UltraBeauty
Perché la perdita di peso si è fermata?

Cosa fare se durante la dieta il peso si è fermato

Tutti quelli che devono perdere molti chilogrammi di peso in eccesso prima o poi si imbattono in seguente paradosso: maggiore è il peso, più velocemente cadono gli odiati chilogrammi. Ma molti guerrieri a dieta si trovano ad affrontare una situazione in cui la perdita di peso si è interrotta senza una ragione apparente. Questa condizione è chiamata plateau dietetico. Scopriamo perché durante la tua dieta la perdita di peso si è fermata.

Plateau dietetico

Plateau dietetico è caratterizzato da un temporaneo blocco della perdita di peso sullo sfondo della normale attività fisica e dell’aderenza alla dieta abituale. Quali sono le cause di questa condizione e come affrontarla?

Cosa succede durante la dieta

La prima comparsa dell’effetto plateau è possibile 3-4 settimane dopo l’inizio della dieta. Se il regime ipocalorico si prolunga per più di 3-6 mesi, questa condizione può essere ripetuta nuovamente.

Il blocco della perdita di peso è una delle fasi psicologiche più difficili della della dieta. Continuando a limitarsi e non vedendo il risultato, molte persone perdono fiducia nel successi e smettono di combattere. In seguito questa situazione si trasforma in una rapida serie di chili di troppo. In alcuni casi, sullo sfondo del ritorno del peso corporeo in eccesso, si sviluppa depressione, aumento dell’ansia, in situazioni particolarmente difficili può sfociare anche in bulimia e anoressia.

Ecco alcuni dei motivi del perché la perdita di peso si è fermata durante la dieta:

  • Il metabolismo è rallentato. Quando si cambia la dieta abituale, ricca di grassi e proteine, per cibi ipocalorici, il corpo inizia a bruciare attivamente le riserve di grasso. E quando si esauriscono, il cervello riceve un segnale sulla mancanza di risorse. Questo è accompagnato da tentativi da parte del corpo di fornire almeno un apporto minimo di grasso attraverso una diminuzione del metabolismo.
  • Patologie ormonali. Si può sospettare uno squilibrio ormonale nel corpo se tutti i tentativi di perdere peso falliscono. In questo caso, la causa può risiedere in una malattia della tiroide, nella diminuzione o nell’aumento della produzione di ormoni sessuali, nello sviluppo del diabete. Senza l’aiuto di un endocrinologo in questa situazione non si può fare nulla.
  • Diminuzione dell’attività fisica. Anche le diete più rigide non funzionano senza l’aiuto dell’attività fisica anche minima. Uno stile di vita sedentario e una mobilità ridotta vanificano tutti gli sforzi dietetici.
  • Disidratazione. La carenza di liquidi porta all’interruzione di tutti i processi vitali e la combustione attiva dei grassi è accompagnata da un aumento della sudorazione. Se non c’è abbastanza acqua, il processo metabolico rallenta.
  • Stress. Questo stato può essere fisico, quando il corpo è sottoposto a un allenamento intenso sullo sfondo di un digiuno prolungato, e mentale, in cui il cervello segnala ai sistemi di mobilitare tutte le risorse per conservare le fonti di energia.

Anche l’età gioca un ruolo importante, perché più una persona è giovane, più è facile combattere l’eccesso di peso ed è meno probabile che si imbatte in un plateau dietetico.

Altri motivi del blocco della perdita di peso

Ci sono anche altri motivi molto comuni perché si ferma la perdita di peso durante una dieta. Questi errori nella dieta includono:

  • Consumo di cibi troppo calorici;
  • Dipendenza da piatti contenenti molti grassi vegetali e animali;
  • Libagioni alcoliche;
  • Dieta irregolare;
  • Dieta squilibrata e troppo povera, con un minimo di calorie.

Avendo deciso fermamente di perdere i chilogrammi odiati, è necessario selezionare attentamente una dieta, contare le calorie e fare l’esercizio fisico, quindi il rischio di incontrare l’effetto plateau sarà minimo.



Cosa fare se la perdita di peso si interrompe

Il primo compito è visitare un medico e identificare la causa. Se non ci sono cause in termini di salute, la fonte dovrebbe essere cercata negli errori personali.

Dunque se hai notato che la perdita di peso si è fermata, dovresti fare:

  • La cosa principale è non rinunciare a dieta ed esercizio fisico. Soprattutto se prima di questo stop il peso andava sistematicamente diminuendo, il che significa l’impatto positivo della tattica precedentemente scelta. Puoi provare a ridurre leggermente il contenuto calorico degli alimenti consumati senza cambiamenti drastici.
  • Aumenta l’attività fisica. Questo consiglio è particolarmente utile se non c’era alcuna attività fisica prima del blocco della perdita di peso o se gli esercizi erano minimi. Prova a camminare, fare gli esercizi mattutini, nuoto, ciclismo. Anche gli allenamento su una cyclette o tapis roulant sono efficaci.
  • Mantieni l’equilibrio di liquidi e sali. Se non c’è abbastanza acqua per i bisogni dell’organismo, tenderà ad accumulare liquidi “in riserva”. Un effetto simile è prodotto dal consumo eccessivo di sale, che trattiene l’acqua. Questo fenomeno riduce il tasso metabolico e rallenta la combustione delle cellule adipose.
  • Riposa abbastanza. Il sonno completo dovrebbe durare almeno 6-8 ore. La mancanza di riposo notturno comporta un carico aggiuntivo su tutti i sistemi vitali.
  • Tieni un diario alimentare. Tale misura aiuterà a controllare l’assunzione giornaliera di calorie, liquidi e ad adeguare la dieta in tempo.

Un trucco psicologico

Esiste inoltre una tecnica psicologica che alcuni nutrizionisti adottano per liberare il corpo dallo stress che una dieta comporta. Puoi organizzare una sorta di giorno di relax una volta alla settimana. Durante questa giornata puoi mangiare qualsiasi cibo tu voglia indipendentemente dalla dieta, ma con un approccio ragionevole. Non esagerare con le quantità e con cibi dolci e grassi e non bere alcolici. Il segreto sta nel godere il cibo “proibito” in piccole quantità e senza sensi di colpa. Il giorno dopo continua il tuo regime dietetico alimentare scelto.

Cosa da evitare se la perdita di peso si è fermata

Con l’inizio dell’effetto di un plateau dietetico, alcune azioni errate possono portare a ulteriori problemi. Se la perdita di peso si è fermata durante la dieta, cosa non si deve fare assolutamente:

  • Cambiare drasticamente la dieta e i principi della dieta;
  • Soffrire la fame allenandosi in contemporanea fino allo stremo con gli allenamenti potenziati e di esercizi di forza durante il giorno;
  • Fare subito il digiuno completo;
  • Ridurre drasticamente le calorie assunte;
  • Assumere integratori alimentari, vitamine e prodotti dimagranti in modo incontrollabile.

Tutto ciò può comportare un aumento dello stress e un rallentamento ancora maggiore del metabolismo. Inoltre i farmaci possono causare allergie o lo sviluppo di reazioni imprevedibili del sistema nervoso, digerente e endocrino.

Integratori alimentari utili

Lo scopo principale dell’assunzione degli integratori alimentari è normalizzare il metabolismo a causa dell’afflusso di ulteriori oligoelementi che aiutano il corpo. Si consiglia di selezionare formulazioni che contengano iodio, calcio, magnesio, potassio, ferro, vitamine dei gruppi A, B, C, D, P e K.

Alcuni vantaggi degli integratori:

  • Ridotto fabbisogno di cibo;
  • Stimolazione della motilità intestinale;
  • Abbassamento del livello di colesterolo “cattivo”;
  • Mantenimento del tono generale del corpo;
  • Aumento della combustione dei grassi;
  • Normalizzazione dei livelli ormonali.

Ma è importante capire che nessuna vitamina e integratore funzionerà senza un’adeguata attività fisica e restrizioni dietetiche razionali.



Un ultimo consiglio

Adesso sai perché la perdita di peso può fermarsi durante una dieta e cosa fare per superare questo periodo. Sappi che la durata di questo spiacevole fenomeno in media non supera le 2-3 settimane. La cosa principale è non farsi prendere dal panico e continuare la lotta competente contro l’eccesso di peso, quindi tutti gli sforzi saranno sicuramente ripagati nel prossimo futuro.

Leggi anche:

Photo by SHVETS production

Cosa succede se rinunci ai dolci?

Endocrinologi raccontano cosa succede se smetti di mangiare dolci

Secondo gli endocrinologi la causa dell’insonnia e della carie è da ricercare nei dolci. Vediamo cosa raccontano gli esperti su cosa succede quando i dolci vengono esclusi dalla dieta. Dunque, cosa succede se rinunci ai dolci?

Per molte persone sarà una vera rivelazione scoprire che i dolci non sono solo zucchero semolato, dolci e torte. Perché gli alimenti che finiscono sulla nostra tavola spesso contengono zuccheri aggiunti, dagli yogurt alla frutta e cagliata alla salsa al peperoncino. Pertanto, è quasi impossibile rinunciare completamente ai dolci. Ma è realistico ridurne la quota nella dieta quotidiana, affermano gli endocrinologi. Per ridurre il consumo di zucchero dovrai leggere le etichette. perché i prodotti con più di 22,5 grammi di zucchero per 100 grammi sono troppo dolci

Inoltre è utile sapere che i produttori etichettano lo zucchero in modo diverso sulle confezioni. Può apparire sotto diversi nomi, come amido idrolizzato, melassa, fruttosio, maltosio, zucchero a velo e così via.

Dopo un giorno di rinuncia

Rinunciare ai dolci di punta in bianco non è facile, perché per l’organismo lo zucchero è come una droga, crea dipendenza. Pertanto non devi smettere da un giorno all’altro di consumare lo zucchero. Inizialmente riduci la quantità di zucchero, diminuendola dopo alcuni giorni.

Inoltre non metterti a dieta ipocalorica mentre stai rinunciando allo zucchero, altrimenti rischi di essere sempre stanco, affamato e arrabbiato. La cosa piu utile da fare se decidi di rinunciare ai dolci è fare i pasti principali normali, non devi patire fame.

Per fare questo, includi carboidrati ad assorbimento lento nella tua dieta, si tratta di cereali integrali come riso integrale, orzo e grano saraceno. Non dimenticare molta verdura. Un buon pasto ti garantirà il senso di sazietà per molto tempo ed eviterà il desiderio di fare uno spuntino.

Già il primo giorno di una tale dieta, la sera ti sentirai più vivace del solito. La giornata passerà senza cali dei livelli di glucosio e l’umore sarà stabile.



Dopo tre giorni

Dopo due o tre giorni l’appetito diventerà più stabile. Noterai che la dipendenza psicologica dal cibo comincerà a calare e smetterai cercare qualcosa da “masticare per noia” o mangiare per placare lo stress. 

Il sonno migliorerà, perché il dolce non solo dà un aumento a breve termine della dopamina (l’ormone del piacere), ma stimola anche la produzione di cortisolo (l’ormone dello stress). Se ti senti sempre assonnato durante il giorno, ma hai difficoltà ad addormentarti di notte, dovresti controllare la quantità dei dolci che consumi durante la giornata.

Cinque giorni dopo

Dopo circa cinque giorni le tue papille gustative diventeranno più sensibili. Ad esempio, il gusto di frutta e verdura sarà più pronunciato e anche il caffè avrà un gusto più pronunciato senza lo zucchero. La condizione dell’intestino migliorerà, perché il dolce scuote l’equilibrio della microflora, provocando gonfiore, e lo sviluppo di disbatteriosi, interferendo nel processo di assorbimento di vitamine e minerali. In particolare si riduce l’assorbimento di ferro, calcio, magnesio, fosforo, vitamine A, D, E e molte altre sostanze utili, affermano gli specialisti.

Miglioreranno anche le condizioni della pelle, perché lo zucchero è la causa della distruzione del collagene, una proteina che rende la pelle più elastica e previene la formazione delle rughe in anticipo.

Leggi anche “Trattamenti anti-età a casa

Una settimana

Cosa succede se rinunci ai dolci
Cosa succede se rinunci ai dolci

Sarai sorpreso di scoprire che dopo una settimana senza zucchero il tuo peso diminuirà di 800 grammi – un chilogrammo, anche se il numero di calorie consumate rimane lo stesso. Il motivo è che l’insulina sarà sotto controllo e il tuo corpo non cercherà di trattenere i liquidi. Senza lo zucchero nella dieta il tuo corpo inizierà a utilizzare le proprie riserve di grasso per produrre l’energia.

Un mese

Alla scadenza di un mese, vedrai che tutti questi cambiamenti diventeranno più pronunciati – il rifiuto dei dolci interesserà tutti i sistemi corporei – dal tratto gastrointestinale allo sfondo ormonale. Il metabolismo sarà migliore, l’insonnia scomparirà, perderai fino a quattro chilogrammi di peso e in generale, la qualità della tua vita migliorerà.



Dopo un anno

Cosa succede dopo un anno se rinunci ai dolci? Dopo un anno senza dolci non solo perderai molti chili di peso in eccesso, ma sarai anche in grado di mantenere il tuo peso forma stabile, senza alti e bassi. Inoltre anche il tuo sistema immunitario migliorerà, ti ammalerai molto meno rispetto a prima.

Il tuo dentista ti darà per disperso, perché lo zucchero in bocca forma un acido che danneggia la superficie dei denti, che a lungo termine porta alla carie, non consumando i dolci non avrai questi problemi. In generali tutti i cambiamenti positivi dovuti al rifiuto dei dolci saranno molto più evidenti.

Leggi anche:

Come Gigi Hadid mantiene il suo peso? L’alimentazione di Gigi

Gigi Hadid (Jelena Hadid) è decisamente una modella fuori dal comune, perché può mangiare hamburger e patatine fritte, ma allo stesso tempo resta in ottima forma. Come Gigi Hadid mantiene il suo peso? Lei dice che è grazie a tanta attenzione per lo sport.

La top model americana ha ricoperto con sicurezza posizioni nella classifica dei modelli più pagati al mondo per molti anni, essendo la preferita di molti designer famosi, ad esempio Donatella Versace. Quando Gigi Hadid ha partorito, un paio d’anni fa, un mese dopo la nascita di sua figlia, la spettacolare bionda con le gambe lunghe è già apparsa davanti ai fan in ottima forma. Si tratta di un approccio olistico.

Detox periodico

Dunque, Gigi prima di diventare una modella faceva lo sport a livello professionale, ed è abituata a fare tanto l’esercizio fisico. Ma ha anche un altro segreto per mantenersi in forma: prima di apparire a una sfilata, segue una dieta detox composta da verdure crude o bollite, pesce o latticini magri e sostituisce i dolci con la frutta secca.



Sport

Quindi come Gigi Hadid mantiene il suo peso? Praticando sport. Oltre ad andare in palestra, va a cavallo e gioca a basket. Inoltre ultimamente ha iniziato a praticare boxe, che è vivamente consigliato per dimagrire.

Ma la cosa importante che Gigi non violenta particolarmente il suo corpo con lo sport estenuante, non si proibisce tutto il cibo buono, ma mangia quello che le va. Allo stesso tempo fa sport e fa giorni di dieta detossinante periodicamente, che fa bene anche alla salute.

Gigi in un’intervista ha detto che la boxe ha sostituito tutti gli allenamenti perché rafforza perfettamente i muscoli. Ma la cosa principale è che permette di sfogare le emozioni negative sul ring.

Che dite, forse è il caso di provare la boxe? Io un pensierino ci sto facendo.

Leggi anche:

Perché le coreane non ingrassano

Come fanno le donne coreane rimanere in forma?

Segreti delle donne coreane per mantenere peso-forma

Le donne coreane sono da invidiare perché mangiano ma non ingrassano. Passeggiando in Corea raramente incontri persone in sovrappeso. Perché le donne coreane non ingrassano? Qual è il segreto del fisico asciutto? Genetica, dieta oppure gli allenamenti? Scopriamolo insieme.

Pochi dolci

perché le coreane non ingrassano
Perché le coreane non ingrassano?

Se hai un debole per i dolci, difficilmente potresti vivere in Corea. Dopotutto, non c’è praticamente cioccolato. E quello che si trova sugli scaffali, beh, è ​​molto diverso da quello domestico nel gusto. Le donne coreane di solito come dessert mangiano frutta o gelatina alla frutta che ha un basso contenuto calorico. Quindi, se sei determinato a perdere peso, riduci al minimo l’assunzione di zucchero. I frutti sono molto più sani per il corpo.

Disintossicazione

Le donne asiatiche spesso disintossicano i loro corpi. Lo fanno almeno un paio di volte al mese. Perché la detossicazione rimuove tutte le tossine e le scorie che contribuiscono all’aumento del grasso corporeo. 

Durante il periodo di detossicazione le donne coreane cambiano completamente la loro dieta, che si basa sulla frutta e la verdura tritate. Ad esempio, sotto forma di frullati o succhi appena spremuti. È meglio usare cibi verdi per il menu disintossicante: cetrioli, kiwi, cavoli, avocado, lattuga – quello che ti piace di più. Dopo la pulizia del corpo, l’aspetto della pelle, l’umore, il lavoro del tratto gastrointestinale migliora e il corpo tollera meglio lo stress.



Sport

Se pensi che le donne coreane siano magre solo a causa della loro genetica, allora ti sbagli profondamente. Sono grandi maniache del lavoro: le donne asiatiche lavorano sodo e dopo aver lavorato tutto il giorno “lavorano” di nuovo, ma questa volta in palestra. 

