Alcuna di loro ha dei compiti specifici. Gli uni sono responsabili dell’archiviazione della corrispondenza di messaggi dei messengers. Gli altri – all’archiviazione delle immagini o della posta elettronica. Ci sono Cloud universali, grazie ai quali è possibile caricare i file di ogni tipo e formato.

Centri dati o dove si trova Cloud

Dove si trova Cloud - Centro Dati

In base alle dimensioni le apparecchiature necessarie per l’archiviazione dei dati possono occupare sia una piccola stanza che edifici separati, in termini di superficie paragonabile a veri e propri hangar per aeromobili. Tali luoghi sono chiamati Centri dati.

Per le aziende che forniscono spazio su disco nel cloud, è importante non solo disporre di una capacità sufficiente, ma anche occuparsi di diversi fattori aggiuntivi.

Spazio di riserva

Un data center non può essere costituito da server progettati esclusivamente per una specifica base di clienti. In altre parole si può dire che se 1000 persone utilizzano il cloud alla tariffa di 10 GB, all’azienda non basta garantire 10 TB di capacità di archiviazione, ma deve garantire molto più spazio. Vediamo perché.

Il punto è che i server necessitano di manutenzione periodica. Dal momento che le attrezzature dei server sono fisici, cosiddetto “ferro”, che si consuma, si ricopre di polvere, si surriscalda, si rompe e diventa obsoleto. Ma il cliente deve essere sicuro di avere accesso ai suoi file in qualsiasi momento.

Per questo vengono utilizzati server di riserva. Memorizzano, per quanto strano possa sembrare, copie di copie dei tuoi dati. E gli originali sono sul tuo computer o smartphone. Durante la manutenzione, i server vengono spenti in una sequenza tale che sia sempre disponibile almeno una copia dei dati.

Miele Biologico di Millefiori
Miele Biologico di Millefiori
6,93 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Alimentazione di riserva

Nei cloud storage, gli ingegneri connettono i server in modo tale che gli utenti, ancora una volta, abbiano sempre accesso ai file, anche in caso di interruzione della corrente.

Per garantire un accesso ininterrotto, vengono utilizzati generatori elettrici autonomi, in grado di fornire un tempo di funzionamento molto lungo.

Codifica dei dati

Codifica dei dati sui server
Dove si trova Cloud? Centri dati con tantissimi server.

Per motivi di sicurezza e per prevenire accessi non autorizzati, tutti i dati caricati nel cloud vengono crittografati utilizzando un sofisticato algoritmo di crittografia. È possibile accedere a tali dati solo utilizzando una chiave di crittografia che solo l’utente dispone.

Lo stesso cloud storage rientra in tre categorie: Infrastructure as a Service (IaaS) – una situazione in cui grandi attori come Amazon e Google affittano la loro capacità hardware ad altre aziende; Platform as a service (PaaS) – la quantità di spazio online in cui gli sviluppatori creano applicazioni per varie categorie di utenti; Software as a Service (SaaS) – quando gli utenti utilizzano il software per accedere al cloud tramite Internet.

Per esempio, hai deciso di caricare un’altra serie di foto delle vacanze nella cloud. Dopo aver aperto il client mobile, basta selezionare le immagini per la sincronizzazione e premere “Download”.

Una richiesta viene inviata da uno smartphone via Internet all’hub di controllo del server cloud. Questo server viene anche chiamato “server di distribuzione” o server MasterMind. Server MasterMind è responsabile dell’elaborazione della tua richiesta e dell’invio dei file all’indirizzo esatto, quindi direttamente alla cartella che ti appartiene.

Dopo aver verificato che sei un utente registrato, l’hub segnala di crittografare i file che invia, dopodiché iniziano a caricare i file su specifici cluster di archiviazione condivisa associati al tuo account.

Allo stesso tempo, l’hub calcola lo spazio su disco disponibile e residuo che puoi utilizzare secondo i termini del tuo piano tariffario. Durante il download i file vengono ridistribuiti tra i server e copiati nell’archivio di backup. Cioè, in parallelo, il caricamento viene eseguito su più unità per il backup istantaneo.

Controversie su proprietà dei dati

Dove si trova Cloud
Come immaginiamo il servizio di archiviazione nella “nuvola”

Senza dubbio l’archiviazione cloud è conveniente. Hai accesso a gigabyte di informazioni da qualsiasi parte del mondo. E tutto ciò di cui hai bisogno per accedere è un account e Internet. Nessun disco portatile e nessuna paura per la sicurezza delle informazioni durante il trasporto dell’unità.

Ma a parte la comodità, davvero tutto è così chiaro e semplice? Molti utenti sono dubbiosi e si pongono diverse domande prima di iniziare ad utilizzare i servizi cloud.

Due domande fondamentali sono: “Chi possiede i dati scaricati, l’utente o l’azienda che fornisce lo spazio cloud?”. “Cosa succede ai dati se l’utente decide di dire addio al servizio di archiviazione?”.

Possiamo fidarci?