Molte coreane utilizzano i servizi di nutrizionisti e istruttori di fitness, nonché applicazioni mobili per controllare il proprio peso. Le lezioni di yoga a casa sono molto popolari tra le donne coreane. 

Sfruttano anche i weekend per fare l’esercizio fisico, organizzando gite in bicicletta con le amiche e non perdono occasione per ballare.

Inoltre in Corea si usa molto camminare a piedi, spostarsi sui mezzi pubblici oppure usare la bicicletta per gli spostamenti. Tutto questo contribuisce all’accelerazione di metabolismo.

Nutrizione

Nella dieta delle donne coreane, ci sono molti cibi contenenti fibre. I coreani in generale mangiano molta verdura e frutta.

Cosa si mangia raramente in Corea invece? Di sicuro latticini e pane non sono popolari in questo paese. Il latte in Corea è composto da riso e banane (0% di grassi). E il pane a cui siamo abituati in Europa è assolutamente difficile da trovare, i coreani non mangiano il pane.



Solo acqua

Hai preso l’abitudine di bere molta acqua? Una bella abitudine, e lo fanno anche le coreane. Infatti in Corea durante i pasti si beve solo acqua. Le donne evitano le bevande zuccherate e gassate e, se decidono di bere una tazza di caffè, preferiscono l’americano freddo senza zucchero.

Trattamenti di bellezza

Le donne asiatiche si prendono cura del proprio corpo con grande trepidazione, coccolandolo in ogni modo possibile con impacchi, maschere, massaggi e altri trattamenti di bellezza. Tali procedure contribuiscono alla rottura delle cellule adipose, tonificano i tessuti e normalizzano il flusso linfatico, prevenendo il gonfiore.

Ti ho svelato i segreti del perché le coreane non ingrassano. Se vuoi anche tu avere un fisico asciutto, bello e tonico, prendi d’esempio le abitudini delle donne coreane.



Leggi anche:

Cibi ipocalorici rallentano l’invecchiamento

Gli scienziati hanno dimostrato che i cibi ipocalorici rallentano il processo di invecchiamento

Gli scienziati hanno dimostrato che esiste una connessione tra il numero di calorie consumate e il processo di invecchiamento corporeo. A queste conclusioni sono giunti gli scienziati della Yale University, che hanno dimostrato che i cibi ipocalorici rallentano l’invecchiamento del corpo umano.

Non solo le prestazioni del corpo, ma anche l’aspettativa di vita dipende da ciò che una persona mangia, riferisce The Sun.

Studio scientifico

Cibi ipocalorici rallentano l'invecchiamento
E’ stato dimostrato scientificamente che la dieta ipocalorica aiuta a rimanere giovani a lungo, rallentando il processo dell’invecchiamento.

Gli studi che dimostrano che i cibi ipocalorici rallentano l’invecchiamento hanno coinvolto 200 volontari sani. I partecipanti sono stati divisi in due gruppi. Al primo gruppo è stato chiesto di condurre uno stile di vita normale e mantenere le loro abitudini alimentari di sempre.

Il secondo gruppo invece è stato chiesto di adottare una dieta ipocalorica. In pratica, le calorie da assumere durante i pasti della giornata sono state ridotte del 14%.

Risultato sorprendente

Alla fine dell’esperimento, i partecipanti sono stati sottoposti a un esame MRI, durante il quale è stato studiato lo stato del timo, che è la ghiandola responsabile dell‘immunità del organismo.

La cosa curiosa è che la condizione della ghiandola era migliore del 14% nei volontari del secondo gruppo.

Gli scienziati hanno dedotto che il miglioramento di questo parametro è associato ai cambiamenti positivi del sistema immunitario del corpo. Inoltre, i processi metabolici nel corpo dei volontari che hanno consumato cibo con meno calorie sono notevolmente migliorati.



Vivere a lungo ed essere piu giovani della propria età

Tutti questi segnali, secondo gli esperti, indicano che i cibi ipocalorici rallentano l’invecchiamento. Dunque, se vuoi rallentare il processo di invecchiamento e rimanere giovane a lungo, dovresti ridurre l’apporto calorico. Per farlo non devi soffrire la fame e mantenere una dieta rigida e povera.

Basterebbe eliminare i cibi fritti e troppo elaborati e mangiare piu frutta e verdura crudi. Perché sappiamo che le verdure sono meno caloriche rispetto ai cibi come carne, pasta, pane o dolci.

Leggi anche:

In forma in primavera

Come rimettersi in forma in primavera per essere splendide per l’estate

Alla vigilia della primavera, per molte donne, l’argomento della perdita di peso diventa il più rilevante, perché entro l’estate si deve tornare in forma per apparire al meglio. Cosa è più efficace: sport, dieta o benessere psichico? Naturalmente, non esiste una risposta unica per tutti, tutto è individuale. Eppure ci sono regole generali per rimettersi in forma in primavera, di cui parla oggi Ultra-Beauty.it.

Con il cambio delle stagioni, la dieta va seguita con attenzione. Questo è una prova difficile per il sistema immunitario, che si è preso cura del nostro benessere per tutto l’inverno e ora ha bisogno di supporto.

Se l’organismo non viene aiutato, puoi essere completamente indifeso contro l’esacerbazione di malattie croniche e raffreddori primaverili.

Come perdere peso senza danni per la salute

Devi sapere che sei fai una dieta rigida rischi di abbassare troppo le difese immunitarie. Dunque, come tornare in forma in primavera e non danneggiare la salute?

  • Per mantenere l’immunità del organismo, i nutrizionisti consigliano di ridurre l’assunzione di grassi e cibi pesanti per il corpo. È necessario limitare il consumo di prodotti che hanno subito lavorazioni industriali, che includono conserve alimentari, semilavorati e concentrati.
  • Escludi o almeno diminuisci la caffeina. Leggi “Quanta caffeina puoi assumere al giorno“.
  • I bifido e i lattobacilli contenuti nei prodotti a base di latte fermentato non permetteranno al sistema immunitario di indebolirsi.
  • Mangia più frutta, verdura e cereali integrali. Se non ti piace molto la frutta puoi includere nel tuo menu più verdure come carote, barbabietole, crauti, cetrioli, insalata e pomodori.
  • Mangia regolarmente, ma in piccole quantità, semi e noci non tostate.
  • Un rimedio efficace per rafforzare l’immunità è la vitamina C. La fonte principale della vitamina C in primavera è il cavolo fresco o fermentato (crauti), agrumi e kiwi, ma anche l’infuso di rosa canina. Ricordiamo che la vitamina C è utile anche per combattere i segni dell’invecchiamento.
  • Altri due oligoelementi che svolgono un ruolo importante sono lo zinco e il selenio.

Le principali fonti di zinco sono carne di manzo e frattaglie, legumi, semi di zucca. Frutti di mare, semi di girasole e cereali integrali sono invece ricchi di selenio.



Le regole generali per qualsiasi dieta

  • Dimentica pane, alcolici, bibite gassate, burro, cioccolato e altri cibi ipercalorici.

Oltre ai cibi dolci e amidacei, sono vietati il ​​salato, il sottaceto e il fritto: l’insidiosità di questi piatti è che stuzzicano l’appetito.

  • Bevi molta acqua.
  • All’inizio della dieta può succedere che il cervello a volte funziona un po’ più lentamente, per evitarlo includi nella tua dieta cereali integrali, funghi, olio vegetale, pesce, noci e semi.
  • I miracoli non accadono, appena torni al regime alimentare di sempre, una parte dei chilogrammi persi ritorna. Mantenere il peso dopo una dieta aiuta l’esercizio fisico regolare e una dieta equilibrata.

Hai sgarrato?

in forma in primavera
In forma in primavera, se cedi una volta alla tentazione non mollare tutto. Non è così grave.

Se cedi alla golosità una volta, niente panico. Non abbandonare subito la dieta sommersa dai sensi di colpa e i pensieri negativi. Semplicemente accetta il fatto di aver avuto un momento di debolezza, senza farne la tragedia. Il giorno successivo, torna al regime alimentare che hai scelto per rimettersi in forma in primavera. Siamo esseri umani, quindi può succedere di sbagliare. L’importante è non perdere di vista l’obiettivo e tenere la motivazione ben presente.

In realtà, chi segue le diete rigide è più facile che fallisca, perché è troppo stressante dover sempre rinunciare a tutto il cibo buono. Se scegli invece di mangiare sano e convinci te stesso che lo fai per la salute, dimagrire diventa più facile. E’ una questione psicologica. Appena l’organismo bruscamente inizia a ricevere molto meno calorie, pensa che è arrivata la carestia e inizia ad accumulare tutto quello che riceve. Cos’, invece di perdere peso, ingrassi. Quindi niente diete rigide e troppo povere, perché quel poco peso che riuscirai a perdere, riprenderai in seguito con gli interessi. Non credo che è quello che vuoi.

Regime alimentare sano

Invece della dieta rigida segui il regime alimentare sano. Sostituendo i cibi nocivi con quelli salutari, riuscirai a perdere i chili senza difficoltà. Come bonus anche la tua pelle migliorerà e sembrerai più giovane di qualche anno.

Inoltre se invece della dieta sceglierai lo stile di vita sano, non solo perderai i chili di troppo ma non li riprenderai mai più.

Come motivazione ti faccio l’esempio di Jennifer Lopez, che ha superato i 50 anni, ma ha un fisico migliore di quando ne aveva 30. In un’intervista alla domanda di come ci riesce ad essere così in forma ha risposto che ha eliminato dalla sua dieta i farinacei, i dolci e lo zucchero. Inoltre la cantante ha detto che mangia molta verdura e frutta e pratica sport regolarmente. Perché non provare a fare come J. Lo?

Prova anche tu ad eliminare questi alimenti dalla tua alimentazione e vedi cosa succede. Ma non eliminare bruscamente lo zucchero perché potresti avere delle crisi (lo zucchero crea la dipendenza, lo sapevi?). Inizia a diminuire le dosi giornaliere di zucchero e poi sostituiscilo con alimenti dolci ma naturali come il miele e poi piano piano elimina del tutto lo zucchero, pasta, pane e dolci. Non ti consiglio ad usare i dolcificanti sintetici, sono nocivi più dello zucchero stesso.

Movimento è vita

Ovviamente per perdere il peso e rimettersi in forma dovresti fare l’esercizio fisico. Non importa sfinirsi in palestra, anche una semplice camminata può farti avvicinare al traguardo del fisico perfetto. In primavera fare le passeggiate è anche più piacevole. Leggi l’articolo “Dimagrire camminando” per scoprire i benefici delle camminate. Il sole, la natura che si risveglia e le prime giornate calde ci mettono di buon umore e il benessere psichico è fondamentale per rimettersi in forma in modo facile e naturale.

Leggi anche:

Cosa mangiare?

Nei fast food non è cibo. Le regole nutrizionali fondamentali.

Cosa mangiare
Quello che mangiamo è cibo? Cosa mangiare?

Gli scaffali dei supermercati sono pieni di prodotti in bellissime confezioni, perché devono attirare la nostra attenzione. Inoltre i consigli nutrizionali vengono invertiti ogni due anni. Questo rende quasi impossibile capire quali cibi siano non solo gustosi, ma anche sani. Cosa dobbiamo mangiare veramente?

Il giornalista scientifico Michael Pollan ha deciso di andare a fondo della questione e ha cercato una risposta chiara alla domanda “Cosa si può mangiare?” E ha capito che i risultati delle ricerche scientifiche si possono riassumere in tre postulati, quali: “Mangia il cibo. Non troppo. Per lo più i vegetali”.

Nel suo libro Food Rools Pollan espande tre postulati in una serie di semplici regole. Ce ne sono in tutto 64. Alcuni ti sorprenderanno, altri ti faranno ridere. Ma, soprattutto, sostituiranno i volumi sulla dietetica e aiuteranno a fare amicizia con il cibo.



Due fatti certi

Molte diete e nutrizionisti si contraddicono a vicenda, ma ci sono due fatti che tutti ammettono. Qualcosa che è fuori dubbio.

  • Primo fatto certo. Le abitudini alimentari occidentali, con la prevalenza degli alimenti trasformati industrialmente, sono associate all’obesità, al diabete di tipo 2, alle malattie cardiovascolari e al cancro.
  • Secondo fatto certo. Le popolazioni che seguono diete tradizionali di solito non soffrono di queste malattie. Anche se le diete tradizionali sono ricche di grassi, carboidrati o proteine.

Si scopre infine che non esiste uno stile alimentare ideale per tutte le persone. Ma c’è ne uno sicuramente dannoso per tutti. Ed è quello nostro.

Evitare il cibo lavorato è difficile, ma non è impossibile. Le 64 Regole di Pollan insegnano proprio questo. Si basano sulla saggezza dei sistemi alimentari tradizionali e sono supportati dalla scienza. Per mangiare con piacere ed essere in salute.

Regola n° 7 – Domanda ad un bambino di terza elementare oppure alla tua nonna.

Cosa mangiare - le regole fondamentali
Domanda ad un bambino di terza alimentare di leggere gli ingredienti sulla confezione…

Nei supermercati ci sono migliaia di prodotti “alimentari” che difficilmente possono essere chiamati cibo. Sono pieni di additivi chimici derivati ​​da mais e soia. Come proteggersi da essi?

Non comprare cibi con ingredienti che un bambino di terza elementare non può pronunciare. Oppure quelli che non tieni nella tua cucina. Digliceridi etossilati. Gomma xantana. Propionato di calcio. Alcuni cibi sembrano più dei kit per i giovani chimici, che il cibo commestibile, perché contengono le sostanze che aumentano la durata della conservazione degli alimenti, donano la freschezza ai cibi vecchi e ci fanno mangiare sempre di più.

Non aggiungi mica gomma xantana e propionato di calcio alla tua carbonara. Allora perché lasci che gli altri lo aggiungono al tuo cibo?

Regola n°24 – Saggezza cinese

Cosa mangiare - saggezza cinese
La saggezza cinese ci insegna cosa mangiare.

Il cibo con un gambo (funghi e piante) è migliore di quello a due zampe (uccelli) e il cibo a due zampe è meglio di quello a quattro zampe (mucche, maiali e altri mammiferi). Questo proverbio cinese riassume perfettamente la saggezza popolare. È vero, non si parla di un cibo completamente senza gambe: il pesce. Non dimenticarti del pesce.

Regola n°40 – Sii come le persone che prendono gli integratori, ma non prendere gli integratori

Coloro che assumono vitamine e integratori sono generalmente più sani della popolazione media. Allo stesso tempo, gli scienziati hanno dimostrato l‘inutilità della maggior parte delle vitamine e degli integratori alimentari. Com’è possibile?

Molto probabilmente, chi acquista questi prodotti gode di una salute migliore per un altro motivo. Queste persone tendono ad essere più istruite e attente alla salute. Sono anche spesso fisicamente attivi.

Cerca di essere come quelle persone, ma risparmia i soldi che spenderesti in vitamine (a meno che il tuo medico non le prescriva, ovviamente).

Cos’altro?

Ecco alcune altre regole che puoi utilizzare sin da subito:

  • Mangia colorato.
  • Non mangiare per la colazione cereali che colorano il latte con il proprio contenuto.
  • Quello che ti viene servito dal finestrino dell’auto non è cibo.
  • Evita i cibi che dicono che fanno bene alla salute.
  • Mangia solo ciò che prima o poi marcirà.

Semplici regole sono utili ovunque tu sia: al supermercato, alla caffetteria dell’ufficio o al buffet. E con loro, ti godrai il cibo e non ne avrai paura.

Basato sui materiali del libro di Michael Pollan “Breviario di resistenza alimentare: 64 regole per mangiare bene”.

Leggi anche “Come dimagrire nel sonno”, “Dimagrire senza sport è possibile?” e “Cosa mangiare per dimagrire”

Dimagrire senza sport è possibile?

Come, quando e cosa mangiare per perdere peso senza praticare lo sport

Dimagrire senza sport è possibile

Il sogno di tutte le persone – dimagrire senza fare sport – è effettivamente possibile. Un ostacolo a ciò possono essere solo i disordini metabolici causati da malattie o patologie croniche, per il trattamento delle quali è necessario assumere farmaci che aumentano il peso.

Se il corpo è sano, allora ci sono condizioni, la cui attuazione disciplinata per un lungo periodo di tempo porterà, se non a un peso corporeo ideale e una bella figura, quindi a uno stato completamente accettabile. Cosa si dovrebbe fare per dimagrire senza praticare lo sport?

Come, quando e cosa mangiare per perdere peso senza sport

Dimagrire senza sport è possibile - cosa mangiare

Per perdere peso senza fare lo sport, non devi nemmeno seguire una dieta rigorosa. Per cominciare, cambia il regime e la dieta, seguendo alcune regole fondamentali:

  • Assicurati che il contenuto giornaliero di carboidrati, proteine ​​e grassi sia in un rapporto di 2: 2: 1 e che l’apporto calorico non superi le 1500 kcal. Allo stesso tempo, cerca di mantenere il rapporto tra proteine ​​animali e vegetali nella dieta settimanale – 80% + 20%.
  • Prova a mangiare 5 volte al giorno, ogni tre ore. Riduci lentamente la porzione alla dimensione del tuo pugno. Evita cibi fritti a favorisci quelli al forno.
  • Al mattino, mangia latticini, uova, carne, cereali, pasta, frutta. Preparare il pranzo con pollo e verdure. Lascia pesce, verdure verdi e bevande a base di latte fermentato per la sera.
  • Cerca di consumare il minor numero possibile di cibi diversi in un pasto.
  • Bevi molta acqua, ma riduci il sale a 3-5 grammi giornalieri. Cerca di non aggiungere sale al cibo e, se non puoi rinunciare ai sottaceti, mangiali a pranzo.
  • Non abusare della birra, altrimenti la pancia “alcolica”, dalla quale è molto difficile liberarsene, crescerà rapidamente.
  • Evita le bibite zuccherate, come ad esempio succhi di frutta, anche se c’è scritto “Senza zucchero”. I dolcificanti economici sono ancora più dannosi dello zucchero naturale e l’abitudine di bere bevande zuccherate crea dipendenza dai dolci e, prima o poi, si trasformerà in un’irresistibile voglia di dolci grassi.
  • Evita di usare le salse pronte perché spesso contengono zucchero e altri ingredienti che possono ostacolare il tuo dimagrimento. Diminuisci l’uso di aceti e spezie che tendono ad aumentare l’appetito.
  • Non andare a letto con la fame o al contrario dopo aver esagerato con il cibo. Dopo la cena, dovrebbero passare 2 ore prima di andare a dormire. Se hai mangiato troppo per cera, fai una passeggiata per smaltire un po’, inoltre dopo la passeggiata dormirai meglio.
  • Se hai molta fame potresti coccolarti con un mezzo pompelmo, che contiene sostanze ipoglicemizzanti, brucia grassi e rassodanti.