Praticamente, i tuoi dati possono essere archiviati su server che si trovano in un’ampia varietà di paesi e continenti. Tutto dipende da dove il provider cloud localizza i propri data center. Dato che i server sono di proprietà di una società specifica, anche i vostri dati possono diventare di sua proprietà.

Non mi credete? Allora basta ricordare un estratto del contratto di licenza di Google Drive di qualche anno fa:

“Caricando o aggiungendo in altro modo materiale ai nostri Servizi, ci concede una licenza mondiale che ci consente di utilizzare, pubblicare, archiviare, riprodurre, modificare, creare opere derivate, condividere, pubblicare, riprodurre il contenuto, visualizzare e distribuire.”

In seguito il testo delle licenze di servizio di alcune delle compagnie più importanti come Apple o Google hanno subito le modifiche:

“Google Drive consente di caricare, inviare, memorizzare e ricevere contenuti. Come descritto nei Termini di servizio di Google, i contenuti rimangono di proprietà dell’utente. Non rivendichiamo la proprietà di alcuno dei contenuti dell’utente, inclusi testo, dati, informazioni e file caricati, condivisi o archiviati nel suo account Drive. I Termini di servizio di Google concedono a Google una licenza con finalità limitata a gestire e migliorare i servizi di Google Drive, in modo tale che, se l’utente decide di condividere un documento con un’altra persona o se vuole aprirlo su un dispositivo diverso, siamo in grado di fornire tale funzionalità. (…) Possiamo esaminare i contenuti per determinare se sono illegali o violano le nostre Norme del programma e possiamo rimuovere o rifiutarci di mostrare i contenuti se riteniamo ragionevolmente che violino le nostre norme o la legge. Ciò non significa necessariamente che esaminiamo i contenuti, né lo si potrà presumere.”

Fidarsi bene, ma…

Dove si trova Cloud
Dove si trova Cloud? La sicurezza dei nostri file e dati è garantita?

Solo Apple, Google e un paio di altre aziende si sono prese la briga di aggiornare le licenze nel rispetto della privacy e proprietà intellettuale.

Nella maggior parte dei servizi di archiviazione, i termini di utilizzo suonano come se ti stessero avvertendo: “Tutto ciò che hai caricato sui nostri server ora appartiene a noi“. Cioè, i file sono ancora tuoi, ma il servizio cloud può fare quello che vuole con essi.

Questa informazione è chiaramente un motivo di riflessione sulla sicurezza di memorizzazione di dati molto importanti e segreti su queste “nuvole”.

Domandandoti se si può fidarsi, cerca di ricordare come ti comporti di solito durante l’installazione delle client desktop come Dropbox, Google Drive, iCloud e altri.

Nel momento in cui hai selezionato la casella e hai fatto clic sul pulsante “Accetto“, hai letto una dozzina di pagine di testo con i “Termini di servizio“?

Il 95% degli utenti non lo fa. Certo, se non hai nulla da nascondere, allora non c’è nulla di cui preoccuparsi. Adesso che sai cos’è Cloud e dove si trova, almeno in teoria, potrai decidere come archiviare i tuoi file. L’importante è scegliere consapevolmente il servizio di archiviazione, leggere sempre i termini di servizio e ricordare di non memorizzare nelle “nuvole” le informazioni importanti per non doversi preoccupare della sicurezza dei dati.

Leggi anche:

“Ultimo ruolo delle leggende di Hollywood”

“Il gene di Dio”

“Gli usi insoliti dell’acqua ossigenata”

Il gene di Dio

Scienziato americano ha trovato il “gene di Dio” nelle persone

Il gene di Dio

Uno scienziato americano nel 2004 ha scoperto il gene umano responsabile della spiritualità e della fede in Dio, scrive il Sunday Telegraph. Dopo aver esaminato 2.000 campioni di DNA, il capo del laboratorio di biochimica Dean Hamer del National Cancer Institute degli Stati Uniti è giunto alla conclusione che il gene VMAT2, chiamato anche il gene di Dio, è responsabile della capacità di credere nella presenza divina.

Dopo aver intervistato 226 persone, lo scienziato è giunto alla conclusione che la mutazione di VMAT2 porta al fatto che la persona perde completamente la capacità di credenza religiosa. Allo stesso tempo, Hamer ritiene che VMAT2 potrebbe non essere l’unico gene responsabile di questo.

Lo scienziato, che nel 1993 dichiarò di aver scoperto il gene responsabile dell’orientamento sessuale di una persona, crede che l’esistenza del “gene di Dio” spieghi le capacità uniche che distinguevano Buddha, Gesù Cristo e Maometto. “Avevano tutti VMAT2 e potevano guidare le persone sulla base di una credenza religiosa comune”, osserva Hamer. Secondo lui, la capacità di credere è parte integrante del ritratto genetico di una persona. “Non viene trasmesso rigorosamente da genitore a figlio, ma il gene può scomparire per molte generazioni per poi riapparire”, afferma Hamer.