In generale, dimagrire senza sport è possibile solo con l’aiuto di diete ipocaloriche e / o digiuno intermittente. Ma alle persone che devono perdere molto peso in eccesso sorge un altro problema: flaccidità o, peggio, rilassamento cutaneo.

Leggi anche “Dimagrimento e gli effetti sulla pelle

Piccoli accorgimenti per perdere peso senza fare lo sport

Elenchiamo altri piccoli accorgimenti che ti aiuteranno a perdere peso senza nemmeno accorgertene:

Dimagrire senza sport è possibile . accorgimenti e trucchi
Piatti di colore nero o blu di dimensioni ridotte ti faranno mangiare di meno.
  • Usa i piatti di dimensione ridotta di colore nero o blu, ed evita invece le stoviglie molto colorate, ma soprattutto di colori rosso, giallo;
  • Mentre mangi accendi una musica tranquilla e rilassante di sottofondo;
  • Sappiamo che serotonina, l’ormone della felicità, neutralizza l’azione degli ormoni che aumentano l’appetito, quindi di mantenere sempre il buon umore e includi prodotti antidepressivi naturali nel menu come pomodori, succo di pomodoro e banane;
  • Profuma gli ambienti con olio di menta, pompelmo o anice, questi odori riducono l’appetito del 20%;
  • Per rassodare la pelle, sotto la doccia, strofina la pelle con un asciugamano ruvido per stimolare il ricambio cellulare. Inoltre, dopo la doccia applica sulla pelle dei prodotti elasticizzanti. Anche la doccia alternata aiuta a mantenere la pelle elastica;
  • Evita di usare l’ascensore, se non devi salire al 80° piano. Anche pochi passi in più al giorno possono portare a grandi risultati dopo un po’ di tempo;
  • Se puoi, cammina di più a piedi, scendi dall’autobus due o tre fermate prima e cammina;
  • Cerca di dormire almeno 7-8 ore e fai in modo che la stanza sia buia, perché gli ormoni prodotti che contribuiscono allo smaltimento di tessuto adiposo si attivano durante il sonno, ma solo con il buio completo.

Leggi anche “Come dimagrire nel sonno

Conclusioni

Quindi come hai visto dimagrire senza sport è possibile, ma ti avvertiamo che perdere peso senza rafforzare i muscoli può trasformarti in un “falso magro” – cioè con una fisico sottile, ma con alcune parti grasse.

L’unico modo per evitare l’effetto flaccido è fare l’esercizio. Non devi sforzarti troppo, basta anche un po’ di ginnastica due volte a settimana oppure 15 minuti di yoga al mattino. Puoi andare in piscina a nuotare o fare aquagym, se ti piace. Si possono ottenere ottimi risultati ballando. Anche biliardo e bowling vanno benissimo per muoversi un po’.

Non è raro che una persona che ha perso molti chili e ha visto il suo fisico trasformarsi non si ferma al risultato ottenuto e inizia a praticare lo sport regolarmente. Perché lo sport con il tempo diventa piacevole e crea una specie di dipendenza, perché produce l’ormone della felicità. Buon dimagrimento!

Leggi anche “Dimagrire camminando

Perdere peso con la ginnastica cinese

Gli esercizi da fare in casa per perdere peso in modo efficace

Dimagrire con ginnastica cinese

Il metodo cinese per perdere peso può essere utilizzato da tutti coloro che hanno provato molte diete, ma non hanno visto il risultato desiderato. La ginnastica cinese è basata sulla respirazione e ti sorprenderà con i suoi risultati. Ma per ottenere i risultati sperati deve essere fatta regolarmente. Dunque, il segreto degli esercizi seguenti è la corretta respirazione. Perché una respirazione corretta può attivare e normalizzare i processi metabolici nel corpo.  Sappiamo che il rallentamento del metabolismo è la causa principale dell’eccesso di peso. Quindi gli esercizi che vedrai in seguito mirano all’aumento del metabolismo, per una perdita di peso in eccesso in modo naturale. Vediamo come si può perdere peso con la ginnastica cinese.

Esercizio “Onda”

L’esercizio della ginnastica cinese più popolare si chiama “Onda” . Anche facendo solo questo esercizio, sentirai e vedrai già i cambiamenti. La perdita di peso con questo esercizio sarà ottenuta grazie al consumo delle proprie risorse da parte dell’organismo. Quindi questo esercizio contribuisce a migliorare il metabolismo e il benessere generale, e quindi la perdita di peso.

Questo esercizio può essere eseguito stando sdraiati, seduti o in piedi.

Posizione di partenza: seduti su una sedia.

Per prima cosa, unisci le gambe, raddrizza la schiena e rilassati.

Quindi, lentamente, senza sforzo, fai un lungo respiro in modo che l’aria inspirata riempia gradualmente il torace. Allo stesso tempo, tira indentro lo stomaco. Dopo aver inspirato fino al completo riempimento dei polmoni, trattieni il respiro per alcuni secondi.

Quando espiri, inizia a sporgere gradualmente lo stomaco, come se dirigessi l’aria dal petto alla pancia.

Dopo una breve pausa, inspira di nuovo. Questo ciclo deve essere ripetuto fino a 60 volte.

Attenzione! All’inizio, sono possibili vertigini, quindi all’inizio il numero di cicli può essere ridotto a 20-30 volte.

Per rendere questo esercizio ancora più efficace, è meglio farlo in un momento in cui hai fame.

Se dopo aver completato l’intero ciclo di esercizi, la sensazione di fame scompare da se, allora dovresti astenerti dal mangiare.

Ripeti l’esercizio quando hai di nuovo fame. Se dopo un po’ di tempo questo esercizio non ti toglie più la fame, mangia qualcosa di leggero come un po’ di frutta o verdura.

Se è la prima volta che ti approcci alle tecniche orientali, allora sappi che molti elementi delle pratiche orientali imitano i movimenti di vari animali.

In Cina, questi esercizi hanno un ruolo importante, perché sono salutari e divertenti.

Leggi anche “Dimagrire camminando”

Esercizio “Panda gigante”

Questo esercizio aiuta ad eliminare il grasso corporeo in eccesso e migliora il flusso sanguigno alla colonna vertebrale.

Posizione di partenza: seduti sul pavimento.

Porta le gambe al petto e avvolgile con le braccia. Inizia a calarti con la schiena verso il pavimento lentamente, cercando di mantenere l’equilibrio.

Quando la schiena è vicina al pavimento, torna alla posizione originale in un colpo, ma senza lasciare le ginocchia.

Durante l’esercizio, l’addome viene tirato in dentro.

Ripeti sei volte.

Dopodiché, prendi la posizione originale e inizia a calarti prima a destra e poi a sinistra, senza toccare il pavimento, tenendo le gambe con le braccia. Ripeti sei volte per parte

Esercizio “Coccodrillo”

Un altro esercizio della ginnastica cinese per perdere peso è “Coccodrillo“. L’esercizio aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e stabilizzare la pressione. Inoltre, favorisce il rilassamento muscolare e migliora il sonno.

La posizione di partenza è sdraiati sul pavimento.

Metti le braccia ad angolo retto rispetto al tuo corpo. Per prima cosa, solleva la gamba sinistra, allunga la punta del piede. Mantieni questa posizione per alcuni secondi. Quindi abbassa lentamente la gamba. Fai lo stesso con il piede destro.

Ripeti l’esercizio 3-5 volte con ciascuna gamba.

Quindi, senza sollevare le mani dal pavimento, solleva nuovamente la gamba sinistra e abbassala lentamente a destra.

 Ripeti l’esercizio 7-10 volte, quindi esegui l’esercizio con la gamba destra.

Esercizio “Orso”

Ginnastica cinese per dimagrire - esercizio Orso

Questo esercizio è molto utile per i muscoli addominali e delle gambe. Inoltre, favorisce la rimozione dei sali in eccesso dal corpo e un aumento dell’afflusso di sangue a tutti gli organi. 
Posizione di partenza: appoggiarsi su mani e piedi .
Mettiti in modo che sembri che tu stia su quattro zampe. Devi appoggiarti sul pavimento con i palmi pieni e tutti i piedi. 

Quando inizi a sentire una leggera tensione nel corpo, inizia a muoverti mantenendo questa posizione. Per prima cosa, fai un passo con la mano sinistra e con il piede sinistro, poi con la mano destra e il piede destro. Non piegare le ginocchia. 
Si prega di notare che quando si esegue questo esercizio, la testa deve essere abbassata e il corpo deve essere completamente rilassato. 

Fai quattro passi con ogni braccio e gamba in avanti, e poi fai quattro passi con ogni gamba e braccio indietro. Se all’inizio è un po’difficile per te muoversi in questa posizione, allora prima mantieni la posizione stando immobile su braccia e gambe dritte. Quando ti sentirai a tuo aggio in questa posizione potrai iniziare a muoverti. 

Esercizi per il sistema nervoso

L’ultimo esercizio per perdere peso con la ginnastica cinese agisce sul sistema nervoso generale. Se fai questo esercizio regolarmente, noterai un’incredibile leggerezza, il tuo metabolismo migliorerà e la pressione sanguigna si normalizza. Dopo un certo periodo di tempo, noterai che sei diventata più stabile mentalmente.
Posizione di partenza: seduti su una sedia. 

Siediti sulla sedia e rilassati completamente. Piegati in avanti e appoggia i gomiti sulle ginocchia, metti i palmi delle mani uno sopra l’altro con il dorso delle mani in su. Appoggia la testa sopra le mani in modo che la fronte tocchi leggermente il dorso della mano superiore.

Quindi inspira lentamente e profondamente, cercando di rimanere completamente calma. Dopo aver riempito i polmoni completamente, trattieni il respiro per alcuni istanti. Quindi fai un ulteriore inspirazione breve e vigorosa, dopodiché espira lentamente tutta l’aria fino allo svuotamento completo dei polmoni.

Questo esercizio deve essere ripetuto fino a 60 volte.

Siamo sicuri che la ginnastica cinese ti aiuterà sicuramente. Credi in te stesso!

Leggi anche “Dimagrire nel sonno”

Dieta Meno 15 chili

-15 chili con la Dieta e neanche un grammo di grasso in eccesso

Dieta mano 15 chili

Di solito ci accorgiamo dei chili di troppo dopo il periodo invernale, quando si avvicina la primavera. Le vacanze invernali con il cibo in abbondanza insieme alla diminuzione di attività fisica, purtroppo portano inevitabilmente ad un aumento del peso corporeo. Ma ultimamente sempre più persone iniziano a lamentarsi dell’aumento di peso, perché con lo smart working ci moviamo di meno, siamo seduti davanti al computer molto tempo e ci stiamo abituando a muoversi meno. Il cibo e i vestiti ordinati via internet, lavoro e studio on-line e ci ritroviamo in casa seduti o sdraiati per lunghi periodi di tempo, giorno dopo giorno. Tutto questo non porta giovamento al nostro fisico. Quindi diventa necessario rimettersi in forma non solamente durante la primavera, ma anche durante l’anno. Vediamo come diventare più leggere con meno 15 chili con una dieta giusta.

Prima di considerare diversi tipi di diete che possono fare miracoli per la tua figura, bisogno precisare che ognuna di esse sarà molto più efficace se durante la dieta viene praticato regolarmente l’esercizio fisico. Ricordiamo inoltre che l’esercizio fisico durante il dimagrimento serve anche per mantenere la pelle elastica e soda. In effetti può succedere che la pelle perde il suo tono con la perdita di grasso corporeo (leggi articolo sul argomento qui).

Non dimenticare inoltre che durante le diete è necessario condurre uno stile di vita sano, cioè rinunciare a bevande alcoliche e al cibo spazzatura, bere molta acqua naturale temperatura ambiente e assumere le vitamine aggiuntive. Perché solo un approccio integrato ti darà il risultato desiderato e potrai perdere peso abbastanza velocemente e allo stesso tempo i chilogrammi persi andranno via per sempre.

Dieta rigorosa -15 chili

Dieta mano 15 chili - Dieta Rigorosa

Questa dieta comporta rigide restrizioni dietetiche, nonché il rifiuto di cibi dolci, al forno e amidacei. La dieta -15 chili è suddivisa a periodi di due giorni. Questa suddivisione permette all’organismo di ricostruirsi e di abituarsi all’assimilazione di alimenti simili.

I primi due giorni sono considerati d’urto. Durante ognuno di essi puoi mangiare fino a 2 chili di yogurt greco (senza zucchero e frutta), un bicchiere di succo di pomodoro e mangiare qualche fetta di pane nero, non esagerare con il pane.

Lo yogurt greco può essere sostituito con il latte o Kefir. Il succo di pomodoro invece può essere sostituito con un insalata di cavoli o carote. Se hai i problemi al tratto gastrointestinale o per qualche motivo non puoi mangiare il pane nero, potresti sostituirlo con la farina d’avena.

Terzo e quarto giorno della dieta -15 chili

Il menu del terzo e quarto giorno è composto da cibi proteici. Per colazione dovresti bere caffè o tè con il latte e mangiare una fetta di pane integrale con burro e miele (1 fetta). Per pranzo invece mangia il brodo e 100 grammi di carne magra o pesce magro. Come spuntino pomeridiano bevi un bicchiere di latte con mezzo cucchiaino di miele. Per cena puoi mangiare 2 uova, 100 grammi di carne bollita e un bicchiere di latte (yogurt o kefir). Puoi bere il latte prima di andare a dormire.

Quinto e sesto giorni della dieta -15 chili

Mangia le verdure durante il quinto e il sesto giorno. Colazione e merenda sono composti da 2 mele e 2 arance. A pranzo puoi mangiare la vinaigrette e passato di verdure. Cena invece sarà composta da cavoli, carote, barbabietole bollite o al vapore. Puoi anche bere una tazza di tè con un po’ di miele e una fetta di pane nero o di segale.

Dopodiché torna ai giorni d’urto. La Dieta -15 chili è progettata per un periodo di 20 giorni, dopo il quale noterai un grande cambiamento nel tuo peso perché effettivamente con questa dieta potrai perdere fino a 15 chili. Tuttavia esistono anche altre diete.

Dieta Cinese

Dieta Cinese meno 15 chili

Questa dieta è stata progettata per coloro che non possono aderire rigorosamente ad un determinato tipo di menu. Allo stesso tempo, questo regime alimentare agisce sul principio della riduzione dell’appetito e del cambiamento del metabolismo, che consente al corpo di bruciare i grassi più velocemente.

La dieta cinese prevede l’assunzione di una certa quantità di riso crudo ogni mattina. La regola molto importante è che non si può bere l’acqua per deglutire meglio il riso crudo, lo devi mandare giù “a secco”. La quantità di riso è determinata dalla tua età. Ad esempio, se hai 35 anni, devi ingoiare 35 chicchi di riso. Dopodiché non puoi mangiare e bere per 2 ore.

Dopo due ore puoi mangiare qualsiasi cibo, tranne la farina, cibi grassi e amidacei. E’ permesso mangiare il cioccolato amaro e il miele, ma lo zucchero normale dovrebbe essere evitato. Riduci anche l’assunzione di sale e cerca di non mangiare nulla 4 ore prima di andare a letto per massimizzare l’effetto della dieta.

La Dieta Cinese ha una durata di 2 settimane al massimo e può essere ripetuta solo dopo un mese. Durante il periodo della dieta è necessario includere nel menu i cibi contenenti calcio, come la ricotta, latte, fagioli, yogurt greco, perché calcio viene lavato via dal corpo e va reintegrato, altrimenti si rischia di compromettere l’attività cardiaca. Inoltre, è assolutamente necessario includere nel menu la carne per fornire al corpo le proteine che servono a supportare l’attività del organismo e aiuta a conservare alti i livelli di energia.

Questa dieta è particolarmente indicata per le persone con elevata acidità. Inoltre, seguendo la Dieta Cinese, non solo sarai in grado di perdere peso in eccesso, ma anche di eliminare la fame per lungo tempo e questo significa che i chili persi non ritorneranno facilmente.

Dieta Verde

Dieta Verde meno 15 chili

Gli amanti delle verdure possono provare la Dieta Verde, per perdere fino a 15 chili. Il suo principio è la scelta di verdure e frutta verdi. Credi che il menu di questa dieta sarà troppo scarso? Niente affatto, perché le verdure possono essere consumate crude, al vapore, nell’insalata e anche fritte.