Cosa ne pensa la Chiesa riguardo il “gene di Dio”

I circoli religiosi si sono dichiarati estremamente scontenti delle dichiarazioni di Hamer. Il reverendo John Polkinghorne della British Royal Society of Theology ha fatto notare, tra l’altro, che “l’idea del “gene di Dio” confuta uno dei principi più importanti della religione, che afferma che l’illuminazione spirituale si ottiene attraverso la divina presenza e non attraverso impulsi cerebrali”. Un altro teologo britannico, il reverendo Walter Houston, crede che sia impossibile spiegare l’esistenza della fede con un gene. “La fede non è collegata alla fisiologia umana, ma al mondo circostante, alla società, alle tradizioni”, ha sottolineato.

Hamer, a sua volta, sostiene che la sua scoperta non contradice in alcun modo i dogmi religiosi. Al contrario, secondo lui, i chierici possono indicare VMAT2 come un altro segno del potere e dell’ingegnosità del Creatore.

Cosa dice la scienza

Vediamo perché gli scienziati dicono che il gene di Dio è responsabile della predisposizione di una persona alle esperienze spirituali, mistiche e religiose e alla fede in Dio. L’ipotesi si basa su ricerche genetiche, neurobiologiche e psicologiche. Durante gli studi gli scienziati hanno riscontrato le differenze nel codice genetico nei “più credenti” e nei “meno credenti”. Studiosi hanno trovato una sostanza chiamata citosina in “più credenti”. In “meno credenti” invece hanno trovato adenina.

Dunque, secondo l’ipotesi, il gene di Dio è una struttura neurofisiologica responsabile del senso soggettivo della presenza di Dio e delle esperienze spirituali e mistiche associate. Questa ipotesi si basa sull’idea che i neurotrasmettitori, principalmente dopamina e serotonina, svolgono un ruolo chiave nella neurochimica delle esperienze spirituali.

I credenti hanno livelli elevati di dopamina, serotonina e noradrenalina. Livelli elevati di questi mediatori in alcune aree del cervello sono le basi neurologiche delle esperienze religiose e mistiche.

Secondo Hamer, il gene di Dio offre vantaggi nella selezione naturale. Questo perché i credenti sono dotati di un certo “ottimismo innato“, che contribuisce ulteriormente agli effetti positivi a livello fisico e psicologico.

Leggi anche:

“Affermazioni positive”

“Autostima e auto sabotaggio”

Alice Cooper ha difeso Johnny Depp

Rockstar Alice Cooper si è schierato in difesa di Johnny Depp

Alice Cooper ha difeso Johnny Depp
Nel 2015 Alice Cooper, Johnny Depp e Joe Perry hanno fondato il gruppo “Hollywood Vampires”.

Rockstar Alice Cooper ha difeso l’amico e ha voluto dire la sua riguardo alle accuse di violenza domestica di ormai ex moglie di Johnny Depp, Amber Heard.

Nell’intervista a Page Six musicista ha detto che “Johnny è una delle persone più dolci che abbia mai incontrato in vita mia. E’ l’essere umano più innocuo che conosca e tutti gli altri che lo conoscono lo sanno”.

Nel 2015 Alice Cooper insieme a Johnny Depp e Joe Perry hanno fondato il gruppo Hollywood Vampires. L’idea era quella far rinascere lo spirito e l’atmosfera del mitico club degli anni ’70, “The Hollywood Vimpires”.

Nel 2015 il gruppo ha prodotto album di cover alle hit rock. Al album hanno lavorato anche Kristofer Li, Dave Grohl, Robby Krieger e Joe Walsh.

L’ultimo clip alla canzone “Whole Lotta Love” è uscito il 27 maggio del anno scorso. Il video è stato visto più di un milione di volte e ha raccolto più di 45 mila like.

Alice Cooper è considerato un vero re dello stile Rock-Shok perché ha ampliato la visione delle possibilità sceniche di un artista rock. La sua carriera era all’apice negli anni ’70 e, dopo aver registrato album “Welcome to My Nightmare” nel 1975, Cooper registra altri album di successo. Ad esempio, nel 2021 è uscito il suo album solista “Detroit Stories”. Oltre alla musica Cooper lavora anche come attore nei film, gioca a golf, ha un ristorante e conduce il suo programma “Night with Alice Cooper”.

Foglie d'Ebano - Eau De Toilette
Foglie d’Ebano – Eau De Toilette
25,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Scandaloso processo di divorzio

A maggio del 2016 Amber Heard aveva iniziato lo scandaloso processo di divorzio da Johnny Depp, accusandolo di violenza domestica. Come prova ha fornito le foto che la ritraevano con i lividi quali, come lei sostiene, le aveva procurato Johnny Depp.

La reputazione di Depp ne ha risentito moltissimo – lo hanno allontanato dal progetto Animali fantastici nel quale l’attore doveva ricoprire il ruolo del cattivo Gellert Grindelwald. Studia Warner Bros. ha voluto interrompere il contratto con Johnny Depp.

Alice Cooper ha detto di non aver sentito di recente Johnny ma di essersi scambiato con lui alcune email, ha ribadito poi che non crede alle accuse contro l’amico, ha difeso Johnny Depp e ha detto che su di lui può parlare solamente bene.

Oltre ad Alice Cooper dalla parte di Johnny Depp si sono schierati diversi attori e artisti, tra i quali c’è anche la ex moglie Vanessa Paradise e Winona Raider.

Leggi anche “I Figli delle stelle”.

Ultimo ruolo delle leggende di Hollywood

Ultimi ruoli di Frank Sinatra, Elvis Presley, Marlon Brando e altri attori leggendari di Hollywood

Clark Gable ha profetizzato la sua morte sul set di The Misfits, e James Dean è stato premiato postumo per il suo ruolo in The Giant. Abbiamo ricordato queste e altre storie legate all’ultimo ruolo delle leggende di Hollywood nel cinema.

Clark Gable (1901-1960)

Ultimo ruolo: “The Misfits”

Ultimi ruoli di leggende di Hollywood
Una delle ultime foto di Clark Gable durante le riprese del film The Misfits.

La star di Via col vento, Clark Gable, è stato ricoverato mentre lavorava al suo ultimo film: l’attore ha avuto un infarto sul set di The Misfits. L’immagine che vedete è stata ultima opera completata per Marilyn Monroe. Ironia della sorte, poco prima della fine delle riprese, Gable ha esclamato di essere follemente felice per la fine del lavoro, perché non poteva più sopportare il comportamento eccentrico della Monroe. “Mi ha portato ad un attacco di cuore!” – aveva esclamato l’attore e il giorno dopo Gable ha subito un infarto del miocardio. La leggenda di Hollywood, Clark Gable, morì 11 giorni dopo e il film The Misfits è uscito nelle sale dopo la sua morte.

Cary Grant (1904-1986)

Ultimo ruolo: “Cammina, non correre”

Ultimi ruoli di leggende di Hollywood
Cary Grant è il prototipo dell’iconico agente 007, lo scrittore Ian Flemminf si era ispirato all’attore nella creazione del personaggio di James Bond.

Cary Grant viene considerato una delle leggende di Hollywood anche per il fatto di essere diventato il prototipo dell’iconico agente 007. Lo scrittore Ian Fleming aveva scritto il suo James Bond, traendo ispirazione dall’attore che ha recitato nei thriller di spionaggio di Hitchcock Infamy e North by Northwest. Alfred Hotchcock era molto affezionato a Grant, e in gran parte grazie alla costante collaborazione con il regista che Cary Grant negli anni ’60 divenne l’attore di Hollywood più pagato. Ma poi aveva deciso di ritirarsi dalle scene. Cary Grant aveva 62 anni al momento dell’uscita del suo ultimo film, Cammina, non correre. Non molto tempo prima, Grant aveva rifiutato il ruolo di James Bond, considerandosi troppo vecchio per quel lavoro. Dopo aver concluso la sua carriera di attore, aveva passato 20 anni in solitudine. Nel 1986, l’attore fece un tour d’addio negli Stati Uniti, durante il quale mori per un grave ictus.

Marlon Brando (1924-2004)

Ultimo ruolo: “Bugger”

Ultimi ruoli di leggende di Hollywood
Marlon Brando ha avuto una lunghissima carriera nel mondo del Cinema, ha interpretato i ruoli da protagonista e ruoli secondari.

Marlon Brando all’età di 80 anni, soffriva di obesità e diabete. Nonostante i problemi di salute, l’attore ha continuato a interpretare ruoli secondari ( e regolarmente nominato per l’anti-premio Golden Raspberry – premio Lampone D’oro). L’ultimo ruolo di Brando è stato nel film drammatico The Score con Robert De Niro ed Edward Norton. E’ interessante il fatto che De Niro e Brando si sono incrociati sullo schermo per la prima volta in questo film anche se avevano lavorato precedentemente insieme nei film Vito Corleone nell’adattamento cinematografico de Il Padrino.

L’ultimo ruolo della leggenda di Hollywood, Marlon Brando, era molto apprezzato dai critici ma fu un clamoroso fiasco ai botteghini. Marlon Brando è morto in un ospedale di Los Angeles stroncato da un collasso polmonare. Marlon Brando è morto malato e povero, una fine poco gloriosa per una delle leggende di Hollywood più grande.

Si dice che una parte delle ceneri della leggenda di Hollywood, Marlon Brando, furono sparse per Tahiti, dove visse con una giovane donna isolana.

Frank Sinatra (1915-1998)

Ultimo ruolo: “La corsa più pazza d’America n.2”

Ultimi ruoli di leggende di Hollywood
Frank Sinatra in Italia era sopra nominato The Voice.

Frank Sinatra è considerato da molti critici musicali la più grande voce del XX secolo, in Italia sopra nominato come The Voice. Rimane tuttora una delle leggende di Hollywood.