Ad esempio, puoi friggere le zucchine in olio d’oliva e fare i broccoli al vapore. Il tuo pasto non sarò solo gustoso, ma anche sano. Da provare assolutamente anche l’insalata di mela verde con zucchine crude, cetriolo e prezzemolo, condita con lo yogurt magro. Per dessert invece, puoi cuocere nel forno una mela o bere una limonata al lime.

Potresti anche preparata una deliziosa insalata di cavoli oppure una zuppa leggera a base di cavoli, asparagi e piselli. Puoi bere un succo di mela verde per cena, ma devono essere freschi, spremuti e bevuti subito. Ricordati che i succhi già pronti dei supermercati contengono una quantità spropositata di zuccheri e contengono molto coloranti, evita di berli. Assicurati di includere nella dieta anche alghe ed erbe fresche, oltre alle cipolle verdi e fagioli.

La Dieta Verde deve essere seguita per due settimane. Durante questo periodo, il tuo corpo riceverà una quantità sufficiente di vitamine e minerali, ma il peso diminuirà di 12-15 chili. La regola principale di questa dieta è: solo frutta e verdura verdi di qualsiasi tipo e forma.

Tra tanti vantaggi di questa dieta c’è anche quello che riguarda le allergie. Gli alimenti di questa dieta non provocano le allergie, tranne nei casi rari e individuali.

Consigli generali

Qualsiasi tipo di dieta scegli, puoi includere le tisane nel menu, queste potranno aiutarti a purificare il corpo dalle tossine e dalle scorie. Inoltre nelle erbe sono contenute molte vitamine e minerali utili all’organismo (leggi anche “Guarire con il tè“). Inoltre durante il periodo di dimagrimento ricorda di bere molta acqua naturale e non dimenticare di assumere un multivitaminico. E ovviamente muoviti di più. Fai un po’ di stretching durante la giornata oppure un po’ di yoga leggera.

Per ridurre la sensazione di fame dovuta alle restrizioni dietetiche, cammina di più, perché la camminata aumenta l’efficacia delle diete. Trova o riprendi l’hobby che avevi per distrarti dai pensieri sul cibo.

Se hai la possibilità di andare a nuotare, fallo perché il nuoto aiuta a bruciare più calorie e mantiene la pelle tonica. Questo significa che perderai peso più velocemente e avrai il corpo tonico e bello.

Con la dieta potrai perdere fino a 15 chili ma se fai l’esercizio fisico adeguato raggiungerai il tuo obiettivo prima. Lezione di Yoga per dimagrire in armonia.

Leggi anche:

“Dimagrire camminando”

“7 consigli per avere la pelle perfetta ad ogni età”

“Come un hobby può influenzare la tua vita”

“Perché le diete non funzionano”

Eliminare il grasso sulla pancia

Come sbarazzarsi del grasso della pancia: il metodo scientifico per perdere peso

Motivi dell’accumulo del grasso nella zona addominale e come farlo andare via.

eliminare grasso sulla pancia
Per eliminare il grasso dalla pancia bisogno dapprima capire di quale grasso si tratta, perché anche grasso può essere di diversi tipi.

Gli studi dimostrano che il grasso maschile sui fianchi, sul basso addome e sulla parte bassa della schiena è di tipo ormonale, simile al grasso femminile sulle cosce e sui glutei. Questo grasso delle “aree problematiche” differisce da qualsiasi altro sia nel meccanismo di deposizione che nella strategia per sbarazzarsene. Quindi cosa bisogno fare per eliminare il grasso sulla pancia? Cerchiamo di capirlo insieme in questo articolo.

Come sbarazzarsi del grasso della pancia?

Per rimuovere il grasso della pancia, è importante capire se si tratta di grasso interno o grasso sottocutaneo. Parleremo di metodi per combattere l’obesità o di allenamenti brucia grassi. Migliorare i muscoli addominali sarà utile per combattere il grasso nell’addome inferiore, mentre il grasso viscerale brucia rapidamente con gli allenamenti cardio.

Il grasso viscerale è un tipo speciale di grasso che si accumula all’interno dell’addome. Il suo compito principale è proteggere gli organi interni dai danni. Ridurre la quantità di grasso viscerale aiuta non solo a rimuovere centimetri dalla vita, ma influenza anche lo sfondo ormonale del corpo, normalizzando l’appetito.

Per la pancia ormonale, esamineremo gli effetti di insulina, cortisolo, leptina, grelina e testosterone sull’aumento di peso in eccesso e sul grasso addominale inferiore. E’ utile sapere che la pancia ormonale negli uomini va via più velocemente con una dieta, mentre il grasso delle donne nell’addome inferiore brucia più velocemente con il cardio.

Leggi anche:

Strategia di perdita di grasso

Esistono diversi tipi di grasso che sono diversi per la struttura. Quindi il meccanismo per eliminare il grasso sulla pancia dipende dal tipo della pancia. Anche il grasso sottocutaneo non è lo stesso, ad esempio, il grasso nell’addome inferiore diventa freddo con il cardio, poiché l’ormone adrenalina blocca la circolazione sanguigna. Per rimuovere questo grasso, devi allenarti alla massima accelerazione.

La differenza tra il grasso viscerale e grasso sottocutaneo si può capire toccando la pancia. Il grasso viscerale è duro al tatto perché è composta da grassi saturi, mentre il grasso sottocutaneo è solitamente morbido. A sua volta, il grasso nell’addome inferiore si forma con un eccesso cronico di carboidrati nella dieta sullo sfondo di uno stile di vita sedentario.

Eliminare il grasso viscerale sulla pancia

  • Ridurre l’apporto calorico giornaliero del 15-20%.
  • Cardio nella zona di frequenza cardiaca brucia grassi 2-4 volte a settimana per 30-40 minuti.

Come eliminare il grasso sottocutaneo normale

  • Evitare i carboidrati veloci e controllare i grassi saturi.
  • Cardio 3-4 volte a settimana + esercizi per gli addominali.

Pancia ormonale

Eliminare il grasso sulla pancia - addome molle

Uno dei motivi per la comparsa di una pancia ormonale sono gli alti livelli di cortisolo. In condizioni normali, questo ormone è necessario affinché il corpo reagisca rapidamente in situazioni di stress, ma il cortisolo cronicamente alto influisce negativamente sul funzionamento del metabolismo. In particolare, viene accelerata la deposizione di grasso nel basso ventre.

Poiché il cortisolo è un ormone dello stress, livelli elevati sono associati a nervosismo e disturbi del sonno. I carboidrati veloci sono la tipica “cura” in queste condizioni, ma sono anche quelli che portano a una serie di problemi, una dei quali è il grasso della pancia. Se, avendo un alto livello di cortisolo, una persona inizia a seguire una dieta rigorosa, questo non fa altri che rallentare ulteriormente il metabolismo corporeo.

Inoltre, negli uomini con un basso livello di testosterone di grasso nell’addome inferiore aumenta, mentre la massa muscolare totale diminuisce. Di conseguenza, meno muscoli ci sono nel corpo, minore sarà il fabbisogno metabolico. Anche una dieta abituale in questo caso causerà un aumento di peso. Inoltre, possono aumentare i livelli di estrogeni, innescando l’obesità di tipo femminile.

I pericoli del grasso viscerale

Il grasso viscerale interno differisce dal grasso sottocutaneo in quanto è in grado di produrre ormoni. Si tratta di leptina, l’ormone che regola il senso di sazietà. In una persona di peso normale, la leptina viene prodotta durante i pasti, creando una sensazione di sazietà, spegnendo l’appetito.

Tuttavia, con l’obesità, il livello di leptina viene costantemente mantenuto alto. Questo riduce la sensibilità del corpo all’azione dell’ormone e provoca un consumo eccessivo di cibo. Inoltre, essere in sovrappeso può anche influenzare la produzione della leptina, che a sua volta aumenta il desiderio di carboidrati veloci.

L’azione degli ormoni sul corpo è stata ampiamente spiegata nel articolo “Perché le diete non funzionano“.

Ritenzione idrica nel corpo

Eliminare il grasso sulla pancia - ritenzione idrica
Uno stile di vita sedentario e una dieta malsana possono aumentare la percentuale di acqua, rendendo la pancia visivamente più grande.

Il grasso sottocutaneo nell’addome inferiore e sulle cosce è composto per il 2-3% da trigliceridi (acidi grassi) e per il 90% da acqua e altri fluidi intercellulari. Uno stile di vita sedentario e una dieta malsana con l’uso di salato, grasso e dolce possono aumentare la percentuale di acqua, rendendo visivamente più grande la pancia.

Il tessuto adiposo è come una spugna, assorbe l’acqua e mantiene il suo volume aumentato. Ma questa sua particolarità può essere usata in vantaggio, perché con la corretta azione meccanica, la “spugna” viene “spremuta” e i tessuti diventano più elastici. La terapia locale funziona su questo principio, che consente di rimuovere l’addome, in particolare il linfodrenaggio. Da notare, tuttavia, che non si tratta di eliminare effettivamente il grasso, ma solo l’acqua in eccesso contenuto nel tessuto adiposo della pancia.

Come eliminare il grasso del basso addome

Per eliminare il grasso sulla pancia, è importante rinunciare a cibi dolci e amidacei. I carboidrati aumentano il livello dell’ormone insulina, aprendo la capacità delle cellule di assorbire energia, e quantità eccessive di calorie presenti negli alimenti diventano materiale per la formazione di depositi di grasso nel corpo, soprattutto nella pancia ormonale.

Mangiare regolarmente grandi quantità di carboidrati veloci interferisce con la capacità del corpo di rispondere adeguatamente all’insulina e agli ormoni della sazietà. Il diabete di tipo II è spesso associato all’obesità e le diete dei diabetici si basano sul controllo completo degli alimenti che causano picchi di insulina.

Nutrizione e grasso della pancia inferiore

Per eliminare il grasso sulla pancia, devi imparare la teoria dell’indice glicemico. Il problema con gli alimenti a base di carboidrati “malsani” non è il loro alto contenuto calorico, ma il fatto che aumentano i livelli di glucosio nel sangue, e di conseguenza di insulina, troppo rapidamente. Tuttavia, quando i livelli di insulina diminuiscono, si attiva la sensazione di fame.

Per perdere peso, è necessario limitare il più possibile i carboidrati veloci nella dieta, aumentando allo stesso tempo la quantità di carboidrati complessi e alimenti con fibre. Le prove scientifiche suggeriscono che questo normalizza la secrezione di insulina nel corpo. Inoltre, la fibra alimentare aiuta la microflora intestinale a funzionare più correttamente agendo come prebiotico.

Allenamenti per sbarazzarsi della pancia

Mentre l’esercizio addominale rafforza i muscoli addominali, non può bruciare i grassi da solo. Per eliminare le riserve di grasso, hai bisogno di cardio a lungo termine con una frequenza cardiaca media di circa 30-45 minuti con una frequenza cardiaca di 130-145 battiti.

Tale allenamento non solo abbassa i livelli di glucosio nel sangue, ma accelera anche la circolazione sanguigna nel tessuto adiposo. L’ormone chiave prodotto dal corpo durante il cardio è l’adrenalina. Questo ormone attiva il rilascio di acidi grassi liberi dalle cellule adipose e bassi livelli di insulina migliorano i processi di combustione dei grassi.

Sotto l’influenza dell’adrenalina invece, il grasso interno si scioglie letteralmente. Tuttavia, il grasso nell’addome inferiore è di natura diversa e reagisce in modo diverso agli ormoni. In questo caso, i bruciagrassi e gli aminoacidi BCAA ti aiuteranno, permettendoti di aumentare l’efficacia dei tuoi allenamenti.

Undaria Pinnatifida
Undaria Pinnatifida. Grazie alla presenza naturale di due principi attivi come Fucoxantina e iodio, l’alga Wakame stimola il metabolismo e contribuisce all’eliminazione del grasso addominale.
26,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Stomaco freddo durante il cardio

I recettori del grasso maschile nell’addome inferiore non funzionano allo stesso modo dei recettori del grasso interno. Agendo sul grasso nell’addome inferiore, l’adrenalina riduce la circolazione sanguigna, bloccando la combustione dei grassi, motivo per cui lo stomaco si raffredda durante il cardio. In pratica, questo complica notevolmente il processo di combustione dei grassi.

Per eliminare il grasso sulla pancia inferiore, è necessario iniziare a fare esercizio con un basso livello di zucchero nel sangue. In pratica, questo significa fare allenamento cardio a stomaco vuoto o allenamenti mattutini con una dieta 16/8. Lavorare in tali condizioni costringe il corpo a sprecare riserve prontamente disponibili che si trovano proprio nel grasso della pancia. Inoltre nei mesi più freddi si può applicare la crema anti-cellulite riscaldante sulle “zone problematiche” prima del allenamento.

Crema Cellulite al Peperoncino
Crema Cellulite al Peperoncino
22,70 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Esercizi per i muscoli addominali

Eliminare il grasso sulla pancia - esercizi addominali

Il problema chiave dell’allenamento dei muscoli addominali per le persone obese è che molti di loro non sentono il lavoro dei muscoli addominali. Gli stessi muscoli addominali nelle persone in sovrappeso possono essere estremamente allungati, il che complica l’allenamento. E’ necessario eseguire gli esercizi di addominali in modo corretto per rinforzarli.

E’ utile sapere che, i muscoli addominali obliqui sono responsabili dello sviluppo dei muscoli dell’addome inferiore. In pratica, formano la caratteristica linea a forma di V. Esercizi come il ciclismo sono ottimi per sviluppare gli addominali laterali. Senza allenamenti regolari per l’addome, anche se rimuoverai la pancia, non otterrai affatto un fisico tonico.

La strategia giusta

Una strategia per combattere il grasso maschile nel basso addome e il grasso femminile nelle cosce è evitare carboidrati ad alto indice glicemico e fare cardio allenamento a stomaco vuoto per aumentare la resistenza all’insulina. Tuttavia, per eliminare il grasso viscerale sulla pancia, è sufficiente passare alla corretta alimentazione e all’allenamento cardio regolare. In questo modo il grasso scompare molto rapidamente.

In definitiva, per rimuovere il grasso viscerale che spinge la pancia in avanti, hai bisogno di fare allenamenti di cardio regolarmente e fare una transizione verso una corretta alimentazione. E per eliminare il grasso ormonale molle nell’addome inferiore bisogno portare l’organismo alla normalizzazione dei livelli di ormoni insulina, leptina e cortisolo.

Fonti scientifiche:

  1. Composizione in acidi grassi del tessuto adiposo nell’uomo: differenze tra i siti sottocutanei, fonte.
  2. Cambiamenti nel contenuto di acqua del grasso addominale sottocutaneo con rapida perdita di peso e mantenimento del peso a lungo termine in uomini e donne con obesità addominale, fonte.

Leggi anche “Come dimagrire nel sonno” e “Come dimagrire camminando”.

Mangiare prima di dormire fa dimagrire

Dietologo ha raccontato cosa mangiare prima di dormire per dimagrire

Mangiare prima di dormire fa dimagrire
Un noto dietologo ha raccontato cosa mangiare prima di andare a letto per dimagrire nel sonno.

Un noto medico dietologo Aleksej Kovalkov, che ha scritto diversi libri sul corretto approccio al dimagrimento, in un’intervista ha detto che c’è un alimento che si può mangiare prima di dormire per dimagrire. Si, hai capito bene! Mangi, vai a letto e dimagrisci! Ma di quale alimento si tratta?

Le uova sode mangiate prima di andare a letto attivano la produzione del ormone somatotropo, detto anche l’ormone della crescita, grazie al quale si verifica il consumo dell’adipe nel organismo. La produzione di questo ormone avviene tra mezzanotte e l’una di notte. Nel processo della produzione di somatotropina sono coinvolti una serie di aminoacidi e vitamine, che vengono prodotti sopratutto dai cibi proteici.

Mangiare prima di dormire fa dimagrire - Uova sode
Mangia prima di andare a letto il bianco di due uova sode e dimagrisci fino ai 200 grammi per notte.

Cibo ideale per dimagrire nel sonno

Il cibo ideale per attivare l’ormone somatotropina sono considerate le uova di gallina, quali possono essere consumate in diversi modi, va bene anche la frittata di uova. Ma attenzione, si deve mangiare solamente il bianco dell’uovo, senza il tuorlo.

Prima di andare a letto si può mangiare uova bollite, fritte o in altri modi, l’importante che il bianco dell’uovo entri nel organismo, ha detto il dietologo.

Il dr. Kovalkov ha riferito che i pazienti che consumavano il bianco di due uova ogni sera prima di dormire, perdevano il peso con costanza. Chi invece non ha seguito la regola non ha perso il peso.

Ketosnell
KetoSnell è ottimo coadiuvante termogenico, saziante e antiossidante, è un integratore naturale a base di estratti vegetali, per le diete dimagranti brucia grassi>
19,50 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Inoltre il dietologo ha detto che nei 50 minuti di produzione di somatotropina si bruciano attorno ai 200 grammi di grasso.

Si può mangiare anche le verdure prima di andare a letto perché riempiono lo stomaco e danno il senso di sazietà.

“Nel nostro organismo abbiamo un fermento molto importante chiamato pepsina, che viene prodotto quando le pareti dello stomaco sono in tensione. Per tendere le pareti dello stomaco sono necessarie verdure e la cellulosa che contengono. Quando il nostro stomaco è pieno si produce il fermento e il bianco dell’uovo viene digerito in tempo, di conseguenza gli aminoacidi entrano nel sangue e viene prodotto l’ormone somatotropina e noi dimagriamo”, – ha poi concluso dr. Kovalkov.

Leggi anche “Come dimagrire nel sonno”

Come dimagrire nel sonno

5 segreti per perdere i chili di troppo dormendo

Inizia a dimagrire da stanotte!

Come dimagrire nel sonno
Scopri come dimagrire semplicemente dormendo

Per perdere i chili di troppo è necessario sforzarsi e non poco perché bisogno cambiare lo stile di vita, le abitudini alimentari, fare l’esercizio fisico ed essere costante. Oltre a questo bisogno tenere a bada i livelli di stress. Per fortuna c’é anche altri modi più facili, come per esempio, cambiare un po’ le abitudini del sonno per far ripartire il metabolismo. Dopodiché l’organismo inizierà lavorare più attivamente e i chili di troppo inizieranno piano piano ad andare via anche quando stai tranquillamente sdraiata a letto. Si, perché dimagrirai dormendo. Chi non ha mai sognato una cosa del genere? Vediamo insieme come dimagrire nel sonno.

1. Un po’ di proteine prima di dormire

La classica regola di non mangiare troppo tardi è conosciuta a tutti ma non tutti sanno che un piccolo cocktail proteico 30-60 minuti prima di coricarsi accelera il metabolismo, abbassa la pressione arteriosa e aiuta il corpo a bruciare il grasso accumulato durante la giornata. Si, hai capito bene, proprio durante la notte mentre dormi. Però il cocktail non deve essere troppo calorico, non più di 150 calorie.

2. Buio totale in camera da letto

Come dimagrire nel sonno
Uno studio scientifico ha dimostrato che l’assenza di luce durante il sonno aiuta a bruciare i grassi più velocemente.

Sul fatto che stare al telefono o computer fino a tardi fa male perché agisce sulla produzione della melanina e come conseguenza distrugge il nostro metabolismo sicuramente lo sai già. Ma che anche una debole luce può provocare gli stessi effetti lo sanno in pochi.

Nel frattempo uno studio pubblicato nel 2020 conferma che il sonno per essere sano deve avvenire in totale assenza di luce. In pratica dobbiamo dormire in una stanza completamente buia. Quindi si alle persiane chiuse e alle tende oscuranti e via tutti i gadget dalla camera da letto! Dormirai meglio e non ti accorgerai come stai dimagrendo nel sonno.

3. Aerare la camera da letto

Come dimagrire nel sonno - Area fresca
La temperatura ottima nella camera da letto attorno ai 19 gradi.

Fai entrare l’aria fresca nella stanza prima di andare a letto, questo è un altro trucco che ti farà dimagrire nel sonno perché più è fresca la camera da letto, più i chili di grasso corporeo che se ne vanno. Questa scoperta è stata fatta dagli scienziati che hanno analizzato sia donne che uomini affetti da diabete. La temperatura ottimale nella camera da letto non deve superare i 19 gradi.

4. Osservare la routine quitidiana

Come dimagrire nel sonno
Alzarsi e andare a letto sempre alla stessa ora aiuta il tuo metabolismo ad essere più efficiente.

Gli scienziati dall’Università di Brigham Yang sostengono che le donne che osservano la routine quotidiana del sonno dimagriscono più velocemente rispetto a quelli che vanno a letto e si alzano negli orari sempre diversi. Quindi l’abitudine di alzarsi sempre alla stessa ora ha un effetto benefico sulla nostra salute perché la routine quotidiana stabile abbassa la probabilità di ammalarsi di cancro e delle malattie cardiache.

5. Respira l’odore di menta

Come dimagrire nel sonno
L’odore della menta peperita accelera il metabolismo e abbassa l’appetito.

Sicuramente è capitato anche a te di sentire l’odore di qualche cibo gustoso e la tua bocca si riempiva di saliva quasi subito e compariva dal nulla il senso di fame improvviso. Per fortuna ci sono gli odori con un’azione opposta, cioè quelli che abbassano l’appetito. Questi odori non sono cattivi come si potrebbe pensare, anzi!

Gli scienziati hanno scoperto che l’odore della menta peperita accelera il metabolismo e nello stesso tempo abbassa l’appetito cosa che fa la menta uno stimolatore prezioso del nostro metabolismo. Quindi si può bere una tazza di tè alla menta prima di andare a letto, si può anche accendere una candela alla menta o un diffusore degli oli essenziali. Inoltre si può anche mettere un po’ di menta sotto il cuscino oppure sul comodino accanto al letto. Un effetto simile producono gli odori di banana, della mela verde e della vaniglia. Ecco come la menta ti farà dimagrire nel sonno, semplicemente inviando i segnali di sazietà e assenza di fame al tuo cervello. In questo modo il corpo inizierà a bruciare il grasso in eccesso.

Sei golosa?

Se sei una golosona e non riesci proprio a resistere ai dolci puoi riempire la tua casa di candele profumate alla vaniglia e presto scoprirai che non sei più attratta dai dessert come prima. E’ un trucco che funziona davvero, provare per credere!

Adesso che hai scoperto come dimagrire nel sonno non ti resta che provare!

Leggi anche “Dimagrire camminando – programma di 4 settimane” e “10 trucchi per mangiare di meno” e “Mangiare prima di dormire fa dimagrire

Dimagrimento e gli effetti sulla pelle

Cosa fare per evitare rilassamento cutaneo dopo la dieta

Perché la pelle diventa flaccida dopo le diete e come prevenirlo

Dimagrimento e gli effetti sulla pelle
Una donna che vuole dimagrire deve pensare anche alla pelle per prevenire delle spiacevole sorprese dopo la dieta.

Ogni donna, cercando di dimagrire con vari metodi, dentro di sé ha un sogno di un fisico bello ma non può nemmeno immaginare quali rischi la stanno aspettando lungo il percorso. Scopriamo cosa porta un brusco dimagrimento e gli effetti sulla pelle.

Durante il processo di dimagrimento cambia il metabolismo, cambiano i processi biochimici costringendo l’organismo ad adeguarsi ai cambiamenti e limitazioni, lavorare sul limite delle sue possibilità. Come conseguenza, il grasso sottocutaneo si assottiglia e la pelle inizia a pendere e formare le pieghe innaturali e antiestetiche, compaiono i brufoli, colore della pelle del viso diventa grigiastra, si accentuano le rughe.

Donna che vuole dimagrire sicuramente non ha idea di tutto questo e la prospettiva del genere non credo che le potrà piacere. Spesso chi pratica le diete drastiche e troppo rigide alla fine ottiene la pelle molliccia che si rilassa e pende nelle zone problematiche del viso e del corpo.

Cosa fare per evitare rilassamento cutaneo

Se hai intenzione di dimagrire, sopratutto se vuoi perdere più di 5 chili devi in contemporanea alla dieta iniziare un programma che contrasta i danni alla pelle. Il problema del rilassamento cutaneo riguarda spesso le persone sopra i 30 anni, quando la pelle non è più turgida come nella gioventù ma anche le persone che hanno un livello di sovrappeso molto alto. Dunque, cosa si può fare durante il dimagrimento per evitare di avere gli effetti sulla pelle?

Le zone più colpite

Le zone più colpite sono la pancia, interno cosce, le braccia, il viso e il collo. Ex doppio mento diventa una piccola sacca di pelle. La pelle perde elasticità sopratutto quando si fanno le diete fai-da-te che puntano esclusivamente alla limitazione delle calorie in entrata.

Leggi anche “Dimagrire camminando – Programma di 4 settimane.

Buona notizia è che spesso questo effetto della pelle che pende si può evitare seguendo con costanza alcuni dei consigli pratici.

Bisogno ricordare che la dieta deve essere varia ed equilibrata. Nel menu devono essere presenti le proteine. Il nostro organismo ha bisogno di ricevere le proteine ogni giorno. La carne magra, pollo, tacchino, pesce e latticini devono far parte della dieta. Un limite dei grassi, che devono essere assunti giornalmente (30 grammi al giorno), porta inevitabilmente alla secchezza della cute e come conseguenza alla perdita del tono ed elasticità della pelle.

Dimagrimento e gli effetti sulla pelle
Bisogno ricordare che la dieta deve essere varia ed equilibrata per non avere gli effetti negativi sulla pelle del viso e del corpo.

Buone regole

  • Bisogno preferire i grassi insaturi che sono contenuti negli oli vegetali, nel pesce grasso e nei noci.
  • Regolarmente vanno fatti allenamenti con i pesi per mantenere i muscoli e la pelle delle zone problematiche tonici.
  • La sera fai la doccia tonificante che alterna la temperatura dell’acqua da calda a fredda. La doccia stimola la circolazione e aiuta a mantenere i muscoli della pelle tonici.
  • Sotto la doccia pratica un massaggio sulle zone problematiche con la spugna speciale ruvida.

Massaggio con le coppette

Rimarrai piacevolmente sorpresa nel scoprire quali miracoli fa con la cellulite il massaggio con le coppette! Per farlo non devi necessariamente spendere i soldi per la massaggiatrice. Devi solamente spalmare la crema anti-cellulite sulle zone problematiche oppure gel per la doccia con estratti di alghe marine e spostare la coppetta sulle zone interessate fino a quando la pelle non diventa rossa. Se non ci sono le zone bianche sulla pelle dopo il massaggio vuol dire che hai raggiunto il risultato voluto, la circolazione del sangue nella pelle è migliorato. Ma non devi essere pigra! Per avere un risultato soddisfacente che duri nel tempo devi essere regolare. Se farai questo massaggio ogni giorno non solo dirai addio alla cellulite ma avrai la pelle molto più elastica.

Kit Anticellulite con Olio di Betulla + Coppetta "Addio Cellulite"
Kit Anticellulite con Olio di Betulla + Coppetta “Addio Cellulite”
34,90 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Se ancora non hai la coppetta massaggiante puoi fare dei colpetti, dei pizzicotti o dei massaggi con le mani sulle zone problematiche.

Altre buone regole

  • Preferibile almeno una volta a settimana fare il bagno con l’aggiunta del sale marino. Questa procedura elimina dalla pelle tossine e tonifica. Ma devi stare attenta se soffri di sbalzi di pressione o hai problemi di cuore. Inizia con cinque minuti e poi vedi come va. Uscendo dalla vasca non sciacquarti, tampona con l’asciugamano morbido.
  • Ogni settimana fai il peeling con degli scrub. Peeling porta via le cellule vecchie e stimola la produzione delle nuove cellule del epidermide. La pelle nuova è più tonica. Dopo il peeling spalma la crema tonificante sulla pelle.
  • Scegli i prodotti per la pelle con gli ingredienti naturali e possibilmente biologici. In molto creme costose, anche quelle che si trovano in farmacia e sono delle marche conosciute, si trovano gli ingredienti che non solo non ti faranno bene ma possono addirittura nuocere! Leggi con attenzione Inci sull’etichetta. NON CI DEVONO ESSERE ASSOLUTAMENTE seguenti ingredienti: biothionol; hexachlorophene; mercury compounds; vinyl chloride, zirconium salts; halogenated salicylanilides; chloroform; methylene chloride.

Coenzima Q10

Per le pelli secche vanno benissimo le creme che contengono olio d’oliva e olio di cocco. Per le pelli grasse le formule non grasse con acido ialuronico. Un altro ingrediente benefico delle creme è il Q10. Due-tre gocce di Q10 aggiunte alla crema per il viso bastano per avere la pelle setosa e con meno rughe giorno dopo giorno. Puoi anche assumere in contemporanea l’integratore di Q10.

Coenzima Q10 è un naturale elemento necessario alla produzione dell’energia delle cellule. Q10 stimola il lavoro delle cellule all’interno degli strati più profondi della pelle. Inoltre Q10 prende parte nel processi rigenerativi della pelle facendo in modo che essa sia liscia e tonica. L’assunzione di Q10 è molto importante sopratutto nell’ottica della dieta, quando vengono limitati gli apporti delle sostanze all’organismo il che porta alla diminuzione della quantità di Q10 all’interno delle cellule. Se il livello di Q10 scende troppo la qualità della pelle ne risente e la sua struttura viene alterata.

Q10 Max - Integratore da Coenzima Q10 da Lievito Naturale
Q10 Max – Integratore da Coenzima Q10 da Lievito Naturale
23,80 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Come assumere Q10

Ogni persona che sta praticando il dimagrimento rischia di vedere comparire tra gli effetti sulla pelle le fastidiose smagliature. Q10 aiuta a prevenire la comparsa delle smagliature. E’ sempre meglio prevenire un problema che curarlo dopo. La dose giornaliera raccomandata di Q10 è 15-100 mg. E’ impossibile reperire questa quantità dall’alimentazione pertanto si consiglia di acquistare un buon integratore. Assumere il Q10 si consiglia durante i pasti per garantire la massima assimilazione. Q10 è liposolubile pertanto la sua assimilazione aumenta in modo notevole se viene assunto insieme al cibo che contiene i grassi, sopratutto i grassi vegetali omega-3 e omega-6.

Ricordati che i primi effetti dell’assunzione di Q10 noterai a distanza di alcune settimane pertanto, durante il periodo di dimagrimento si consiglia di assumerlo per tutto il periodo.

Vitamina B5

Una bella pelle, liscia e setosa dipende molto anche dalla normale funzionalità del tratto gastrointestinale. Proprio nel intestino con l’aiuto dei batteri si produce la vitamina B5 che gioca un ruolo chiave nel metabolismo dei grassi. B5 si produce solamente se nella dieta sono inclusi una quantità adeguata di lieviti, fegato, proteine, pomodoro, fagioli, riso naturale e crusca.

Prevenire il rilassamento cutaneo possono aiutare le procedure cosmetiche come massaggio, bendaggi e mesoterapia.

Si può ricorrere a varie procedure e prodotti cosmetici ma l’effetto non sarà tanto importante se non si rispetta la regola più importante. Si tratta dell’alimentazione sana. Proprio alimentazione equilibrata porta salute non solo alla pelle ma a tutto l’organismo in generale.

Conclusioni

Stai pensando al dimagrimento e vuoi evitare gli effetti sulla pelle? Sappi che un’alimentazione adeguata ti regalerà quella bellezza, raggiungere quale è impossibile usando solo i cosmetici. Vitamina C aiuta l’organismo produrre collageno che mantiene la pelle giovane e tonica. Ma solo sulle vitamine la pelle non può resistere. Per produrre le nuove cellule servono le proteine. Le proteine possono essere assunte in piccole ma sufficienti quantità. Siamo quello che mangiamo!

Nemici della salute della donna

Quali fattori possono minacciare salute femminile?

Da cosa viene influenzato estrogeno

Estrogeno non ama cattive abitudini e sport estremi

La salute della donna e il suo aspetto fisico dipendano da tanti fattori e anche dal ormone estrogeno. Sia la sua carenza che l’abbondanza non vanno bene. In una donna in salute gli ormoni sono in equilibrio ma alcuni fattori possono influenzare negativamente questo delicato equilibrio. Scopriamo quali sono i nemici della salute della donna.

Quali sono i fattori che portano allo squilibrio ormonale? Nemici della salute della donna, quali sono? Scopriamoli insieme.

Nemici della salute della donna
Quali sono i nemici della salute della donna? Leggi per scoprirlo.

Diete

Estrogeno viene sintetizzato dal grasso sottocutaneo dove inoltre si trova un fermento che tiene a bada il livello degli ormoni maschili quali, ovviamente sono antagonisti degli ormoni femminili. Se il grasso sottocutaneo viene a mancare, il livello di estrogeno scende. Per questo stare perennemente a dieta ipocalorica porta s’ a dimagrire ma a caro prezzo. Perché il livello di adipe scende in modo innaturale, solo perché il corpo non viene nutrito a sufficienza. La dieta non bilanciata influisce negativamente sul metabolismo rallentandolo e come conseguenza l’equilibrio ormonale viene a mancare.

Leggi anche “Perché le diete non funzionano”.

Deficit del colesterolo

Molte donne pensano che per dimagrire e mantenere la figura è necessario evitare i cibi grassi. Ma devi sapere che l’organismo sintetizza molti ormoni tra i quali anche l’estrogeno dal colesterolo. 20% di colesterolo necessario deve provenire dall’alimentazione. Anche se i prodotti che contengono il colesterolo sono grassi, eliminarli completamente dalla dieta è sbagliato. Quali sono questi alimenti? Carne di tutti i tipi, burro, uova, formaggi freschi.

Fumo

Uno dei nemici della salute della donna è il fumo. Fumo inibisce l’attività della proteina responsabile della sintesi del estrogeno. Quando l’ormone viene utilizzato in modo incompleto, la sua quantità totale nell’organismo aumenta.

Nemici della salute della donna
Fumo altera l’equilibrio ormonale della donna.

Inoltre, mentre si fuma va avanti il processo ossidativo durante il quale le cellule degli organi riproduttivi assimilano l’estrogeno in modo non adeguato.

Carenza di fibre

Una quantità di fibre adeguata, non inferiore ai 400 grammi di frutta e verdura al giorno, contribuisce alla regolare e completa pulizia del intestino. Altrimenti la microflora del intestino si altera e inizia a prodursi un fermento che va a togliere alle molecole di estrogeno acido glucuronico. Rimanendo senza l’acido, le molecole di estrogeno vengono riassorbite dalle pareti del intestino e rimesse in circolo aumentando il livello di ormone nell’organismo.

Regola Tin - Integratore Alimentare Vitamine con Fibre e Prebiotici
Regola Tin – Integratore Alimentare Vitamine con Fibre e Prebiotici
40,40 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Troppi dolci

Un consumo quotidiano dello zucchero, sopratutto in grandi quantità, mette a dura prova il lavoro di pancreas perché per elaborare lo zucchero l’organismo secerne insulina. Esagerare con il dolce è facile perché lo zucchero non si trova solo nei dolci e nelle bibite ma anche negli insaccati, nelle salse, nello yogurt con la frutta e in tanti altri prodotti che non immagini nemmeno. In questo modo l’organismo è costretto di produrre grande quantità di insulina ogni giorno. Il rischio di alterare l’equilibrio ormonale è alto. Ma allo squilibrio ormonale si aggiunge anche il rischio di diabete di II tipo e con le patologie endocrine l’estrogeno cala bruscamente, cosa altrettanto negativa.