Ultimo film in cui ha recitato interpretando se stesso fu La corsa più pazza d’America n.2. Dopo aver terminato le riprese nei film, Sinatra ha continuato la sua carriera musicale: ha registrato un successo New York, New York, ha pubblicato un album di duetti con i suoi amici famosi e ha tenuto diversi concerti. Nel maggio 1998, Sinatra morì d’infarto.

Elvis Presley (1935-1977)

Ultimo film: “Change Your Face”

Ultimi ruoli di leggende di Hollywood
Le teorie di complotto sulla morte di Elvis Presley sono numerose, tuttora la sua morte rimane un mistero.

La morte non era inclusa nei piani del re: la leggenda di Hollywood stava andando in tour, e subito dopo voleva celebrare il matrimonio con la sua giovane amica, attrice e modella Ginger Olden. E’ stata proprio lei a trovare il corpo di Elvis Presley 16 agosto del 1977, nella stanza da bagno della sua casa – il suo cuore non ha retto una doppia dose di tranquillanti, nella versione ufficiale. Un’altra versione dice che la leggenda do Hollywood morì per overdose di narcotici. La terza versione parla di un suicidio inscenato, l’attore era stanco della vita frenetica e folle e voleva ritirarsi dalle scene. Il fatto sta la morte dell’artista suscita tuttora tante polemiche anche per il fatto che le indagini furono segretate. Un altro fatto curioso è che non esiste nessuna fotografia di Elvis da morto e il famoso scatto dell’artista nella bara è definito falso. Le teorie del complotto sulla morte di Elvis Presley hanno così fermamente catturato le menti degli americani, che alcuni mesi dopo la sua morte al cimitero “Greysland” i fanati ossessionati hanno provato ad arrivare alla bara per vedere se all’interno effettivamente si trovava il corpo di Elvis.

L’ultimo ruolo della leggenda di Hollywood era nel dramma musicale “Change Your Face”, dove Elvis ha interpretato il ruolo principale. Il suo eroe si innamora di una ragazza che si prepara a diventare suora e lei deve scegliere tra un bel dottore e la vita in un monastero.

James Dean (1931-1955)

Ultimo film: “Il gigante”

Ultimi ruoli di leggende di Hollywood Games Dean
La morte di James Dean è molto mistica, riguarda la sua auto.

Il 24enne James Dean ha recitato soltanto in tre lungometraggi (senza contare le serie TV), diventando un’icona di stile e un sex symbol degli anni ’50. “Il gigante” – l’ultimo progetto di Dean – è stato molto apprezzato dalla critica e ha portato all’artista una nomination postuma all’Oscar.

Alla vigilia della sua morte, l’artista ha acquistato una nuova Porsche sportiva, che non si stancava mai di guidare. L’attrice Ursula Anders e l’attore Alec Guinness, avevano messo in guardia James riguardo al pericolo della velocità, i due amici intuivano qualcosa, eppure il 30 settembre 1955 James Dean era di nuovo al volante come sempre. A causa di una collisione con un’altra macchina su una delle strade californiane, l’artista è morto e l’auto è andata in frantumi.

Dopo la morte dell’autore, l’auto è stata acquistata da un’ammiratrice del attore, che ha pagato una somma spropositata per le riparazioni dell’auto. Quando l’auto è stata completamente restaurata, la ragazza si mise al volante ma non arrivo mai alla destinazione: ha avuto un incidente ed è morta per una frattura al collo. Decisero di non riparare più l’auto, ma le sue parti installate sulle altre auto decisero fatalmente il destino di diversi conducenti che morirono o subirono gravi ferite a seguito di incidenti. Nel 1960, quando la Porsche di James Dean veniva trasportata in un’officina di riparazioni auto di Los Angeles, l’auto improvvisamente scomparve.

C’è da dire che James Dean divenne una leggenda di Hollywood solo dopo la sua morte.

Patrick Swayze (1952-2009)

Ultimo film: “The Beast”

Ultimi ruoli di leggende di Hollywood - Patrick Swayze
Patrick Swayze ha avuto i suoi alti e bassi e non sempre ha potuto gestire la sua popolarità ma rimane tuttavia uno degli attori più amati della storia del cinema.

Per quasi due anni, Patrick Swayze ha combattuto contro il cancro al pancreas: stessa malattia ha causato la morte di Steve Jobs. Swayze ha ammesso che voleva davvero vivere e fino agli ultimi giorni ha combinato il trattamento medico con le riprese. Ultimo ruolo della leggenda di Hollywood era un ruolo principale nella serie poliziesca “The Beast“, che è stata sospesa con la morte di Patrick Swayze.

Leggi anche “I figli delle stelle.

Disturbo del olfatto dopo coronavirus

Scopri cosa sia parosmia

Alterazione del olfatto, cure

Uno dei sintomi più comuni di coronavirus è la perdita dell’olfatto e viene utilizzato nella diagnosi della malattia. Nel 2020 è stato condotto uno studio che ha dimostrato che l’89% di coloro che guariscono dalla malattia riacquista la capacità di sentire di sentire gli odori entro un mese, mentre il resto delle persone non sente gli odori più a lungo. Disturbo del olfatto dopo coronavirus in alcuni casi, abbastanza rari, può diventare la parosmia.