Nemici della salute della donna
Zucchero è uno degli nemici della salute femminile perché altera il livello degli ormoni nel corpo.

Alimentazione squilibrata

Oggigiorno vanno di moda delle diete squilibrati, quali fanno l’accento solo su un tipo di alimenti, ad esempio grassi. Queste diete vi spingono a mangiare, ad esempio, solo i cibi grassi ed evitare i cibi proteici. Ma bisogno ricordare che nella dieta equilibrata ci devono essere sia grassi (animali e vegetali), che proteine (animali e vegetali) e carboidrati (verdura, frutta). Solo se l’alimentazione è bilanciata l’organismo produce dei fermenti che fanno parte del processo di sintesi del estrogeno.

Leggi anche “Cosa mangiare per dimagrire”.

Fitoestrogeni

Ultimamente ho letto su internet diversi articoli dove c’era la propaganda degli cosiddetti fitoestrogeni “per migliorare la salute femminile”. Alimenti che stimolano la produzione di estrogeno sono: cavolo, caffè, birra, olio di semi di girasole, olio di semi di lino, carote, legumi e prezzemolo. Dunque c’è da stare attenti a giocare con gli ormoni, se non siete stati dallo specialista e lui non ve lo ha consigliato esplicitamente. Perché quando si inizia a introdurre nell’organismo gli ormoni da fuori, l’organismo si smette di produrli cercare di riequilibrare il livello ormonale.

birra-stimola-estrogeno
La birra è uno degli alimenti che agisce sull’equilibrio ormonale femminile

Pollo tutti giorni

Per far crescere i polli più in fretta, i produttori utilizzano l’estrogeno. Quindi il pollo che troverai nei supermercati è ricco di estrogeno. Se ti piace tanto la carne di pollo puoi provare ad acquistare un polla in qualche allevamento piccolo o dai privati, se è possibile. Ma se non sai dove procurare la carne di pollo senza gli ormoni, cerca di evitare di mangiarlo tutti i giorni.

Disturbi del fegato

Deterioramento della funzionalità epatica porta alla diminuzione della produzione di estrogeno. Il fegato può essere danneggiato dai grassi trans che sono contenuti nei prodotti lavorati come cioccolatini, dolci, biscotti industriali, formaggi fusi, esagerato consumo di alcolici.

Mancanza di esercizio

Mancanza di esercizio fisico porta all’abbassamento del metabolismo degli estrogeni, alzando il loro livello nell’organismo in modo significativo.

Esercizio fisico tiene a bada gli ormoni
Praticare regolarmente lo sport aiuta a mantenere equilibrio ormonale su un livello ottimale.

Troppo sport

L’attività fisica regolare aiuta al normale metabolismo, tiene il peso sotto controllo e mantiene l’equilibrio ormonale dell’organismo. Ma tutto questo solo ad una condizione, lo sport deve essere piacevole, deve mettere le ali. Se dopo la palestra si è stanchi e senza forze e si sogna solo di andare a dormire – vuol dire che lo sport era troppo intenso. Bisogno ricordare che durante lo sforzo eccessivo viene prodotto l’ormone antagonista dell’estrogeno – testosteron.

Leggi anche “Dimagrire camminando – programma di 4 settimane”.

bottiglia acqua personalizzata
La rosa è il fiore più amato in assoluto, la usano per dichiarare l’amore, per rallegrare le giornate, per meditare sulla sua forma perfetta. La rosa è il simbolo della perfezione. Acquista la tua bottiglia perfetta qui

Foto: Maria Orlova, Igor Ovsyannykov, Elevate, Lena Shekhovtsova di Pixels

Cosa mangiare per dimagrire

Smetti di contare le calorie e impara cosa mangiare per dimagrire

Dimagrire in modo naturale senza patire la fame

Se sei qui vuol dire che la domanda “cosa mangiare per dimagrire?” te lo sei fatta. Devi sapere che il cibo rappresenta solo una piccola parte nel processo di dimagrimento. Esistono persone che mangiano quanto vogliono di qualunque cibo, senza mai ingrassare di un chilo. Ma ci sono anche persone perennemente a dieta, che si costringono a patire la fame, senza mai perdere un grammo di peso. Le persone del secondo gruppo sanno bene cosa significa respingere le voglie di cibo giorno e notte, per loro è una lotta quotidiana. Quindi qual’è il segreto del primo gruppo?

E’ veramente necessario patire la fame per dimagrire?

Cosa si deve mangiare per dimagrire?

Continua a leggere e lo scoprirai.

Cosa mangiare per dimagrire
La convinzione che per dimagrire devi patire la fame e sfinirsi in palestra è errata. Scopri perché.

Il vero problema del dimagrimento è costituito dagli ormoni e dall’equilibrio ormonale. I tuoi pensieri, le tue credenze, il tuo sonno e l’area che respiri contribuiscono a determinare la tua chimica corporea e i tuoi ormoni. Il cibo è uno dei molti altri fattori che possono influire sul tuo equilibrio ormonale e quindi sul tuo peso.

Il segreto del dimagrimento sta, dunque, nell’equilibrio ormonale e proprio su quello che devi puntare e non solo sulle calorie ingerite.

Se vai da un tipico dietologo è probabile che tu senta che per dimagrire devi mangiare meno. Può sembrare logico presupporre che mangiare meno e fare più esercizio fisico sia il solo modo per perdere peso, ma è una convinzione errata. I processi metabolici dell’organismo umano sono molto complessi e il concetto di ingerire meno calorie non è il solo modo per dimagrire.

Robert Atkins è stato il primo medico che ha stabilito un nuovo modello di dimagrimento basato sull’equilibrio ormonale. Dr. Atkins comprese in che modo i carboidrati facevano salire i livelli di insulina e come ciò potesse condurre alla produzione di ulteriori riserve di grasso corporeo.

L’insulina è un ormone che favorisce la formazione di grasso corporeo, quando i suoi livelli sono alti, il tuo corpo genera più lipidi. Come se non bastasse, quando i livelli di insulina sono molto alti, il corpo perde la capacità di bruciare i grassi. Perché l’insulina blocca la produzione degli ormoni responsabili a questo compito. Quindi ci ritroviamo in uno stato in cui si produce costantemente il grasso, senza mai riuscire a bruciarlo.

Atkins è arrivato alla conclusione che , se non si ingeriscono i carboidrati, i livelli dell’insulina non aumentano e quindi noi produciamo meno grassi e bruciamo più adipe con miglior facilità.

Perché le diete non funzionano?

Le diete basate sulle restrizioni, cioè su quello che si può o non si può mangiare non funzionano ed è un dato di fatto. La questione che si devono ingerire grassi, carboidrati e proteine è un falso problema. La vera questione su cui ci si deve concentrarsi è la tipologia di grassi, di carboidrati e di proteine.

Diete restrittive non funzionano
Diete rigide e restrittive non funzionano. Continua a leggere e scopro perché.

E’ utile sapere che il giusto tipo di grassi è necessaria al nostro corpo per un’equilibrio ottimale del corpo che permette ribaltare i processi chimici responsabili dell’ingrassamento. Lo stesso discorso vale anche per i carboidrati e le proteine. L’obiettivo è quello di ridurre l’infiammazione, le tossine e la resistenza alla leptina e all’insulina. Quindi alla nostra domanda “cosa mangiare per dimagrire?” possiamo rispondere che dipende da un fattore molto importante – la lavorazione, se si tratta di alimenti lavorati oppure no. La regola è molto semplice:

Se l’ha fatto la natura – fa bene, se l’ha fatto l’uomo – fa male.

cibo naturale fa dimagrire
Cibo naturale, non modificato da uomo è quello più adatto alla dieta sana e equilibrata. Nutre il corpo, aiuta a equilibrare sistema ormonale aiutando a dimagrire naturalmente.

Verdura, gran parte della frutta, semi, noci, insalate, olio a base di semi e di noci spremuti a freddo, erbe e spezie sono tutti alimenti vivi e organici, oltre alle proteine animali non lavorate, nutrono il tuo organismo senza provocare innalzamenti elevati di insulina, stress digestivo e infiammazione. Questi alimenti contengono molte più sostanze nutritive rispetto agli alimenti lavorati. Inoltre l’apparato digerente riesce a estrarre facilmente le sostanze nutritive da questi alimenti. Come conseguenza, ti senti più nutrita, hai più energia e non senti più tutta quella fame. Mangiando gli alimenti sani, naturali e non lavorati le tue cellule funzionano meglio diventando più sensibili agli ormoni liporegolatori e di conseguenza perdi peso molto più facilmente.

Pericolo nascosto negli alimenti lavorati

Gli alimenti lavorati sono prive di sostanze nutritive, spesso contengono dolcificanti, coloranti, esaltatori di sipidità, oli raffinati e ingredienti geneticamente modificati. Non è raro che contengono anche pesticidi, fungicidi ed erbicidi che non solo disturbano il prezioso equilibrio ormonale ma inducono problemi digestivi, infiammazione e picchi di insulina, innescando i programmi di autodifesa dell’organismo, cioè il programma di accumulo di peso corporeo.

Un’altra particolarità negativa dei cibi lavorati: essendo poveri di sostanze nutritive non placano il senso della fame. Dopo aver mangiato in abbondanza ti senti ancora affamata!

fast food-perché è pericoloso
Cibo spazzatura fa ingrassare perché altera equilibrio ormonale del organismo.

Industria alimentare o cosa c’è nel tuo piatto

Industria alimentare è una piazza altamente competitiva del valore di un trilione di dollari. Ma il compito delle industrie non è quello di produrre gli alimenti altamente nutritivi e sani. Purtroppo, l’obiettivo è un’altro: creare alimenti meno costosi, più economici da spedire e più durevoli sugli scaffali, e di… farvene mangiare una quantità maggiore! Come puoi intuire nessuno di quei obiettivi della industria alimentare riguarda la tua salute e ha a cuore il benessere del tuo organismo.

Quando vai a fare la spesa oppure stai per scegliere cosa mangiare chiediti:

“Questo cibo che sto per comprare e/o mangiare, in questa forma, esisteva mille anni fa?”

Se la risposta è si, vuol dire che stai nutrendo il tuo corpo e stai permettendo gli di diventare più efficiente nel perdere peso. Se la risposta è no, non stai nutrendo il tuo corpo ma le tasche di una multinazionale che produce quei alimenti…

olio per dimagrire
Fitocell è l’olio corpo naturale per massaggi contro la cellulite e la ritenzione idrica, con estratti naturali di Ginkgo Biloba, Edera, Rusco e oli essenziali di Limone e Menta. Aiuta a prevenire e a combattere gli inestetismi della cellulite, favorendo la microcircolazione sottocutanea, grazie alla presenza di preziose sostanze funzionali dalle spiccate proprietà stimolanti, tonificanti e rassodanti.

Perché il cibo sano sembra meno buono?

Ci sono diversi motivi per cui abbiamo voglia di cibo spazzatura:

  • dipendenze alimentari;
  • parassiti;
  • problemi relativi agli zuccheri nel sangue;
  • resistenza alla leptina;
  • resistenza all’insulina.

Quindi all’inizio potresti non desiderare i cibi sani ma con il tempo le tue abitudini cambieranno.

verdura-sana-fa-bene
Verdure sono ottime per nutrire il corpo e far riequilibrare il sistema ormonale.

Cosa mangiare per dimagrire

Dovresti iniziare semplicemente aggiungendo il più possibile i cibi genuini. Ricordati di aggiungere alimenti fermentati coltivati per guarire la digestione e i cibi ad alto contenuto di omega-3 per contribuire a ridurre l’infiammazione e a invertire la resistenza alla leptina e insulina.

Se hai un’abitudine mangiare molti cibi pronti, cibo da fast food e alimenti lavorati, all’inizio per te sarà molto difficile apportare le modifiche alla dieta. Può darsi che il tuo organismo è assuefatto all’estrema quantità di condimenti che di solito sono pieni di grassi e zuccheri nocivi, di aromi artificiali esaltatori del gusto che contribuiscono a stimolare l’appetito.

Mix di Oli Vegetali Bio "Omega Oil" - Bio Champion
Mix di Oli Vegetali Bio “Omega Oil” – Bio Champion
3,45 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Se vuoi dimagrire mangiando dovrai seguire la natura. Se finora hai mangiato molti cibi lavorati, all’inizio limitati ad aggiungere i cibi sani alla tua dieta. Ad esempio puoi mangiare un’insalata condita con i semi di lino prima del hamburger. Semi di lino sono ricchi di omega-3. Inoltre se la carne del tuo hamburger fosse biologica sarebbe davvero fantastico. Perché la carne derivata da animali erbivori contiene meno pesticidi, meno ormoni e meno conservanti. Puoi anche mangiare l’hamburger senza il pane. Quando la dipendenza da cibo spazzatura sarà spezzata, il panino del genere non sarà più attraente di un pezzo di polistirolo.

Così, giorno dopo giorno, aggiungi sempre più cibi veri ai tuoi soliti piatti e alla fine sostituisci il cibo lavorato con i piatti di cibo genuino.

cosa-mangiare-per-dimagrire-dieta-sana
Alimenti sani sono quelli naturali, non lavorati da uomo. Fanno saziare il tuo organismo nutrendolo e fornendo le vitamine, gli aminoacidi, grassi buoni fondamentali per il benessere del tuo corpo.

Una colazione tipo: uno yogurt naturale biologico senza zucchero ne dolcificanti, un o due frutti, qualche noce.

Un pranzo d’esempio: insalata mista con un po’ di semi (piatto abbondante), un pezzo di carne alla griglia condita con un filo di olio d’oliva extravergine e per finire un po’ di frutta fresca di stagione.

Una cena: insalata caprese, una fettina di carne (se ti va) condita all’olio d’oliva e per finire un po’ di frutta.

Di solito ci vuole incirca un mese di costante impegno nello scegliere il cibo sano, dopodiché il tuo corpo si abitua al cibo vero, si disintossica dal cibo spazzatura e ti viene in automatico scegliere il cibo sano da mangiare.

Adesso sai cosa mangiare per dimagrire in modo naturale e senza patire la fame. L’importante è avere la voglia di cambiare, avere la costanza e tenere sempre presente il tuo obiettivo finale: dimagrire in modo sano e senza lo stress delle diete rigide. Perché se mangi il cibo naturale, non lavorato e ricco di nutrienti il tuo corpo si sente nutrito, si sazia molto prima e non ti chiede un pezzo di torta alle undici di sera.

Leggi anche: “Dimagrire camminando” e “10 trucchi per mangiare meno”.


Nel articolo sono state usate alcune informazioni prese dal libro “Trasforma il tuo corpo usando la tua mente . Il metodo Gabriel” di Jon Gabriel.

Foto di: Vegan Loftz, cottonbro, Daria Shevtsova, Trana Doan, Magda Ehlers di Pixels.

10 trucchi per mangiare di meno

Scopri 10 trucchi che ti faranno mangiare meno ingannando la sensazione della fame.

Come ingannare il cervello e sentire meno fame

Ti sei accorta che mangi più del dovuto? Hai preso qualche chilo e vuoi assolutamente perderli prima dell’arrivo dell’estate? Questi 10 trucchi per mangiare meno ti aiuteranno ingannare il cervello e anche la fame.

Potrebbe piacerti anche Dimagrire camminando.