Perdita del olfatto dopo coronavirus
Perdita di olfatto dopo il coronavirus.

Cos’è la parosmia?

La parosmia è una forte alterazione nella percezione degli odori, è un disturbo del olfatto.

La maggior parte delle persone con parosmia riferiscono che tutto ha un odore cattivo, se non addirittura orribile: i frutti emanano odore di sostanze chimiche e la carne spesso puzza di marcio, anche se è freschissima.

Potrebbe interessarti anche “Olio di canapa – proprietà e benefici”.

Propolina con Ionizzatore - Diffusore di Propoli per Ambienti
Propolina con Ionizzatore – Diffusore di Propoli per Ambienti
80,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Che puzza! Disturbo del olfatto

Quasi tutti gli odori vengono percepiti in modo distorto. Forse, in un certo senso è meglio non sentire nulla che vivere per un po ‘in mezzo alla puzza di marciume immaginario!

A differenza della scomparsa degli odori, che si osserva dall’inizio della malattia, l’alterazione degli odori può durare più a lungo della malattia stessa. Secondo le statistiche, circa il 15% dei guariti del coronavirus sperimenta la parosmia. Disturbo del olfatto dopo coronavirus può protrarsi per diversi mesi causando disaggi percettivi olfattivi e di conseguenza psicologici. Diciamoci la verità, non è bello sentire continuamente una puzza terribile!

Diffusore Auto Sinergia Rinasci (Azzurro)
Diffusore Auto Sinergia Rinasci (Azzurro)
12,80 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Parosmia. Come viene curata?

Il ritorno ad un normale senso dell’olfatto richiede il ripristino delle cellule nervose e questo richiede tempo. I farmaci che accelerano il processo non sono ancora stati inventati, sebbene in alcuni casi più gravi il medico prescriva gli steroidi.

Disturbo del olfatto. Cure naturali

Visto che la medicina tradizionale non ha trovato un rimedio valido, potremo ricorrere alla medicina alternativa, precisamente all’Aromaterapia. Potrebbe essere utile annusare gli odori che si ritengono, normalmente, gradevoli. Sono consigliati, in questo caso, gli oli essenziali come lavanda, teetree oil, eucalipto, rosmarino e limone, quali oltre ad avere un buon odore sono anche conosciuti per le proprietà curative e anti infiammatorie. Ma attenzione! Non provate ad annusare gli oli essenziali direttamente dalla boccetta!

Per fare l’aromaterapia prendete un diffusore di oli essenziali. In commercio si trovano per tutti i gusti e tasche. Mettete poche gocce all’interno del diffusore e cominciate l’aromaterapia. Sicuramente all’inizio sentirete poco o nulla, ma piano piano l’olfatto migliorerà sempre di più.

Diffusore Elettrico da Muro Pocket per Oli Essenziali
Diffusore Elettrico da Muro Pocket per Oli Essenziali
13,20 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Leggi anche “Ginnastica respiratoria dopo coronavirus.


Foto di RODNAE Productions da Pexels

I figli delle stelle

Che aspetto potevano avere figli dei vip, se non si lasciavano ma mettevano su una famiglia

Figli dei Vip creati con App

Non ti è mai capitato di pensare perché questo celebre coppie di star non hanno fatto i bambini e se li avrebbero fatti che aspetto potevano avere oggi? Giochiamo con le app a creare i figli delle stelle!

Acquista Online su SorgenteNatura.it

Johnny Depp e Kate Moss

Ti ricordi quando Johnny stava con Kate? Erano i mitici anni ’90 e loro erano giovani e folli! La coppia bella e dannata. Anche se si sono lasciati più di venti anni fa, rimangono una delle coppie più belle ed iconiche di quei anni.

Kate ha dei ricordi molto belli sul Johnny, in un’intervista ha detto:

” Nessuno è mai riuscito a prendersi cura di me. Johnny l’ha fatto per un po'”.

Quando erano insieme Moss firmava i contratti con le case di moda più importanti, era il suo periodo d’oro. Depp stava ottenendo dei ruoli importanti come “Deade Man“, “Don Juan de Marco“, “Ed Wood“. Johnny aveva già alle spalle un matrimonio con una truccatrice e diversi fidanzamenti con le attrici più o meno famosi: Sherilyn Fenn, Jennifer Grey, Winona Ryder e Juliette Lewis.

red-rose-style
Torna di moda lo stile Minimal Chic! Acquista qui i prodotti con questa splendida rosa rossa.

Kate e Johnny si sono incontrati al Café Tabac di New York, Johnny era avvolto dal fumo della sigaretta e intento a bere il suo whisky, indossava una giacca di pelle ed era irresistibile, lei era spettinata con un vestitino leggero e look leggermente selvaggio che la contraddistingue da sempre. Fu un colpo di fulmine? Chi può dirlo?! Ma la loro storia è durata quattro anni, dal 1994 fino al 1998.