10 trucchi per mangiare meno ingannando senso di fame
10 trucchi per mangiare meno e dimagrire

10 trucchi per mangiare meno

  1. Mangia in silenzio

    Ultimamente gli scienziati hanno scoperto che, quando mangiamo con la TV accesa o con la musica di sottofondo, ci prendiamo il gusto e mangiamo di più. Inoltre ci viene più difficile rinunciare al cibo dolce o grasso. Se vuoi mangiare meno, mangia in silenzio.mangiare-davanti-alla-tv

  2. Fai una passeggiata prima di mangiare

    E’ stato scoperto che una passeggiata all’area aperta prima di mangiare abbassa il senso di fame. Succede perché l’organismo viene ossigenato.
    Se non hai la possibilità di fare una passeggiata, fai alcuni respiri profondi. Se sei molto motivata a dimagrire, puoi fare alcuni esercizi come piegamenti del corpo e alla fine un po’ di stretching. 10 trucchi per mangiare meno

  3. Ascolta il tuo corpo

    Ascolta i segnali che il tuo corpo ti manda: mangia solo se hai fame veramente e fermati appena senti che sei sazia. Se non sei affamata non mangiare solo perché è l’ora di pranzo o perché le tue amiche/colleghe ci vanno. Vai a fare una passeggiata che sicuramente ti farà bene.non-mangiare-se-non-hai-fame

  4. Goditi il cibo

    Per dimagrire non devi costringerti a patire la fame o mangiare cibi insipidi che non ti piacciono. Lasciati tentare dal dessert una volta a settimana e mangia la carne fritta ogni tanto, se ti piace molto. Ma negli altri giorni scegli le ricette più salutari, cercando di variare sempre tra pesce, frutti di mare, carne bianca e rossa, tanta verdura cruda e cotta. Come dessert scegli la frutta di stagione ma cerca di non esagerare. Scegli sempre il cibo che ti piace e goditi il tuo pasto.10 trucchi per mangiare meno

  5. Bevi un bicchiere d’acqua prima di mangiare

    Bere un bicchiere di acqua prima di mangiare aiuta a tenere sotto controllo l’appetito. Lo stomaco si sente già abbastanza pieno ancora prima di mangiare e come conseguenza ti senti sazia molto prima.10 trucchi per mangiare meno

  6. Insalata al posto di antipasto

    Un’altro trucco molto efficace per mangiare di meno è quello di iniziare dall’insalata. Le verdure dell’insalata sono ricche di nutrienti e sono voluminose ma contengono poche calorie. Quindi lo stomaco si riempie di verdure e dopo rimane poco spazio per il cibo più calorico. Dopo l’insalata puoi mangiare un secondo piatto proteico come pesce, carne, uovo o fagioli. Dopo un pasto del genere difficilmente avrai voglia del cibo dolce perché ti sentirai molto sazia. per dimagrire mangia prima un'insalata

  7. Attenta ai colori!

    Ormai è risaputo che color blu abbassa l’appetito. Invece rosso, arancione e giallo aumentano l’appetito. Pertanto quando vai ad una cena fuori o ad un pranzo dai parenti vestiti di blu. A casa invece puoi optare per una tovaglia blu e dei piatti color cobalto!10 trucchi per mangiare meno

  8. Dormi molto

    Un’altra scoperta che hanno fatto gli scienziati riguarda il sonno. E’ stato dimostrato che le persone che dormono solo 5-6 ore per notte è più propenso ad essere in sovrappeso rispetto alle persone che dormono 7-8 ore. Pertanto, se vuoi dimagrire, vai a letto prima ed evita di mangiare troppo a cena, per dormire meglio.dormire bene aiuta a mangiare meno

  9. Annusa la menta

    Scienziati di tutto il mondo si danno sempre molto da fare per scoprire i metodi di dimagrire e mangiare meno e hanno fatto un’altra scoperta curiosa ma molto utile per noi. Hanno scoperto infatti che se si annusa una mela, una banana oppure la menta il cervello viene ingannato pensando che abbiamo già mangiato e di conseguenza il senso di sazietà arriva prima.10 trucchi per mangiare meno

  10. Lavati denti

    Lavati i denti appena finisci di mangiare. Facendo così invii il messaggio al tuo cervello di aver mangiato abbastanza e inoltre è molto probabile che non vorrai sporcare i denti di nuovo con qualche cibo “fuori dal programma”. lavare denti aiuta a non mangiare fuori orario

Potrebbe interessarti anche Perché le diete non funzionano.

red-rose-style
Torna di moda lo stile Minimal Chic! Acquista qui i prodotti con questa splendida rosa rossa.

Per creare questo articolo sono stati usate le foto da Pixels di: Kool Shooters, Daria Shevtsova, Uriel Mont, Andrea Piacquadio, Nathan Cowley

Dimagrire camminando – programma di 4 settimane

Scopri il programma di 4 settimane per dimagrire camminando

Scopri perché devi camminare per dimagrire

Se vuoi dimagrire ma non hai mai fatto nessuna attività fisica allora è meglio non buttarti a capofitto in palestra sugli attrezzi, potresti fare peggio che meglio! Inizia con una bella camminata. Camminare di mattina a passo spedito rilassa la mente, toglie il nervoso e alza l’umore. Continua a leggere e scoprirai il programma di 4 settimane per dimagrire camminando.

Quando una persona si muove poco l’organismo diventa pigro e poco sensibile alle proprie esigenze e finisce di mangiare troppo non tanto per il fabbisogno vero ma quanto per inerzia e noia. Ti è capitato di mangiare per noia?

Dimagrire camminando è il metodo più naturale che esiste, perché camminare è l'attività naturale dell'essere umano
Camminare regolarmente ti farà dimagrire di più e con meno fatica rispetto alle estenuanti allenamenti in palestra.

Stato ormonale del organismo

L’attività sportiva regolare cambia lo stato ormonale dell’organismo. Le donne che praticano regolarmente attività fisica hanno il livello di ormoni responsabili della comparsa del appetito più basso.

Introducendo l’attività fisica nella tua vita potrai migliorare il tuo benessere generale. Perché la camminata normalizza il lavoro di tutti sistemi e organi: normalizza la pressione arteriale, abbassa il livello di colesterolo nel sangue, migliora la secrezione dell’insulina.

Venasal - Integratore per Circolazione, Vene e Capillari
Venasal – Integratore per Circolazione, Vene e Capillari
32,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Il moto attivo aiuta a regolare il lavoro del sistema nervoso, cardiaco, respiratorio e digestivo. Tutto l’organismo inizia a lavorare in modo più efficace. Ma voglio subito precisare che non c’è bisogno di affaticarsi troppo. Attività fisica deve iniziare piano piano e devono svolgersi in armonia con il vostro fisico. Non c’è bisogno di violentare se stessi.

Stai semplicemente facendo delle passeggiate!

Prima Settimana del programma “dimagrire camminando”

Alzati e cammina!

Iniziare è sempre difficile ma è impossibile, basta volerlo. Nella prima settimana del programma “Dimagrire camminano” di 4 settimane, esci di casa 5 minuti prima. Non prendere l’ascensore, non ti serve! Scendi per le scale tranquillamente, senza fretta. Fai un giro per il quartiere, respira l’aria fresca, cammina verso la fermata del autobus o torna verso la tua macchina. Senza accorgertene hai già fatto almeno 500 passi! Come minimo. Quando ti rechi al lavoro con l’auto, cerca di parcheggiare più lontano, in questo modo aggiungerai altri 200-400 passi.

dimagrire camminando-programma di 4 settiname
Se puoi cerca di non usare la macchina per andare al lavoro, vai a piedi oppure parcheggia lontano per avere la possibilità di camminare

Alcuni lavori non richiedono la presenza costante, se questo è anche il caso tuo puoi approfittarne per andare a rinfrescare le idee camminando fuori, fai un giro intorno al palazzo e torna in ufficio e hai fatto altri 400-500 passi!

Se invece uscire durante l’orario di lavoro non è possibile perché da te non si usa così, allora potresti camminare avanti e indietro nel tuo ufficio o per i corridoi. L’importante è camminare.

Lozione d'Urto Anti-Cellulite - Azione Fresco
Lozione d’Urto Anti-Cellulite – Azione Fresco
35,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Durante l’ora di pranzo

Prendi l’abitudine di camminare durante l’ora di pranzo. Scegli la destinazione lontano dal ufficio e vai a camminare. I primi 3-4 minuti cammina tranquillamente, senza fretta farai attorno ai 500-600 passi. Poi inizia a camminare in modo leggermente più veloce, come se avessi un po’ di fretta. Cammina in questo modo finché non compare un leggero affanno. A questo punto ritorna a camminare con il passo tranquillo, se è necessario fermati e riprendi il fiato. Ricordati che devi respirare! Altri 5-7 minuti e hai già fatto almeno 1400 passi!

A questo punto puoi tornare al lavoro con un passo lento e rilassato e con il senso del dovere compiuto!

Dopo il lavoro fai una passeggiata per le strade della tua città, 15 minuti con il passo veloce oppure 1 ora con un passo lento, scegli te. In questo modo hai altri 1500 passi sul tuo conto.

Totale passi giornalieri fatti: 1500-3000 passi.

Seconda Settimana del programma “Dimagrire camminando”

Continua a camminare!

Sei giunta alla seconda settimana del programma di 4 settimane. Continua a uscire di casa 5 minuti prima, fai la solita passeggiata nel quartiere. I primi 100 passi cammina alzando e abbassando lentamente il mento (questo esercizio stimola la tiroide), poi aumenta il ritmo della camminata. Se è necessario fermati e riprendi il fiato. Poi entra nel tuo palazzo, prendi l’ascensore e sali fino all’ultimo piano e poi scendi a piedi ed esci dal palazzo (altri 200 passi).

Dimagrire camminando - programma di 4 settimane
Quando prenderai l’abitudine di camminare prova salire e scendere le scale senza prendere l’ascensore. Se compare l’affanno fai la pausa e riprendi

Se il tuo posto di lavoro non è lontano vai a piedi, altrimenti parcheggia l’auto un po’ più distante e camminando verso il lavoro fai tutte le telefonate che devi fare. In questo modo avrai fatto altri 100 passi.

Durante l’ora di pranzo vai a fare una passeggiata al centro commerciale, cammina per i corridoi, prova dei vestiti e cammina di nuovo. Non importa che compri nulla, sei lì per un altro scopo. In questo modo hai già fatto almeno 3500 passi.

Gel Gambe Microcircolo Venugem - Kosmika
Gel Gambe Microcircolo Venugem – Kosmika
23,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Dopo il lavoro

Dopo il lavoro fai una camminata respirando profondamente. I primi 4 minuti con un passo lento, poi altri 5 minuti con un passo veloce, poi torna a camminare con il passo tranquillo. Ma non dimenticare di respirare e quando è necessario fermati e riprendi il fiato. Respirazione è molto importante, non devi mai avere problemi con la respirazione. In questo modo hai fatto almeno altri 500 passi.

Dimagrire camminando - programma di 4 settimane
Dopo il lavoro fai una bella passeggiata, ti farà dimenticare i problemi di lavoro e farà rilassare il tuo sistema nervoso.

La sera

Invece di sdraiarsi sul divano dopo aver cenato a guardare un’ennesima puntata di qualche inutile soap opera, esci a fare una camminata insieme alla tua famiglia, al tuo marito e i tuoi bambini. Una sana passeggiata prima di andare a letto gioverà a tutta la famiglia.

Se il tempo è brutto oppure, per qualche motivo non puoi uscire di casa la sera, puoi camminare per il salotto durante le pause pubblicitarie.

Alla fine della giornata hai sul tuo conto 12 000 passi, direi un bel risultato!

Olio corpo tonificante
Olio corpo naturale super tonificante – Olio di canapa bio profumata e zenzero. L’olio essenziale di zenzero , naturale antinfiammatorio, aiuta la naturale rigenerazione cellulare e il suo aroma speziato allevia la sensazione di stanchezza, con l’aiuto dell’olio di buccia di limone e lavanda. Raccomandato anche come idratante profumato per la gravidanza.

Terza Settimana del programma “Dimagrire camminando”

Sei sulla buona strada!

La terza settimana del programma di 4 settimane delle camminate è iniziata! A questo punto inizia a svegliarti 15 minuti prima e dopo aver fatto tutte le procedure esci di casa per la tua passeggiata mattutina.

Passeggiata da sola o con i colleghi durante l’ora di pranzo dove più ti piace: al parco, lungo mare, attorno al centro commerciale etc. Dovresti camminare 15-30 minuti con il solito ritmo alternato che ormai conosci bene. Puoi ascoltare della musica mentre cammini ma ricordati che deve essere allegra, ritmica e non lagnosa e lenta. La musica grintosa ti aiuterà ad avere l’umore giusto e il ritmo adatto alla camminare.

Dimagrire camminando - programma di 4 settimane
Invece di rimanere in ufficio allora di pranzo esci e vai a fare una passeggiata lungo il fiume o al mare, o per il centro della città. Oltre a dimagrire ti farà riposare anche mentalmente e dopo avrai più energia e freschezza mentale.

Dopo il lavoro devi fare la spesa e andare a prendere i figli? Bene! Puoi usare il tragitto per aggiungere al salvadanaio altri passi. Fai il giro in più attorno al supermercato, guardi le vetrine, osservi la gente e intanto il conteggio dei passi cresce. Se è possibile sali e scendi da un piano all’altro del supermercato a piedi, usando le scale.

Dopo cena

Al posto del dessert dopo cena fai una bella camminata. Inutile dire quanto questo gioverà alla tua salute e silhouette. Venti minuti della camminata possono bastare. Ma se non hai resistito e hai mangiato il dolce allora dovresti camminare un’ora con un passo spedito.

Credo che sceglierai venti minuti con il passo tranquillo senza il dessert…

"Circularom" Forte Gambe Leggere - Integratore Alimentare
“Circularom” Forte Gambe Leggere – Integratore Alimentare
17,90 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Prima di andare a fare la doccia guarda se tutte le cose in casa sono in ordine. No, non devi fare le pulizie di notte! Dovresti solamente passare a setaccio le stanze mettendo le cose a posto, in questo modo fare altri passi che si aggiungeranno a quelli già fatti.

In questo modo hai fatto i tuoi 14 000 passi anche oggi!

Quarta Settimana del programma “Dimagrire camminando”

Fine della corsa? O meglio della camminata…

Sei giunta alla quarta settimana del programma. Alzati 20-30 minuti prima. La solita passeggiata nel quartiere, sali con l’ascensore fino all’ultimo piano e scendi a piedi. Prima di entrare al lavoro fai la passeggiata attorno all’ufficio.

All’ora di pranzo la solita passeggiata con il ritmo alternato ma con una leggera variazione: primi 5 minuti con la velocità massima ma senza mai mettersi a correre, poi rallenta il passo ma non troppo e cammina così altri 5 minuti. Poi altri 10 minuti con un ritmo tranquillo. Non dimenticare di complimentarti con te stessa, te lo sei meritata!

Dimagrire camminando - programma di 4 settimane
Camminare è l’attività tipica dell’uomo ed è quella più adatta di qualsiasi altra per dimagrire. Assecondando la natura raggiungerai il tuo peso-forma più facilmente e senza fatica

Prima di uscire dal lavoro cammina sulle scale su e giù per alcuni minuti e poi ancora 10-15 minuti fuori, all’area aperta.

La sera dopo cena la solita passeggiata e la messa in ordine della casa (in casa c’è sempre qualcosa che non è in ordine).

Così alla fine della giornata sul tuo conto ci sono 16 000 passi! Complimenti! Lo hai fatto!

Coq10, Magnesio e Biancospino Complex
Coq10, Magnesio e Biancospino Complex
29,50 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Conclusioni – questo è solo l’inizio!

Hai fatto 4 settimane di programma “Dimagrire camminando” e spero che ci hai preso gusto. A questo punto, se hai seguito tutti i consigli, hai appreso delle nuove abitudini salutari e hai perso qualche chilo. Se il tuo peso è rimasto invariato, cosa molto improbabile, allora dovresti verificare dove potrebbe essere il problema:

  • cibo troppo ricco di carboidrati semplici (pane, pasta, pizza, riso bianco, biscotti, cereali, zucchero, miele etc.);
  • troppi grassi nel cibo (sopratutto grassi trans che si trovano nei cibi pronti e nel fast food);
  • le ore di sonno troppo poche;
  • dieta troppo povera di proteine (il nostro organismo ne ha bisogno sopratutto quando fa gli sforzi fisici, per non perdere la massa muscolare devi regolarmente assumere i cibi proteici: fagioli, carne di tutti i tipi, uova, bacon);
  • patologie in corso di tipo endocrino che impediscono il dimagrimento naturale.

I primi tre punti sono abbastanza facili da verificare, basta essere onesti con se stessi. Nell’ultimo punto invece la situazione è più complessa. Se hai dei sospetti di avere dei problemi ormonali è meglio fare le analisi e dei controlli dallo specialista. Vai dal tuo medico e fatti prescrivere degli esami da fare per sapere con certezza di avere o no i problemi di salute che possono causano il sovrappeso.

Dimagrire camminando - programma di 4 settimane
Il corpo ama essere sano e se lo metterai in condizioni di volere essere sano, non farà nessuna resistenza al dimagrimento

Dovresti sapere che…

Ci sono altre due cose che devi sapere.

  1. Quando c’è del peso in eccesso l’organismo tende ad accumulare anche i liquidi (la famosa ritenzione idrica). Può darsi che hai perso il peso, dopo aver fatto tutti quei passi, ma il risultato non si vede perché il gonfiore lo copre. Le donne tendono a trattenere l’acqua sopratutto in prossimità del ciclo. Se sei vicina al ciclo, prima di disperarti per l’assenza di risultato, aspetta qualche giorno e continua a camminare. L’acqua non è il grasso, si trattiene facilmente ma va via altrettanto facilmente. Normalmente dopo il ciclo la ritenzione idrica diminuisce spontaneamente. Quindi è consigliabile iniziare il programma “Dimagrire camminando” di 4 settimane subito dopo il ciclo.
  2. Dopo aver fatto tante camminate è probabile che i tuoi muscoli delle gambe si sono rafforzati. I muscoli pesano sempre di più rispetto al grasso, pertanto potresti essere dimagrita ma sulla bilancia non si vede. Dovresti misurare i tuoi risultati non solo sulla bilancia ma anche con il metro. Misura la circonferenza dei fianchi, del seno e del punto vita e fissa i risultati su un foglio, dopo qualche mese potrai paragonare i tuoi progressi con orgoglio.

E adesso?

Il programma di 4 settimane per dimagrire camminando non finisce qui! L’inizio è stato dato, adesso tocca a te a proseguire per la tua strada! Con il tempo, se non è ancora successo, prenderai l’abitudine di camminare molto a piedi ed è molto probabile che vorrai fare altra attività fisica, è normale – il tuo corpo ci prende gusto nel sentirsi bene e sempre più in forma. Ma ricordati che non deve mai diventare uno stress, fai delle attività sportive che ti piacciono veramente come ad esempio nuoto, corsa in bicicletta, danza latino-americana, ginnastica posturale.

red-rose-style
Ti piace stile Minimal Chic? Acquista questi articoli qui.

Insomma, ci devi andare volentieri e devi uscire da lì con il sorriso. La tua mente e il tuo corpo devono percepire queste attività come qualcosa di estremamente piacevole. Dimagrire in questo modo sarà ancora più facile perché il tuo corpo non farà nessuna resistenza.