Leggi anche “Alice Cooper ha difeso Johnny Depp”

Dopo essersi separati entrambi hanno voluto costruire relazioni durature. Lei con Jefferson Hack, uno dei creatori della famosa rivista “Dazed & Confused” e lui con la modella Vanessa Paradis. Entrambi hanno avuto i figli dalle loro relazione. Ma se avessero avuto i figli mentre stavano ancora insieme, che aspetto avrebbero avuto i loro bambini?

Figli delle stelle Johnny Depp e Kate Moss:

Bambini di Johnny Depp e Kate Moss, se avessero fatto i bambini che aspetto avrebbero
Bambini di Johnny Depp e Kate Moss
Kit Anticellulite con Olio di Betulla + Coppetta "Addio Cellulite"
Kit Anticellulite con Olio di Betulla + Coppetta “Addio Cellulite”
34,90 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Brad Pitt e Jennifer Aniston

Brad e Jennifer sono stati insieme per sette anni, cinque dei quali da sposati. Per tutti era la coppia ideale prima che si sono lasciati. Non ci è dato sapere come si sono conosciuti ma correva l’anno 1998.

La coppia stellare aveva ufficializzato la loro storia comparendo insieme al concerto di Sting. In seguito si sono sposati nel 2000 e per un po’ erano considerati una delle coppie più felici di Hollywood. Finché lui non incontrò Angelina Jolie sul set di Mr. e Mrs. Smith. Sappiamo tutti come è andata a finire. Ma se Brad Pitt e Jennifer Aniston non si sarebbero lasciati, avrebbero potuti avere dei figli. Scopriamo che aspetto avrebbero potuto avere. Guardate quali bei bambini ha creato la App usando le foto delle due star, belli vero?

Figli delle stelle Brad Pitt e Jennifer Aniston:

Brad Pitt e Jennifer Anniston, figli delle stelle
Figli di Brad Pitt e Jennifer Aniston

Angelina Jolie e Billy Bob Tornton

Billy Bob Tornton era il secondo marito di Angelina Jolie. I due attori si sono innamorati sul set del film Pushing Tin nel 1999. Era un amore folle: i due indossavano le fiale del sangue uno dell’altro, si scambiavano la biancheria intima e concedevano dei comportamenti bizzarri.

Dalle foto che risalgono al tempo del loro matrimonio la Jolie sembra veramente innamorata, lo sguardo che forse non ha mai avuto per Brad Pitt…

Cioccolatini al Latte e Fondenti ripieni Assortiti Bio
Cioccolatini al Latte e Fondenti ripieni Assortiti Bio
12,65 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Comunque il loro folle matrimonio durò solo due anni dopodiché i due si lasciarono. Lei si è data alla politica e alla beneficenza e ha perso quello scintillio negli occhi, diventando la classica icona di Hollywood. Billy Bob continuò la vita di prima, scrivendo la musica e lavorando nel mondo del cinema. In una delle interviste ha ammesso che non si è mai sentito abbastanza per Angelina e addirittura aveva un po’ paura di lei. Forse venti anni di differenza nell’età si faceva sentire o forse la Jolie era troppo folle nell’amore? Chi può dirlo. Ma se durante quel breve matrimonio invece di adottare il suo primo figlio, Angelina Jolie avrebbe deciso di avere un figlio o una figlia da Billy Bob Tornton?

Figli delle stelle Angelina Jolie e Billy Bob Tornton :

Angelina Jolie e Billy Bob Tornton e figli delle stelle
Figli creati dalla app di Angelina Jolie e Billy Bob Tornton
Spumante Prosecco DOC Extra Dry “Collezione di Famiglia”
Spumante Prosecco DOC Extra Dry “Collezione di Famiglia”
9,90 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Keanu Reeves e Charlize Theron

Un’altra bellissima coppia erano Keanu Reeves e Charlize Theron. Prima di mettersi insieme i due attori avevano girato insieme due film: Avvocato del Diavolo nel 1997 e Sweet November nel 2001. La loro storia fu beve ma intensa, che durò tra il 2009 e il 2010.

Peccato che si sono lasciati, se la loro love story diventava un matrimonio potevano avere dei bambini bellissimi. Guardate cosa ci è uscito dal nostro sperimento.

Keanu Reeves e Charlize Theron, figli delle stelle

Tom Cruise e Nicole Kidman

Tom Cruise e Nicole Kidman, due attori holliwoodiani sono stati sposati per più di dieci anni. Era una delle coppie più ammirate e amate dal pubblico. Li chiamavano addirittura la coppia d’oro.

Primo Aiuto Capel Chic
Primo Aiuto Capel Chic
15,95 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Si sono conosciuti nel 1989 su set di Giorni di tuono. Nicole Kidman all’epoca aveva 22 anni a un’attrice emergente. Tom Cruise invece aveva 27 anni ed era già un attore molto conosciuto. Dopo un anno di fidanzamento la coppia si è sposata nel 1990, il giorno della vigilia di Natale. Tom faceva già parte di Scientology.

Durante il loro matrimonio Nicole Kidman rimase incinta due volte, ma in entrambi i casi aveva perso il bambino. La coppia aveva adottato due bambini ma se Nicole avesse avuto la sfortuna nelle gravidanze da Tom Cruise che aspetto avrebbero avuto i loro figli?

Tom Cruise e Nicole Kidman, figli delle stelle
Figli della ex coppia Tom Cruise-Nicole Kidman

Ben Affleck e Jennifer Lopez

Bel Affleck e Jennifer Lopez hanno iniziato a frequentarsi nei primi anni 2000, annunciando il loro fidanzamento nel 2002. Durante la loro storia d’amore, hanno recitato insieme in due film, Jersey Girl e Gigli. La coppia aveva deciso di sposarsi nel 2003 posticipando di seguito le nozze e, nel 2004 si sono lasciati.

Dopo tanti anni escono fuori gli argomenti che avevano portato la coppia alla decisione di separarsi. La continua presenza di paparazzi, l’incredulità dei fun sulla loro storia d’amore fino, addirittura, alla dimostrazione dell’odio nei confronti di J. Lo e le offese razziste non potevano giovare al rapporto. Jennifer Lopez, dopo quasi 15 anni dalla rottura, disse in un’intervista che quella storia l’aveva svuotato dentro, le aveva tolto tante energie e addirittura l’autostima e che per riprenersi le ci sono voluti due anni.

Floradix Kids - Ferro e Vitamine per Bambini (dai 4 anni)
Floradix Kids – Ferro e Vitamine per Bambini (dai 4 anni)
18,35 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Ricordiamo che Jennifer Lopez proviene dal Bronx, il quartiere più malfamato di New York, e ha dovuto lavorare sodo per arrivare dove è arrivata ma per le fun di Ben Affleck non era abbastanza, doveva essere bianca per stare con il attore preferito.

Se Jennifer Lopez si infischiava di tutti e convolava a nozze con Ben Affleck avrebbero potuto avere dei figli. Ecco cosa ci ha creato la App:

Ben Affleck e Jennifer Lopez, figli delle stelle
Figli di Ben Affleck e Jennifer Lopez

Edward Norton e Salma Hayek

Edward Norton e Salma Hayek iniziarono a frequentarsi nel 1999 e la loro storia durò fino al 2003. Non si sa moltissimo sulla loro relazione perché entrambi attori amano tenere la loro vita privata lontano dai riflettori.

Dopo la loro separazione Salma Hayek, in un’intervista all’Indipendent ha svelato come lei e Edward Norton hanno tenuto il loro rapporto lontano dalla stampa.

“Abbiamo fatto migliaia di cose e nessuno lo sa. La maggior parte di ciò che è scritto non è vero. Mi arrabbierei di più se prendessi il giornale e pensassi:”Oh mio Dio, come lo hanno saputo?”. E’ quasi come se avessi una vita parallela di cui nessuno è alla conoscenza.”

Kit da Viaggio con Detergenti e Deodorante Corpo
Kit da Viaggio con Detergenti e Deodorante Corpo
14,60 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

I due ex fidanzati sono rimasti in ottimi rapporti, tanto che Edward Norton sia stato sia al primo che al secondo matrimonio di Salma Hayek.

Giocando con la App abbiamo provato a creare i figli di Edward Norton e Salma Hayek e sono venuti bellissimi, non trovate?

Edward Norton e Salma Hayek, figli delle stelle
Figli dalla ex coppia stellare di Edward Norton e Salma Hayek

Justin Bieber e Selena Gomez

Quella di Justin Bieber e Selena Gomez è la ex coppia più giovane tra quelle che abbiamo visto oggi. Il oro primo appuntamento risale al 2010 quando sono stati visti insieme in un IHOP ( franchising di frittelle). Gomez all’epoca aveva 18 anni e Bieber 16 anni.

Dopo due anni di appuntamenti girano le voci sulla gravidanza di Selena Gomez. Poi seguono vari tira e molla e nel 2018 arriva la notizia definitiva sulla pausa della loro relazione tormentata, piena di colpi di scena, tradimenti, pause di riflessione e regali costosi.

Gel Mani Igienizzante al Tea Tree e Olio di Neem - Da Viaggio
Gel Mani Igienizzante al Tea Tree e Olio di Neem – Da Viaggio
5,60 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Non sappiamo se la gravidanza di Selena Gomez era vera e cosa era successo veramente ma con l’aiuto della App abbiamo ipotizzato l’aspetto dei figli di Justin Bieber e di Selena Gomez.

Figli delle stelle Justin Bieber e Selena Gomez.

Justin Bieber e Selena Gomez, figli delle stelle
Ecco che aspetto avrebbero avuto i figli della coppia Bieber-Gomez

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo con gli amici e lascia un commento.

Fiori Bach "Distacco dalla Mamma" per Bambino - Florinutriva My Baby
Fiori Bach “Distacco dalla Mamma” per Bambino – Florinutriva My Baby
14,50 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Leggi anche “Disturbo del olfatto dopo coronavirus”