Forse ti è già capitato oppure lo hai sentito dire da qualcuno che in palestra si “ammazzava di fatica” per dimagrire ma alla fine non solo non dimagriva ma addirittura prendeva altro peso. Perché è successo? E’ semplice! Perché quella estenuante attività fisica viene percepita dal corpo e dal subconscio come uno stress enorme, come un attentato alla sopravvivenza e come conseguenza attivava le difese del organismo rallentando il metabolismo e quindi addio il dimagrimento! Pertanto se hai solo letto l’articolo per curiosità, ma vuoi dimagrire. Inizia subito dimagrire camminando con il Programma di 4 settimane!

(Se vuoi approfondire questo argomento leggi questo articolo. )

Ultima motivazione per dimagrire camminando

Ti sembra faticoso camminare? Pensa che una passeggiata di un’ora al giorno con il passo energico permette di consumare tanta energia che in un anno potrebbe diventare 30 chili di grasso!

Se hai letto l’articolo ma ancora non hai iniziato non aspettare troppo! Inizia da domani! Cambia la tua vita in meglio! E’ arrivato il momento di seguire il Programma di 4 settimane per dimagrire camminando!

Segui i tuoi bioritmi, scegli il tempo per le passeggiate che più ti piace ma cammina. Inizia piano piano e dopo aumenta il ritmo e il tempo. Non devi fare subito lo sportivo agonistico, non devi dimostrare niente a nessuno se non a te stessa. L’importante è iniziare e i risultati non tarderanno ad arrivare!

Leggi anche: Perché le diete non funzionano , Cosa mangiare per dimagrire e I nemici della salute della donna.


Per alcuni consigli ci siamo ispirati al libro del dietologo dr. A. Kavalkov, “Metodo del dr. Kovalkov – Vincita sul peso”.

Nel articolo sono state usate foto da Pixels dei fotografi: Daniel Reche, Sam Lion, Rachel Claire, Vanessa Garcia, Keira Burton, @thiszun, Ava Trifo.

Perché le diete non funzionano

Hai provato svariate diete ma non hai perso nemmeno mezzo chilo?

Hai fatto la dieta e avevi perso qualche chilogrammo ma dopo li hai ripresi con gli interessi… In questo articolo UltraBeauty spiega perché le diete non funzionano.

Forse non sai che nel nostro corpo esiste un ormone regolatore del peso corporeo, la leptina. Questo ormone esercita un ruolo fondamentale sul peso corporeo ma fino al 1994 era sconosciuto. E’ stato scoperto da Jeffrey Friedman, un ricercatore presso la Rockfeller University di New York.

Si è scoperto che la leptina viene prodotta dalle cellule adipose e aiuta a tenere il conto di quanti lipidi ci sono nel corpo. Questo ormone, prodotto dalle cellule, viaggia attraverso il flusso sanguigno finché non si connette con un’altra cellula, situata altrove nel corpo, facendole svolgere un’azione specifica.

Perché le diete non funzionano
Svelato il segreto perché le diete non funzionano

Leptina – ormone contro obesità

La leptina è l’ormone principale del controllo del peso corporeo. Più hai cellule adipose (o più esse sono grandi) più leptina produci.Quando hai un alto livello di leptina nel tuo corpo, il tuo cervello riceve il messaggio che ci sono molti lipidi nel tuo corpo, perciò smetti di avere fame. Se invece la leptina in circolo è pochissima: mangi di più.

Leggi anche “Nemici della salute della donna” .

Un corpo che funziona normalmente (nelle persone magre) è molto sensibile ai livelli di leptina così, il cervello anda il messaggio alla tiroide affinché produca più ormoni tiroidei, e questo fa accelerare il metabolismo. Inoltre, improvvisamente la persona non ha più voglia di alimenti dolci, ha più energia e brucia più calorie. Il cervello comincia controllare l’assunzione del cibo. Ogni volta che la persona con le funzioni ormonali normali mangia, il suo stomaco produce ormoni che indicano sazietà; quando i livelli di leptina sono alti, il cervello diventa molto più sensibile a questi ormoni e la persona si sente sazia molto prima.

Persone naturalmente magre

Spesso le persone naturalmente magre sono attive e hanno molta energia. Qualche volta mangiano molto e le altre restano quasi a digiuno per tutto il giorno. Il motivo per cui una persona magra non finisce il suo pranzo dipende dal fatto che la sua chimica è diversa. Il suo cervello è più sensibile ai messaggi del suo stomaco. La leptina ha cambiato l’equilibrio ormonale del suo organismo facendola sentire sazia molto prima e permettendole di bruciare più calorie durante la giornata. Quello che viene chiamato – metabolismo veloce!

Leggi anche “Nemici della salute della donna”.

Scoperta dei ricercatori perché diete falliscono

I ricercatori hanno scoperto che le persone in sovrappeso hanno i livelli alti di leptina, ma non perdono peso. Perché? E’ semplice!

Le persone obese e sovrappeso hanno la resistenza alla leptina.

Ciò significa che il cervello non ascolta più l’ormone leptina e questo equivale a non averla più: a questo punto si diventa sempre più grassi! Le cellule non riescono più a rispondere al messaggio della leptina.

Perché le diete non funzionano
Ecco perché le diete non funzionano, è scoperto l’ormone responsabile dell’obesità – leptina

A causa della resistenza alla leptina, anche se hai un peso in eccesso di 25, 50 o 95 chili il tuo cervello pensa che in corpo hai un livello di grassi pari a zero. Quindi, il tuo cervello ti costringe a mangiare una grande quantità di cibo grasso e ipercalorico, per accrescere il livello dei grassi corporei. Dopo, quando hai ingerito questi cibi, il tuo corpo fa in modo che ogni grammo di cibo in più che hai mangiato, al di là del fabbisogno reale, venga immagazzinato sotto forma di grasso.

Il tuo organismo sta solo cercando di farti raggiungere il livello salutare, anche se in realtà lo hai già superato da un po’. La resistenza alla leptina è uno dei perché le diete non funzionano.

La resistenza alla leptina è un incubo per chi vuole dimagrire. Nel mondo contemporaneo la resistenza alla leptina stanno vivendo milioni di persone in tutto il mondo.

Bio 45 Micronutrienti Energy con Guaranà
Bio 45 Micronutrienti Energy con Guaranà
18,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Alzare l’interruttore della leptina

La resistenza alla leptina è un fattore evolutivo degli umani, concepito per aiutare ad aumentare il peso per motivi di sopravvivenza, quando la quantità di cibo era scarsa e le condizioni climatiche molto rigide. Il grasso è la difesa naturale del corpo contro gli inverni freddi e le carestie.

Patire la fame o trascorrere le giornate al freddo sono tipi particolari di stress, che innescano specifici schemi chimici nel organismo che portano il cervello ad essere resistente alla leptina, costringendo il corpo a ingrassare.

Perché le diete non funzionano- stress cronico
Lo stress può diventare cronico e causare l’alterazione ormonale che contribuendo all’aumento del peso corporeo

Anche se non ci dobbiamo più preoccupare di carestie e congelamento, ci resta ancora lo stress. Oggi ci sono molti tipi di stress di quanti non ce ne fossero un tempo:

  • stress mentale;
  • le esperienze emotive traumatiche;
  • le tossine;
  • i farmaci infiammatori;
  • gli alimenti troppo lavorati;
  • i disturbi del sonno;
  • la dieta ipocalorica;
  • alimenti GMO.
Vitacalm Melatonina Sublinguale - Integratore per il Sonno
Vitacalm Melatonina Sublinguale – Integratore per il Sonno
16,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Tutti questi fattori possono provocare dei mutamenti ormonali nel organismo pari a quelli di una carestia. Il cervello viene ingannato e attiva il programma di sopravvivenza della resistenza alla leptina. In pratica, gli stress della vita moderna attivano nel organismo il programma di auto conservazione che stimola l’aumento di peso corporeo. Così, quando ti svegli ogni giorno odiando il tuo lavoro o vivendo un rapporto personale distruttivo, il tuo organismo riceve dei segnali di stress e sviluppa con il tempo la resistenza alla leptina ed ecco perché le diete non funzionano. Non riesci a perdere peso anche con la dieta più rigida e restrittiva e quel poco che perdi, ritorna con gli interessi poco dopo.

Perché le diete non funzionano

Una volta compresa la resistenza alla leptina capiamo perché le diete non funzionano. La dieta restrittiva imita uno stato di digiuno obbligando te stesso di fare la fame e combattendo contro ogni voglia alimentare, stai ricreando nel tuo organismo la stessa condizione della vera fame. In questo modo si attiva il programma di sopravvivenza, tu diventi resistente alla leptina. Come conseguenza, hai sempre fame, senti la stanchezza continuamente e fai fatica a fare qualsiasi movimento fisico finendo di detestare l’esercizio fisico.

Cosa fare se diete non funzionano

Come abbiamo già detto, oggi ci sono molti tipi di stress cronici che possono provocare la resistenza alla leptina e mettersi a dieta non fa che peggiorare la situazione. Dunque, come è possibile uscire da questo circolo vizioso?

Perché le diete non funzionano - via di uscita
Come interrompere il circolo vizioso, trovare la via d’uscita e dimagrire in modo sano?

Ecco l’elenco di alcune regole fondamentali che ti aiuteranno a diminuire lo stress quotidiano:

Acquista Online su SorgenteNatura.it
  • Scegliere di mangiare i cibi “veri”. Quali sono? Tutto il cibo reperibile naturalmente nella natura sarebbe nutriente e non provocherebbe l’infiammazione o picchi eccessivi di zuccheri nel sangue. Nel cibo vero sono inclusi proteine derivate da animali allevati a regime biologico, noci e semi crudi, vegetali a foglia verde, verdure, frutta ed erbe.
Perché le diete non funzionano devi mangiare più Cibo naturale sano
Per perdere i chili di troppo non servono le restrizioni caloriche ma l’alimentazione sana e equilibrata, ricca di nutrienti.
  • Sonno regolare. Dormire almeno 8 ore al giorno. Gli scienziati hanno trovato la correlazione tra le ore di sonno e la corporatura della persona: meno una persona dorme, più è robusta! C’era un punto critico nelle loro ricerche: dormire meno di 6 ore per notte era marcatamente collegato all’obesità. Inoltre hanno scoperto che le persone che cercano di dimagrire perdono il doppio dell’adipe quando dormono bene una notte intera. E’ stato scoperto che dormire meno di 6 ore per notte fa aumentare i livelli di grelina, innescando la fame e rallentando il metabolismo; inoltre riduce la sensibilità alla leptina e all’insulina. Ma c’è dell’altro! E’ stato dimostrato che tagliare le ore al sonno scatena ben più che un aumento di peso. Hanno scoperto che le donne che dormivano meno di 5 ore in genere avevano il 45% di possibilità in più di subire un infarto miocardico, rispetto alle donne che dormivano 8 ore di fila.
Perché le diete non funzionano - carenze di sonno
Se vuoi perdere peso dovresti dormire almeno 8 ore per notte

Il sonno sostiene lo stato di salute di tutto l’organismo. Ma quando ti privi del sonno il tuo corpo si sottopone a uno stato di stress cronico. Il corpo rilascia l’ormone dello stress cortisolo che attiva i programma di difesa, e comincia ad andare in modalità accumulo cronico di grasso.

VitaCalm Tutta Notte - Integratore Sonno con Melatonina
VitaCalm Tutta Notte – Integratore Sonno con Melatonina
16,00 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it
  • Fare l’esercizio fisico. Se hai molti chili in più l’esercizio fisico per te diventa molto faticoso e passa la voglia di fare qualsiasi tipo di sport, ma ho una buona notizia per te! Ottimo modo per dimagrire senza morire di fatica in palestra è semplicemente camminare. Si, hai letto bene!
Perché le diete non funzionano-poco esercizio fisico
Se vuoi dimagrire bene e senza troppi sforzi inizia a camminare, almeno mezzora ogni giorno.
  • Passeggiare fa benissimo alla salute. Inizia con una mezzora di camminata al giorno e vedrai che ti sentirai molto meglio e, se camminerai con costanza, inizierai a dimagrire. Alla sana camminata all’aria aperta sarà dedicato un articolo a parte, qui mi limito soltanto di dire che si può benissimo dimagrire camminando, senza “ammazzarsi” in palestra.
Infuso Ayurvedico "Energia Positiva" con Mirtilli Rossi e Ibisco
Infuso Ayurvedico “Energia Positiva” con Mirtilli Rossi e Ibisco
4,10 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Leggi anche “Dimagrire camminando – Programma di 4 settimane”

  • Elimina fonti di stress. Esamina cosa ti fa arrabbiare durante la giornata e cerca di eliminare la fonte di stress, se è possibile. Se hai un rapporto logoro che si protrae da tempo ma non ha un futuro – taglia! Non porterà a nulla se non a farti ingrassare ancora di più. Se non puoi eliminare lo stress per qualche motivo –trova una soluzione per te accettabile. Ad esempio, se hai un lavoro che detesti ma non puoi attualmente cambiarlo, allora cambia la tua visione del lavoro, trova dei lati positivi oppure chiedi di cambiare il reparto (ufficio, ruolo), cerca di non prendere tutto troppo sul personale, sii distaccato. Il tuo lavoro non è tutta la tua vita. è solo un modo di guadagnare. In seguito potrai cercare una valida alternativa ma per ora prendila con leggerezza. Ricordati che stress ti fa ingrassare è uno dei perché le diete non funzionano.
Perché le diete non funzionano - stress prolungato
Stress da vita privata insoddisfacente può diventare cronico e causare l’aumento di peso corporeo
  • Trovati un hobby. Fare un’attività piacevole attiva gli ormoni della felicità e spegne gli ormoni di stress. Inoltre, quando siamo impegnati nelle attività piacevoli ci dimentichiamo di tutto il resto del mondo, compreso il cibo. Tuo hobby un giorno non potrà diventare una fonte di guadagno o, addirittura un vero lavoro. Perché no?!
Perché diete non funzionano - mancanza di stimoli positivi
Avere un hobby, un passatempo preferito fa bene alla salute, aumenta i livelli di ormone della felicità e ci fa sentire speciali
  • Meditare. Benefici della meditazione sono enormi e magari dedicherò alla meditazione un articolo a parte. Qui basta dire che per sperimentare i benefici della meditazione, all’inizio basta trovare una musica rilassante, sedersi su una sedia comodamente e rilassarsi con gli occhi chiusi. Bastano anche 15-20 minuti. Puoi trovare delle meditazioni guidate gratuite su YouTube. Se non vuoi la musica, siediti in silenzio e cerca di non pensare a nulla, sopratutto ai problemi. Meditare due volte al giorno porta importanti benefici, lo scoprirai molto presto se dedicherai del tempo alla meditazione.
Perché diete non funzionano - mancanza di relax
Meditare fa bene alla salute, non è difficile ed è a portata di tutti. Non importa assumere le posizioni da yogi, basta sedersi comodamente, chiudere gli occhi e rilassarsi.
Sinergia di Oli Essenziali Puri - Rallegra
Sinergia di Oli Essenziali Puri – Rallegra
7,50 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Diete non funzionano – adesso lo sai perché

Dunque, adottare una dieta restrittiva e contare le calorie non serve a niente. Bisogno cercare piuttosto di mangiare i cibi sani e naturali nella quantità che il vostro organismo richiede. Forse la perdita di peso non sarà così immediata ma con il tempo, quando alcuni tipi di stress saranno affrontate, la tua chimica del organismo cambierà e scoprirai che i cibi spazzatura non ti attirano più. Al contrario, sentirai il desiderio di cibi sani e altamente nutritivi.

Nel giro di qualche mese, non sarai più così affamata e svilupperai abitudini alimentari più sane.

Perché l’obiettivo da puntare non è il dimagrimento ma il benessere!

Quando il corpo stesso vuole essere magro, il dimagrimento avviene più facilmente. Ma per arrivare a questo punto può volerci del tempo. Armati di pazienza se vuoi avere i risultati e sii costante. Sappi che quando arrivi al punto in cui il tuo corpo vuole liberarsi dal peso in eccesso, perderlo diventa automatico.

Perché diete non funzionano - ritrovare gioia
Lo stile di vita sano porta il tuo fisico ad essere magro naturalmente. Un corpo che vive in modo sano vuole essere sano e magro. Il segreto sta proprio qui!

Vero dimagrimento inizia da un lavoro interiore. Regolando gli squilibri chimici del corpo cominciando dagli stress mentali ed emotivi, comincerai a compiere le scelte alimentari sane in modo naturale. In questo modo il tuo organismo diventerà più sensibile alla leptina e ad altri ormoni liporegolatori. Diventerai come le persone naturalmente magre, avrai molta più energia e manterrai stabile il tuo livello di zuccheri nel sangue per molte ore, passando lunghi periodi di tempo senza cibo e senza sentire la fame, il tuo senso di sazietà comparirà molto prima.

Leggi anche “Cosa mangiare per dimagrire”.

Ecco perché le diete restrittive non funzionano, perché non tengono conto di una complessa chimica del organismo umano pensando che basta una primitiva restrizione calorica per perdere il peso. Adesso sai che le diete apportano ulteriore stress alla tua vita.

Vivi sano e sarai magra!

Infuso Happy Mondays con Limone, Zenzero e Pepe
Infuso Happy Mondays con Limone, Zenzero e Pepe
3,95 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Leggi anche “10 trucchi per mangiare di meno”.


Alcune informazioni sono state prese dal libro di Jon Gabriel “Trasforma il tuo corpo usando la tua mente – Il metodo Gabriel”.

Foto usate nel articolo: Cats Coming, Anete Lusina, Wendy Wei, Roberto Hund, Karolina Grabowska, Jill Wellington, Filipe Delgado, Andrea Piacquadio, Taryn Elliot, Ketut Sabiyanto by Pexels